Migranti dall'Eritrea dopo essere stati soccorsi nel mar Mediterraneo, a circa 20 chilometri da Sabrata, Libia, 29 agosto 2016 (AP Photo/Emilio Morenatti)

Gli arrivi dei migranti hanno già superato quelli del 2021 contandone quasi 5 mila in più.

C’è stato un importante aumento del flusso dei migranti nel 2022 e i dati parlano chiaramente registrando un flusso notevole: dal 1 gennaio sono arrivate Italia 71 mila persone superando di gran lunga quelli dello scorso anno.

La stretta del centrodestra

Nel 2021 i migranti provenienti dal mare sono stati 46 mila da gennaio a settembre, quasi 20 mila in meno rispetto a quest’anno. Dall’altra parte è cresciuto anche il numero di navi delle Ong ed è stato da poco annunciato l’arrivo della Sea Watch 5, futura componente della flotta civile presto operativa nel Mediterraneo.

Sul tavolo del nuovo programma politico viene proposta una stretta rispetto al numero di migranti sbarcati in Italia. La metà di loro quest’anno è stata soccorsa in mare da enti statali come la Guardia costiera e la Guardia di finanza oltre che alle Ong. Il centrodestra rilancia l’idea di un possibile blocco navale che ponga fine agli arrivi illegali in Italia e di conseguenza, alla tragedia delle morti in mare. Il nuovo membro del Viminale sostiene il fermo dei migranti come l’unica soluzione per fermare l’immigrazione clandestina.

x

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here