Quanto costa un violino stradivari?

Senza ombra di dubbio, Antonio Stradivari è il liutaio più celebre al mondo. Originario di Cremona, nasce nel 1644 e per tutta la vita si dedica alla realizzazione di violini. Nel 1680 apre la bottega assieme ai figli Francesco e Omobono, con i quali costruisce numerosi strumenti tra i quali i famosi Hellier, il Toscano e la cosiddetta “viola Medicea“. Data l’importanza dei suoi lavori, in molti si domandano quanto costa un violino Stradivari. Ecco tutti i dettagli sul costo e come si riconoscono i violini del celebre liutaio.

Violino professionale: come riconoscerlo

Ancora oggi il violino è il più apprezzato tra gli strumenti a corde, specialmente per la sua grande versatilità. Eppure per riconoscerlo serve un occhio esperto. Numerosi liutai e musicologi si sono interrogati per molto tempo cercando di definire le caratteristiche di questo prezioso violino. Uno dei segni distintivi è la purezza timbrica dello strumento, ottenuta grazie al legno di qualità che Antonio Stradivari utilizzava per progettare le sue opere. Altri segni che riconducono il violino all’artista sono la vernice estremamente trasparente, il metodo di costruzione e la firma dell’autore, anche se ad oggi sappiamo che esistono tantissime copie dello strumento e solo pochissimi violini si possono ricondurre al liutaio.

Nel corso della sua vita, Antonio Stradivari ha realizzato più di 1200 strumenti, ma pochissimi tra questi sono arrivati fino a noi. Nonostante l’artigiano abbia prodotto violoncelli, chitarre, viole e persino arpe, è diventato famoso soprattutto grazie agli splendidi violini che ad oggi vengono conservati nei musei di tutto il mondo, in particolar modo a Cremona, sua città Natale.

Costo violino Stradivari

Come abbiamo già accennato sopra, sono davvero pochi i violini originali e completi che vengono conservati in fondazioni o collezioni private. Spesso, accade anche che questi strumenti siano oggetto di aste combattute a cifre stratosferiche. Il costo di un violino Stradivari originale ha infatti un prezzo davvero importante: si parla di milioni di euro. Uno degli strumenti del liutaio, il Lady Blunt, venne venduto nel 2011 ad un asta per un prezzo violino di ben 11 milioni di euro.

Parlando sempre di violini Stradivari originali, citiamo anche il Belle Skinner, strumento che un collezionista donò all’Università di Yale. Il violino ha un valore di 100 milioni di euro, e rimane oggi uno degli ultimi prodotti dell’artigiano cremonese, oltre che quello più intatto e meglio conservato.

Non possiamo tralasciare però che comprare un violino vuol dire affrontare un costo molto importante e molte persone vogliono “accontentarsi” di una copia dello strumento del noto liutaio. Si possono infatti trovare violini italiani da artigiani del nostro Paese, che su commissione realizzano uno strumento replica di quelli dell’artista in questione. In quel caso i prezzi variano in base alla qualità, ma potremmo dire che un violino artigianale supera i 13mila euro. I violini Stradivari prezzi sono generalmente più alti della media, proprio perché richiedono una precisione tale da imitare quella dell’artigiano, che con attrezzi grezzi riusciva a realizzare opere ineguagliabili.

Comprare violino di tale importanza vuol dire apprezzare l’arte italiana, ma soprattutto la storia che questi preziosi strumenti si portano alle spalle. Per i violini da studio, tuttavia, è possibile anche spendere una cifra inferiore. Si parla di un costo di poco più di 500 euro, ma in questo caso bisognerà dimenticare la qualità e il valore inestimabile di un violino Stradivari.

x

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here