L’esigenza di raggiungere e mantenere un peso forma spesso è associata principalmente ad una questione di aspetto fisico e bellezza del corpo. Certo, sicuramente le misure che corrispondono ad un peso forma coincidono (o dovrebbero coincidere) con i canoni estetici di un  concetto di bellezza condiviso. Ma questo perché il concetto stesso di bellezza intrinsecamente rimanda a quello di salute. Lo stare in forma esprime bellezza e viceversa. Insomma la bellezza è il risultato e la prova tangibile, a livello estetico, di uno stato di salute che il corpo sta manifestando. Alimentazione e attività fisica sono le componenti legate allo stile di vita che maggiormente contribuiscono al raggiungimento della forma fisica e a ridurre il rischio di insorgenza di malattie gravi e di conseguenza sperare di avere una vita ragionevolmente più lunga, in condizioni di buona salute. Ma il grasso è sempre in agguato e la pancia la vittima designata.

Il grasso della pancia che non va via

Si tratta di un importante lavoro su se stessi e il propio corpo, che ha a che fare con la volontà e la scelta di comportamenti più consoni sia a tavola che nelle altre attività come ad esempio l’esercizio in palestra o all’aria aperta. Ci sono però alcune parti del corpo che una volta accumulato tessuto adiposo, il grasso, fanno fatica a perderlo e smaltirlo anche quando in generale si dimagrisce. Stiamo ovviamente parlando della famigerata pancia e del girovita. Lottare contro il grasso insidioso che si accumula in questo determinato punto del corpo è una battaglia difficile e logorante contro cui molti di noi si sono imbattuti, molto spesso senza successo. Secondo alcuni esperti però esisterebbero dei cibi le cui caratteristiche potrebbero essere d’aiuto a cercare di raggiungere l’obiettivo.

I cibi che ci aiutano ad eliminare il grasso della pancia

Ad esempio le fibre della frutta e della verdura. In particolare ribes, prugne e lamponi (i cosiddetti frutti rossi) e i piselli insieme a tutte le altre verdure a foglia verde o dai colori particolarmente accesi. Nello specifico perché contribuirebbero a migliorare la funzionalità dell’intestino. Anche i cereali, nella variante integrale, sarebbero in grado di regolamentare l’apporto energetico di cui ha bisogno l’organismo, dando sostegno alla massa muscolare magra. Si tratta quindi di carboidrati che nonostante tutto potrebbero essere una risorsa preziosa anziché un nemico del grasso superfluo della pancia. Fornendo fibre aiutano l’assorbimento dei nutrienti, rallentano la digestione e aumentano il senso di sazietà. Tra questi i fiocchi d’avena, le mele, i fagioli, i mirtilli e le noccioline. Tutti questi alimenti sono utili in quanto contengono fibre solubili che favoriscono il lavoro dell’intestino con evidenti benefici per la salute, la forma fisica e la bellezza, anche a livello estetico, del proprio corpo. Infine anche le proteine rientrano nell’elenco dei cibi utili nella dieta settimanale per perdere peso. Quindi anche carne e pesce, uova, latte, semi, noci e legumi sono degli alleati nella nostra quotidiana battaglia contro il grasso. Il tutto badando naturalmente alle quantità.

x

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here