regione lombardia

Anche quest’anno la Regione Lombardia ha stanziato dei finanziamenti per le famiglie in difficoltà. Oltre al Pacchetto Famiglia, che sono dei fondi messi a disposizione per aiutare le famiglie, c’è la Dote Scuola, che invece riguarda l’ambito scolastico. Per informazioni seguite anche Lombardia notizie online, per non perdere le scadenze dei bandi.

Regione Lombardia: Pacchetto Famiglia

Nel 2020 la Regione Lombardia ha stanziato 6.000.000 euro per rifinanziare il bando Pacchetto Famiglia; una somma che ha aumentato la dotazione iniziale di 16.500.000 euro. Si tratta di finanziamenti che miravano al sostegno delle famiglie durante l’emergenza Coronavirus e gli strascichi rimasti per la momentanea cirisi economica; oltre che ovviamente un aiuto delle famiglie in difficoltà.

Dote Scuola: come è composto

La Dote Scuola è invece un contributo sempre finanziario rivolto agli studenti. Prevede quattro tipologie di finanziamenti. tutti hanno l’obiettico di sostenere economicamente il percorso educativo di studenti e studentesse dai 3 ai 21 anni; ovviamnte devono essere residenti in Lombardia e frequentanti corsi ordinari di istruzione o formazione professionale. Inoltre puntano a contrastare l’abbandono scolastico precoce. La richiesta si fa online sul sito www.regione.lombardia.it accedendo tramite spid.

Buono scuola

La prima tipologia è il Buono Scuola che va a sostegno del pagamento della retta scolastica per scuole con sede in Lombardia o in regioni confinanti. Il contributo spese copre solamente le attività curriculari condotte entro il 21esimo anno di età. Non sono quindi coperte le spese di vitto e alloggio o spese per attività extracurriculari. Il contributo si calcola in base alla fascia Isee della famiglia e all’ordine del grado di scuola. Va dai 300 ai 2000 euro, e viene erogato con un buono online, utilizzabile entro il 30 giugno 2023 a favore della scuola dove lo studente ha terminato l’anno 2022/2023.

Regione Lombardia: sostengo disabili

La seconda tipologia è Sostegno Disabili, che è un contributo di parziale copertura del costo del personale insegnante di sostegno. E’ un contributo che varia in base alla scuola frequentata e alle risorse disponibili. Arriva fino a 900 euro per i bambini disabili iscritti alle scuole dell’infanzia, fino a 1400 euro per le scuole primarie e fino a 3000 euro per le scuole secondarie di primo e secondo grado. Viene erogato direttamente dalle scuole.

Materiale didattico

La terza tipologia riguarda il Materiale Didattico, i cui finanziamenti vanno dai 200 ai 500 euro stanziati per l’acquisto di materiale didattico, dotazioni tecnologiche, strumenti didattici e anche beni e servizi di natura culturale. L’Isee massimo per potervi accedere è di 15.748,78 annui.

Merito

La quarta tipologia è per Merito. Consiste in un buono acquisto virtuale di copertura dei costi di iscrizione e frequenza a corsi universitari, di formazione superiore o di Alta formazione artistica e musicale. Oppure è un parziale rimborso spese per l’acquisto di materiale didattico. E’ destinato agli studenti con una media di voti alta, indipendentemente dal valore Isee. In base al variare di alcuni fattori, come la scuola frequentata e l’anno scolastico, i finanziamenti vanno da 500 euro e possono arrivare fino a 1500 euro.

 

x
Previous articleQuanto si guadagna con Spotify? 2022, podcast, in Italia
Next articleCome evitare la fallacia del giocatore

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here