Pasta

Alcuni potrebbero chiamarlo un gesto d’amore per il pianeta, altri un’azione doverosa per non ritrovarsi un rincaro spropositato delle bollette, certo è che il gesto quotidiano più famoso in Italia sta per cambiare: è possibile cuocere la pasta in soli due minuti.

Una cucina più sostenibile

Ad avviare la campagna social è proprio Barilla, nota marca italiana produttrice della pasta più famosa del mondo. Attraverso un’innovativa pubblicità vuole convincere tutti gli amanti della pasta ad attuare una piccola ma grande rivoluzione ecologica, attraverso il nuovo trend della cottura passiva. La tecnica è suggerita dal Premio Nobel per la Fisica Giorgio Parisi, che assieme ad altri chef ha diffuso la nuova modalità di cottura della pasta.

Vedi anche: migliortelevisore.it

Pasta cotta in soli due minuti

Dopo centinaia di anni in cui la pasta è diventata pronta in circa 10 minuti avviene una rivisitazione in chiave moderna dove il piatto sarà pronto nell’arco di soli 2 minuti. Si tratta di spegnere il fuoco dopo due minuti e lasciare che la pasta diventi cotta in “modo passivo”. “Abbiamo a cuore il mondo in cui viviamo e ci impegniamo quotidianamente per ridurre il nostro impatto sul pianeta“, suggerisce l’azienda parmense,  “Lavoriamo costantemente per migliorare l’efficienza dei nostri processi produttivi, riducendo il nostro impatto in termini di emissioni di CO2 equivalenti e di consumo d’acqua“.

x

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here