Business

Quanto si guadagna con Twitch? In Italia, spettatori, tassazione

Il nostro è un secolo rivoluzionario anche per quanto riguarda i nuovi metodi di guadagno, adottati soprattutto dai giovani, sempre più abili con la tecnologia e l’informatica. Per questo motivo anche la piattaforma Twitch è diventata una delle più frequentate dagli utenti italiani, che durante il lockdown l’hanno letteralmente presa d’assalto. Oggi, essere uno streamer su Twitch è diventata una vera professione, anche se non è sempre facile intrattenere e adattarsi al regolamento del colosso di proprietà Amazon. Tuttavia, diventare un content creator è possibile e può offrire uno stipendio dignitoso. Continua a leggere per scoprire quanto si guadagna con Twitch e come è possibile farlo.

Pubblicità e donazioni

Prima di iniziare a lavorare con una piattaforma di live streaming bisogna sapere alcune informazioni sulla tassazione. Per fare questo lavoro è necessario avere una partita Iva per percepire le forme di monetizzazione che offre l’azienda. Il colosso, infatti, paga tramite pubblicità, sponsorizzazioni e donazioni. Esattamente come YouTube offre al creatore la possibilità di scegliere quanti annunci pubblicitari inserire durante le proprie trasmissioni.

Ultimamente, gli utenti fruitori di Twitch si lamentano dell’eccessiva pubblicità all’interno delle live, ma anche questo ha una spiegazione: sembra che i creator non vengano pagati sufficientemente e siano costretti ad inserirne sempre di più per generare un metodo di guadagno valido. Generalmente, lo strumento più utile per gli streamer dei canali Twitch italiani è quello di sfruttare la donazione, fonte di guadagno che in Italia non è ancora stata tassata. Nel corso del tempo, molti canali hanno anche lamentato la difficile esperienza alla quale i fruitori sono costretti: la troppa pubblicità sta allontanando gli spettatori Twitch che vorrebbero seguire le trasmissioni senza essere interrotti ogni cinque o 10 minuti.

Ad ogni modo, Twitch offre una nuova esperienza di visione. L’azienda regala a chiunque la possibilità di mostrare i propri talenti e di trasmettere in streaming ogni attività per intrattenere il pubblico. Da qui, si troveranno canali di musica, di make-up e tantissimi giocatori e commentatori di notizie di attualità. Ora, la domanda nasce spontanea, quanto si guadagna con una piattaforma come Twitch? Vediamolo insieme.

Guadagnare con Twitch: ecco le cifre

Per percepire denaro, uno streamer deve aver trasmesso una live di almeno 500 minuti negli ultimi 30 giorni. Con tre spettatori contemporaneamente in ogni live negli ultimi 30 giorni oltre ad un numero di follower pari a 50. In questo modo, grazie alle visualizzazioni Twitch, potrà partire l’affiliazione con la piattaforma che permette allo streamer di ricevere le donazioni e gli abbonamenti.

A quanti soldi corrispondono le sottoscrizioni su Twitch? Con 100 utenti che si iscrivono al canale effettuando l’abbonamento, si potrebbe indicativamente quantificare un guadagno di 250 € per lo streamer, ai quali verrà sottratta la tassazione nel caso si sia in possesso di partita Iva. Nel caso delle donazioni, invece, il numero è leggermente inferiore: 5000 donazioni corrispondono a circa 71 euro.

Insomma, si potrebbe affermare che un canale con un buon numero di iscritti e consistenti donazioni può ricevere uno stipendio dignitoso mensile anche tenendo conto della tassazione streamer Twich. Alcuni streamer decidono anche di comprare spettatori su Twitch, ma è sconsigliato poiché ne andrebbe della credibilità del creator.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.