giulia torelli
giulia torelli

Giulia Torelli è una giovanissima influencer, che in queste ore è nell’occhio del ciclone per una sua frase poco felice che pronuncia in un video. Infatti, a breve distanza dagli spogli elettorali che sanciscono la “vittoria” del partito di Giorgia Meloni, la giovane attribuisce questo risultato elettorale alle votazioni della classe anziana della società. Scopriamo di più sulla protagonista irriverente di questa settimana.

Giulia Torelli: influencer e closet organizer

Giulia, nata a Parma il 13 novembre del 1987, vive da diverso tempo a Milano, dove cura la sua attività professionale. La donna è una delle più rinomate closet organizer, ossia dispensatrice di consigli su come avere sempre il proprio guardaroba ben fornito e organizzato. La sua attività business trae ispirazione dalla lettura di un’opera di matrice giapponese. Si tratta del libro Il magico potere del riordino dell’autrice Marie Kondo, specializzata nella redazione di testi sull’economia domestica. Marie è la fondatrice del metodo KonMari, una vera e propria mappa concettuale che guida nella gestione semplificata degli spazi domestici, così da migliorare la qualità della vita delle persone, alleggerendole da carichi non necessari.

Sulla scia di questa scrittrice, Giulia si dedica alla stesura del libro La nuova te inizia dall’armadio, che pubblica nel 2021 con l’editore Ballardi. I consigli della giovane sembrano riscuotere un grande successo; infatti se spulciamo sui suoi profili social si può notare che ha un seguito di ben 215.000 followers. Giulia ha trasformato la sua passione in un lavoro che la premia come “imprenditrice” dello lifestyle. L’influencer cura i suoi interessi su un blog, chiamato rockandfiocc, che è attivo dal 2009 e poi nel programma radiofonico Latt&Fiocc.

Come si svolge la professione di closet organizer?

In un’intervista, Giulia appaga la curiosità di chi vuole sapere in che modo svolge la sua professione di closet organizer. La giovane fa presente che, in seguito al primo contatto sui suoi recapiti disponibili, si reca a casa delle persone interessate e le aiuta a guardare con “nuovi occhi” tra le porte dell’armadio. Avviene una prima selezione, all’interno della quale sono inclusi i capi d’abbigliamento mai indossati e che, secondo studi statistici, continueranno a non essere indossati. Quindi il primo passo da fare è liberarsi di quest’ingombro. E fortunatamente, esistono tantissime soluzioni per disfarsi di ciò che è inutilizzato o inappropriato ai nostri gusti (riciclare il tessuto per delle creazioni “fai da te”, metterlo in vendita sulle piattaforma attinenti, donarlo ai centri d’accoglienza, etc.). Il secondo step risiede nell’organizzare gli abiti in più sottogruppi, tra i quali si distinguono quelli per il lavoro, per stare comodi in casa, quelli per le uscite friendly e per gli appuntamenti galanti. L’obiettivo di questo lavoro è far sì che l’armadio abbia un contenuto variegato e ben disposto per ogni occasione.

Giulia Torelli: vita sentimentale

Attualmente, Giulia convive con un ragazzo di nome Giuseppe, che ha conosciuto nel 2017 attraverso il social Tinder. La coppia condivide la propria quotidianità con un cagnolino che si chiama Pallino. Almeno per ora non c’è il progetto di accrescere la famiglia con un bebè.

x

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here