Le vittime in tutto sono 35 tra cui l’aggressore, un ex poliziotto che si è poi suicidato. 

Morti 25 bambini

Il 34enne è entrato con una pistola e un coltello in un asilo in Thailandia, situato a nord-est della regione. Il portavoce della polizia nazionale Achayon Kraithong ha reso noto l’accaduto dichiarando alla France Presse che la strage è avvenuta nella provincia thailandese di Nong Bua Lam Phu. I bambini rimasti vittime dell’aggressore sono 25 e frequentavano un asilo nido e avevano tra i due e i tre anni. L’uomo, ex poliziotto, sarebbe entrato nella struttura colpendo con una pistola e un coltello diversi bambini e adulti per poi allontanarsi. Come riferisce il colonnello intervenuto sul posto Jakkapat Vijitraithaya, l’omicida è scappato con un pick-up bianco investendo alcuni pedoni, poi ha sparato alla famiglia e si è tolto la vita.

Il motivo della strage

Dopo il tragico accaduto la polizia aveva emesso immediatamente un mandato di perquisizione per Panya Khamrab, l’assassino ex agente di polizia di 34 anni. L’uomo, dopo l’assalto è scappato in auto con diverse armi: una pistola, un coltello e un fucile. Le ricerche per catturarlo sono partite subito, ma l’uomo è stato poi trovato morto suicida assieme alla famiglia. Per adesso restano ancora ignote le ragioni del gesto criminale dell’ex agente, che recentemente era stato licenziato.

x

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here