spotify

Spotify è una delle più grandi piattaforme digitali sulla quale è possibile pubblicare, ascoltare, scaricare e riprodurre la musica. E’ una piattaforma conosciuta maggiormente per questo, ma su Spotify c’è anche una grandissima sezione dedicata ai Podcast. Che cosa sono? Sono delle tracce audio caricate come puntate o episodi dove gli speaker possono parlare di qualsiasi argomento. Così come è possibile guadagnare dalla musica, è possibile monetizzare anche i Podcast e, soprattutto nel 2022, è possibile guadagnarci.

Quanto si guadagna con un Podcast su Spotify in Italia?

I guadagni su Spotify non sono altissimi se non si è una celebrità o un’azienda importante. Nel 2022 in Italia i guadagni su Spotify sono pari a circa 0,07€ per ascolto, traducibile in 70€ per ogni 1000 ascolti. Spotify, quindi, offre agli artisti il 70% dei guadagni per ogni ascolto. Non è molto, soprattutto se paragonato ad altre piattaforme digitali, ma bisogna anche contare che Spotify è una delle piattaforme digitali di ascolto più utilizzate al mondo. Quindi, di conseguenza, gli ascolti saranno maggiori, e maggiori saranno i guadagni.

Spotify, guadagnare tramite membership

Per quanto riguarda i Podcast, però, è possibile guadagnare anche in un altro modo, e non solo in base agli ascolti. E’ possibile, infatti, monetizzare i propri Podcast di Spotify e guadagnare tramite membership. Lo si può fare attraverso Anchor, un editor di Podcast distribuito da Spotify che permette di attivare la membership sui propri Podcast.

A quel punto è sufficiente indicare alcuni episodi che si vogliono rendere “privati”, il che significa che potranno accedervi solo i membri di tale profilo, ovviamente sietro un contributo mensile equivalente a una sorta di iscrizione. L’importo dell’abbonamento, poi, sarà il proprietario stesso del podcast a deciderlo.  I guadagni, però, non sono elevatissimi. Questo perché, soprattutto in Italia, gli utenti sono più portati a usufruire di qualcosa se questo è gratuito. Sono in pochi quelli che, al giorno d’oggi, pagano per qualcosa se ne esiste una versione simile gratuita. Di podcast ce ne sono infiniti, e la maggior parte sono, appunto, a libera fruizione.

Guadagnare con la pubblicità e gli sponsor

E’ poi possibile inserire pubblicità e sponsor all’interno dei propri podcast su Spotify. Questo è certamente il metodo che farà guadagnare maggiormente. Non c’è una cifra prestabilita, perché essa può cambiare in base a molti fattori. Quel che è certo è che, soprattutto in Italia e per il tipo di cultura che vige, gli utenti saranno molto più propensi ad ascoltare un Podcast contenente le pubblicità piuttosto che pagare per non averle. In questo modo il creatore del Podcast avrà un guadagno maggiore.

Spotify e i podcast in Italia

In italia i Podcast purtroppo non sono molto in voga. E’ un mercato che ancora deve sbocciare. E’ anche vero, però, che nel 2022 si è vista una crescita esponenziale e sono sempre di più le persone che decidono di creare un proprio Podcast, e di conseguenza crescono gli ascoltatori. Oggi il Podcast non è più un semplice spazio dove parlare dei propri interessi, ma sta diventando anche un mezzo per fare interviste, conversazioni e anche per costruire e vendere un proprio brand. Il Podcast sta davvero diventando la nuova radio.

 

 

x
Previous articlePayPal lancia Pay Monthly e spinge sui servizi: i motivi del successo
Next articleRegione Lombardia bandi online: pacchetto famiglia, dote scuola

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here