Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Cucina e Ricette

Dieta buddista: come funziona? Menù, cibi ammessi, vietati ed efficacia

Se stai cercando un modo sano ed equilibrato per perdere peso o semplicemente per vivere uno stile di vita più sano, la dieta buddista potrebbe essere la soluzione che fa per te. Questa dieta si basa sui principi della filosofia buddista, che promuove l’equilibrio, la moderazione e la consapevolezza. Qui troverai tutto ciò che devi sapere sulla dieta buddista, compresi i cibi ammessi, quelli vietati e un menu completo per aiutarti a iniziare. Scoprirai anche come questa dieta può migliorare la tua salute e il tuo benessere mentale. Quindi, se sei pronto per abbracciare uno stile di vita più consapevole e salutare, continua a leggere per saperne di più sulla dieta buddista!

Scegliere la dieta giusta non è mai facile, ce ne sono tantissime e bisogna scegliere quella più adatta al proprio corpo. La dieta buddista aiuta a perdere peso e i risultati si vedono molto velocemente, ma è giusto sapere che prevede di mangiare davvero molto poco.
Probabilmente è proprio questo che consente di perdere peso in modo così veloce ed efficace. Chi l’ha provata ha svelato che i primi risultati si sono visti circa dopo 5-7 giorni.
Questa dieta solitamente viene associata alla tisana buddista, che deve essere bevuta tre volte al giorno. La tisana contiene erbe aromatiche e piante e ha un’azione dimagrante, drenante e disintossicante.
Con tutti gli alimenti che vengono introdotti in questa dieta non si superano le 1000 kcal giornaliere.

Un’alimentazione di compassione

Se vuoi nutrire il tuo corpo e il tuo spirito, l’alimentazione buddista è quello che fa per te! Il principio fondamentale è la compassione e il rispetto per tutti gli esseri viventi: secondo la tradizione, ogni forma di vita ha il potenziale per raggiungere l’illuminazione, quindi ogni essere vivente va trattato con rispetto e considerazione. E questo principio si riflette anche nella scelta degli alimenti: niente carne o pesce, perché l’uccisione degli animali va contro i principi di non violenza e compassione. Invece, la dieta buddista si basa su frutta, verdura, cereali e legumi, che sono considerati più vicini alla natura e alla vita vegetariana. Con l’alimentazione buddista, miri a promuovere l’armonia con il mondo e con te stesso, nutrendo non solo il corpo, ma anche lo spirito. Così, se vuoi seguire uno stile di vita che rispetti tutti gli esseri viventi e ti aiuti a raggiungere la pace interiore, la dieta buddista è la scelta giusta per te!

Cibi ammessi e vietati nella dieta buddista

Gli alimenti che si possono consumare seguendo questa dieta sono davvero pochi, quindi creare dei menù o un piano settimanale è davvero molto semplice.
Chi la segue può mangiare solo riso, verdure, frutta e bere tre volte al giorno la tisana buddista.
Non sono ammessi i condimenti, per cui ogni cibo deve essere consumato esattamente com’è. L’unico modo per riuscire a dare un po’ di sapore ai piatti è usare un po’ di gomasio oppure la salsa di soia.
Chi segue la dieta buddista non può assolutamente magiare carne, pesce, latte e latticini.
Gli alimenti cotti devono essere cucinati al vapore. Tra un pasto e l’altro bisogna bere una tazza di tisana buddista, per eliminare tossine e grassi.

Menù tipico della dieta buddista

Il menù della dieta buddista è davvero molto semplice da preparare. I pochi alimenti ammessi consentono di semplificare la realizzazione del piano quotidiano dei pasti.

  • Colazione: sappiamo bene che si tratta del pasto più importante della giornata, per questo nella dieta buddista prevede una o due porzioni di frutta;
  • Pranzo: a metà giornata ci si può concedere un buon piatto di riso, seguito da un’altra porzione di frutta;
  • Cena: la sera un piatto più gustoso, ovvero riso con verdura cotta, condita con salsa di soia oppure riso accompagnato dalla verdura condita con gomasio.

Efficacia e controindicazioni

Seguendo questa dieta la perdita di peso è sicura, perché si mangia davvero molto poco. Con uno schema così restrittivo è davvero impossibile non perdere peso in poco tempo.
L’aumento di peso dipende dallo sbilanciamento tra le calorie introdotte con il cibo e quelle bruciate grazie all’attività fisica e al proprio metabolismo. Riducendo in modo così drastico le calorie è automatico perdere peso.

L’effetto però non può essere duraturo. Quando si decide di dimagrire realmente si deve attuare un percorso molto più lento, con delle modifiche nell’alimentazione che non devono essere drastiche e devono basarsi sull’attività fisica che si decide di associare.

Una dieta così rapida e drastica porta a riprendere facilmente tutti i chili persi. Visto che la dieta si può seguire per un massimo di due settimane, la ripresa dei chili successiva sarà sicuramente molto veloce.
In questo periodo, inoltre, mancherà l’apporto giornaliero di calcio, ferro, vitamina A,B e D.

Se una persona soffre di pressione bassa o di anemia non può seguire una dieta come questa. Inoltre, la tisana dei monaci buddisti non deve essere assunta da pazienti in terapia con farmaci particolari.

 

Mostra di più

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.