Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Lifestyle

Oggi, 6 aprile, è il Carbonara Day: origini e curiosità su questa festa

E, prima di Pasqua e Pasquetta, si festeggia una delle specialità più amate in assoluto. Oggi, 6 aprile, con il Carbonara Day, si rende omaggio a uno dei piatti romani più famosi al mondo: la Carbonara. Una ricetta che nella capitale è considerata “sacra” e guai a tentare di riadattarla modificando alcuni ingredienti.

Il Carbonara Day è una festa dedicata alla celebrazione della pasta alla carbonara, uno dei piatti più famosi e amati in Italia. La sua semplice ma magica ricetta, che prevede l’utilizzo di uova, pancetta, formaggio e pepe nero, si fonde per creare un sapore indimenticabile. Non c’è niente di meglio che gustare una porzione di pasta alla carbonara calda e cremosa, magari accompagnata da un bicchiere di vino rosso e da buona compagnia. Invitiamo tutti gli amanti della pasta a sollevare un piatto di spaghetti alla carbonara in onore del Carbonara Day.

La vera storia della Carbonara

La Carbonara è un piatto tipico della cucina italiana, originario della tradizione romana. Secondo la leggenda, i carbonai avevano bisogno di un pasto sostanzioso per affrontare il duro lavoro, per cui hanno aggiunto al piatto del Cacio e Ova il guanciale e il pepe. Tuttavia, ci sono altre teorie che attribuiscono la creazione della Carbonara ai soldati americani durante la Seconda Guerra Mondiale, che mescolavano uova e pancetta.

Inoltre, c’è una teoria che la Carbonara sia stata inventata a Napoli dai napoletani che hanno aggiunto le razioni militari contenenti uova in polvere e bacon alla pasta. Infine, c’è la teoria che il cuoco bolognese Renato Gualandi abbia creato la Carbonara per accontentare i gusti dei soldati americani durante la liberazione di Riccione nel 1944. Non c’è una versione definitiva della storia della Carbonara, ma rimane una prelibatezza culinaria molto apprezzata in Italia e all’estero.

Dalle ore 12.30 di oggi tutti ai fornelli con l’hashtag #carbonaraday

A partire da questa mattina, alle ore 12, i cuochi di tutto il mondo, esperti e amatoriali, si daranno battaglia sui social per condividere la miglior carbonara preparata. Basterà mettersi ai fornelli e preparare il piatto per poi postarlo, se volete anche insieme alla ricetta, sul web. Sono ammesse stories, post e foto interamente dedicati alla pasta più famosa e apprezzata, unico vincolo, non dimenticare di inserire l’hashtag #carbonaraday e #mycarbonara. Secondo quanto riportato dal sito de Il Messaggero, ad oggi sono oltre 1.4 milioni i contenuti condivisi su Instagram con l’hashtag #Carbonara. Ideato dai pastai di Unione Italiana Food e supportato IPO – International Pasta Organisation, il #CarbonaraDay ha raggiunto in 5 anni una platea potenziale di oltre 1 miliardo di persone, diventando un appuntamento virtuale attesissimo dai food influencer, media, cuochi e appassionati che desiderano condividere opinioni a proposito di questo piatto e, più in generale, sul rapporto tra tradizione e contaminazione in cucina.

Qual’è la ricetta tradizionale romana?

I romani assolutamente non transigono su possibili rivisitazioni e innovazioni quando si parla della loro amata pasta alla carbonara. Quindi, per non sbagliare, prendete nota e scoprite, oppure ripassate, insieme a noi la ricetta originale romana. Tanto per cominciare, è importante utilizzare i “veri” ingredienti: pasta, rigorosamente guanciale (non pancetta), pecorino, uovo, pepe. 

Preparazione:

  • Prendete il guanciale e toglietelo a tocchetti. Potete anche farvelo tagliare  direttamente in macelleria.
  • In una ciotola unite e mescolate uovo e pecorino, allungati con un pochino di acqua. Mescolate il tutto finché non si formerà un composto omogeneo e cremoso. Aggiungete sale e pepe.
  • Mettete sul fuoco la pentola con l’acqua, inattesa che arrivi a bollore.
  • In una padella antiaderente fate cuocere il guanciale a tocchetti con un filo di olio. Lasciate il fuoco basso e attendete che il guanciale diventi croccante.
  • Prendete bene i tempi di cottura quando buttate la pasta perché deve esser pronta contemporaneamente al guanciale.
  • Quando la pasta sarà pronta, scolatela mantenendo un pò di acqua di cottura e versatela in un recipiente diverso. Poi aggiungete il guanciale con il suo grasso. Mescolate per bene e poi aggiungete anche il composto ottenuto con uovo e pecorino.
  • Mescolate tutto senza far rimanere i grumi e, se volete, aggiungete altro pepe o pecorino.

Come invitare i vostri amici a partecipare

Se volete invitare anche i vostri amici a condividere la propria ricetta, potete farlo inviando loro una delle seguenti immagini. E poi, una volta immortalata e postata sua maestà la carbonara, buon appetito!

 

 

Mostra di più

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.