Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Personaggi

Chi era Kobe Bryant, leggenda del basket? Tre anni dalla tragica scomparsa

Tre anni fa, il 26 gennaio 2020, la leggenda del basket Kobe Bryant è stato tragicamente strappato alla vita in un incidente aereo. Oltre a lui hanno perso la vita anche sua figlia 13enne Gianna e altre 7 persone. La morte del cestista ha lasciato un vuoto incolmabile nel mondo dello sport e nei cuori di tutti coloro che lo hanno conosciuto e amato. L’impatto sulla cultura popolare è stato davvero immenso, poichè la sua perdita ha suscitato una profonda tristezza e ha creato un enorme senso di vuoto tra i fan di tutto il mondo. L’eredità che Kobe Bryant ha lasciato dietro di sé comprende una grande dose di ispirazione, dedizione e determinazione. La sua vita e la sua carriera sono un grande esempio per tutti noi di come si possa raggiungere la grandezza attraverso l’impegno e la determinazione.

Tre anni dalla scomparsa di Kobe Bryant

Tre anni orsono, il 26 gennaio 2020, un tragico incidente costò la vita a Kobe Bryant, una delle più grandi leggende della pallacanestro. A seguito di uno schianto all’interno dell’area di Calabasas, in California, l’elicottero su cui viaggiava Kobe e gli altri 8 passeggeri precipitò, conseguendo un boato e generando un incendio. Purtroppo tra i viaggiatori non c’era soltanto Bryant, ma anche sua figlia Gianna Maria, di soli 13 anni. Il dolore che ne seguì scosse l’intero mondo dello sport.

L’incidente mortale che ha coinvolto un elicottero Sikorsky S-76B è accaduto nella mattinata del 29 gennaio, nel tratto di strada compreso tra Las Virgenes Road e Willow Glen Street. La chiamata al 911 è stata effettuata alle 9.47, con segnalazione di un possibile disastro e incendio. Il velivolo, costruito nel 1991, era decollato poco prima dall’aeroporto John Wayne Airport, ed aveva sorvolato la zona di Boyle Heights, vicino al Dodger Stadium, e Glendale. Secondo testimonianze, la visibilità era scarsa a causa della nebbia che si era formata nella zona dell’incidente. Lo stesso giorno si è registrato un forte calo della temperatura, che ha contribuito alla formazione di una densa foschia.

Vanessa Laine Bryant ha espresso il proprio dolore attraverso un comunicato pubblicato su Instagram, quattro giorni dopo la tragica scomparsa della leggenda della NBA Kobe Bryant. Ha espresso il suo ringraziamento a milioni di persone che hanno mostrato supporto ed amore durante questo periodo di lutto. Ha poi espresso il suo profondo dolore per la perdita improvvisa del suo adorato marito e della figlia Gianna, descrivendola come una figlia amorevole, premurosa ed estremamente speciale. Inoltre, ha menzionato la sorella straordinaria che Gianna ha lasciato dietro di sé. La famiglia di Kobe Bryant ha chiesto alla gente di mostrare rispetto nei confronti della loro privacy durante questo momento difficile.

Biografia

Kobe Bean Bryant è uno dei più famosi cestisti al mondo, nato a Filadelfia, Stati Uniti, il 23 agosto 1978 (Vergine). Si è avvicinato al basket all’età di 3 anni grazie all’influenza del padre, che era un giocatore professionista. Il suo primo impatto con il basket è stato in Italia, ma a 16 anni ha fatto ritorno negli Stati Uniti. Durante la sua carriera ha vinto cinque volte l’anello NBA, tre volte il premio MVP della stagione regolare e due volte l’MVP delle Finali NBA. Inoltre, è stato inserito nella Hall of Fame del basket nel 2020.

Kobe è arrivato nella NBA nel 1996, quando i Los Angeles Lakers hanno deciso di investire su di lui. Da allora non ha più abbandonato la squadra americana, e ha trascorso i successivi 20 anni della sua carriera con lo stesso club. Durante questo periodo ha eguagliato e superato molti record vincendo ben due medaglie d’oro consecutivi alle Olimpiadi.

Mostra di più

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.