Ci sono molte fantastiche App per scaricare musica gratis su pc o sul tuo smartphone.

Il caro bollette legato all’aumento del costo dell’energia ha colpito sia le aziende, grandi e piccole, sia le famiglie gravando sul bilancio mensile in maniera importante. Piccoli accorgimenti adesso sono diventati fondamentali vista la situazione al collasso. Mettere in funzione lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico sono comportamenti che da sempre sarebbero dovuti essere la norma, così come preoccuparsi di spegnere anche i led delle tv e di altri dispositivi. Ha un costo, adesso non più irrilevante, anche ricaricare il telefono, il tablet, il computer o il kindle. È ragionevole supporre che in casa ogni adulto possegga almeno uno smartphone e un laptop (aziendale per lo smart-working o personale), oltre ad almeno un altro dispositivo, ad esempio un tablet, a disposizione di tutta la famiglia.

A quanto ammonteranno i rincari  

Si stima che il costo di 1 kilowatt orario sia di 0,27 centesimi, cifra che rischia quasi sicuramente di aumentare insieme ad altre voci annesse e connesse al consumo (ad esempio trasporti e distribuzione) e ancora alimenteranno il caro bollette. Secondo quanto riportato da Assoutenti, attraverso le parole del presidente Furio Truzzi, nel 2023 la spesa relative ai consumi energetici potrebbe arrivare per le famiglie fino a 5.266 euro, sommando la spesa di 3.052 euro per il gas e di 2.214 per la luce. Il rincaro si aggirerebbe attorno al +300% se si considerano i dati del 2020.

Quanto costa ricaricare telefono e computer

Nello specifico la ricarica completa di uno smartphone, eseguita correttamente cioè stando attenti a non attaccarlo alla presa prima che non sia completamente scarico e calcolando comunque in media una fase di ricarica al giorno, consuma circa 6 kw/h annui, corrispondenti a circa 2 euro l’anno. Più caro e dispendioso ricaricare computer e laptop, nel caso in cui si utilizzano a tempo pieno per lavoro. Secondo la stima riportata da Prezzoluce.it il consumo sarebbe di 0,12 kw/h per un paio d’ore di ricarica, poco meno di 1 euro al mese e circa 12 euro l’anno. Sei volte di più di uno smartphone ma nel 2023 le cifre sono destinate ad aumentare ulteriormente e il caro bollette a persistere.

x

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here