Home Attualità Spina bifida: tre bebè curati in utero con un cerotto di staminali

Spina bifida: tre bebè curati in utero con un cerotto di staminali

0
Spina bifida: tre bebè curati in utero con un cerotto di staminali

Tre neonati sono stati curati dopo aver ricevuto una cura per la spina bifida direttamente in utero. Il risultato è stupefacente, i bebè sono sani e avranno un futuro migliore.

Non era mai successo prima, il trattamento si è svolto mentre il feto era ancora all’interno dell’utero della madre. Gli esperti la considerano una svolta per la scienza: i bambini che nascono con questa problematica potrebbero avere una concreta speranza di cura.

Lo studio

L’intervento è avvenuto durante lo studio clinico e farmacologico della University of California Davis Health, che tramite questa tecnica ha permesso la nascita di tre bebè, ora completamente sani dopo l’intervento. L’università comunica che dato il successo del trial clinico, il trattamento sarà ripetuto su altri 35  feti. Intanto i tre neonati stanno bene e verranno seguiti per sei anni nel decorso clinico.

Vedi anche: Laprimainfanzia.it

L’intervento

Dopo la diagnosi di spina bifida, ai bebè vengono applicati cerotti particolari sul midollo spinale, i quali, tramite una tecnica innovativa, somministrano le cellule staminali, capaci di intervenire sul difetto. Diana Farmer, chirurgo capo del trial clinico ha affermato che l’utilizzo del cerotto può essere effettuato anche in utero, in quanto farebbe da “ponte” tra la madre e il feto. Il cerotto riesce ad oltrepassare la placenta dato il materiale biocompatibile con il quale è realizzato, una speranza per i bambini che senza l’operazioni avrebbero avuto parti del corpo completamente paralizzate.

x

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here