Bonus carburante

Iniziamo con il dirvi cos’è il bonus carburante 2022. E’ un bonus introdotto con il decreto energia del valore massimo di 200 euro ed è esente da contributi e imposte.

Chi paga il bonus carburante 2022?

Sono le aziende private, gli studi professionali e gli enti del terzo settore che hanno la possibilità di erogare volontariamente questi buoni ai propri dipendenti. I 200 euro di bonus sono degli sconti per fare rifornimento di carburante e non vanno a incidere sul reddito, in quanto sono esenti dalle tasse.

Chi ha diritto al bonus e come può richiederlo

Chi ha diritto al bonus? I lavoratori dipendenti che lavorano in aziende private, negli studi professionali o con gli enti del terzo settore che svolgono attività non commerciali (ad esempio volontariato). Bisogna fare domanda per il bonus? No, sono i datori di lavoro ha decidere se erogare il bonus e a decidere se erogarlo a tutti i dipendenti o solo ad alcuni. Saranno quindi gli stessi datori di lavoro a informare i loro dipendenti sul bonus.

Sono escluse dal bonus le seguenti categorie:

  • i dipendenti pubblici
  • i lavoratori in possesso di partita IVA
  • i lavoratori autonomi, anche quelli occasionali
  • i collaboratori (ad esempio con contratto co.co.co o gli amministratori non dipendenti)
  • i soggetti che sono percettori di redditi di lavoro assimilato, come i tirocinanti
Il bonus può essere erogato fino al 31 dicembre 2022, ma deve essere utilizzato entro la data di scadenza segnata sul buono carburante.

Hai altri dubbi?

Per ogni dubbio è consigliato leggere il documento redatto dall’Agenzia delle Entrate, che si è preoccupata di raccogliere tutte le F.A.Q. più importanti con le relative risposte. Clicca QUI

x
Previous articleBonus 200 euro professionisti e autonomi: cos’è, requisiti, come fare domanda
Next articleI trucchi per una relazione di coppia sana e duratura   

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here