Sono stati fermati e arrestati per aver disegnato graffiti sulla metropolitana indiana di Ahmedabad, si tratta di quattro italiani che nelle prime ore di venerdì avrebbero causato danni ingenti alla proprietà pubblica.

Aveva appena inaugurato la nuova linea della metropolitana il premier Narendra Modi quando i giovani hanno deturpato con alcuni graffiti due vagoni del mezzo. L’incidente è avvenuto nello stato occidentale di Gujarat, stato indiano della costa occidentale. I media riferiscono che l’arresto è avvenuto grazie al contributo dei video prodotti dalle telecamere di sicurezza che hanno inoltre permesso di identificare i quattro giovani, rispettivamente riconosciuti come Gianluca Cudini, 24 anni, Sacha Baldo, 29, Danieli Stranieri, 21, e Paolo Capecci, 27.

I ragazzi secondo le prime indiscrezioni avrebbero causato un danno del valore di circa 625 euro, corrispondenti a 50.000 rupie indiane alla proprietà pubblica. I quattro writers di cui due abruzzesi e due marchigiani si trovano ora in arresto e probabilmente verranno spostati a Mumbai per rispondere dell’accusa di un tentativo di compiere altri gesti simili, ma senza riuscirci. Pare infatti che il gruppo si spostasse per “decorare” vagoni con il loro “tag”, una firma con la scritta “Tas” che a quanto sembra starebbe a significare ‘tagliatelle alla salsa‘. Nel loro appartamento la polizia ha ritrovato un gran numero di bombolette spray colorate, simbolo di un ‘gioco’ che costerà loro molto caro.

x

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here