quanto guadagna un osteopata

Se il mestiere dell’osteopata ti affascina e stai iniziando a pensare di metterti a studiare e al lavoro per diventarlo, sei nel posto giusto punto in questo articolo ti sveleremo tutti i modi per diventare osteopata, quali sono gli studi per diventare osteopata e qual è l’osteopata stipendio.

Se questo argomento ti interessa, ti suggeriamo di approfondirlo sul sito calciomercatolive.net.

Come si diventa osteopata

Per poter diventare osteopata è necessario, dopo aver conseguito il diploma di scuola superiore, Iscriversi ad una scuola privata o ad un master post laurea. A quest’ultimo si potranno iscrivere solo ed esclusivamente le persone che hanno già conseguito la laurea in Medicina o comunque una laurea afferente al settore sanitario, anche soltanto triennale.

Non esiste un corso di laurea in osteopatia questo perché, nonostante gli osteopati siano stati riconosciuti dall’OMS, in Italia non è ancora stata attivata la legislazione relativa al percorso per lavorare come osteopata. Se, Quest’ultima, non viene prima pubblicata, la professione dell’osteopata Non può essere riconosciuta. Una volta attivata questa legislazione, sarà possibile aprire e, di conseguenza, iscriversi ad un idoneo percorso universitario.

In attesa che ciò avvenga è stato creato il consiglio superiore di osteopatia, un’istituzione composta da varie associazioni afferenti al settore dell’osteopatia, tra sse le più importanti sono: Amoi – associazione medici osteopati italiani, il Roi – registro degli osteopati d’Italia, l’Aimm – Accademia italiana di medicina manuale, il Fesios – la federazione sindacale italiana degli osteopati e l’Uoi, ovvero, l’unione osteopati d’Italia.

Dove lavora un osteopata

Una volta visto come diventare osteopata, vediamo ora dove un osteopata può lavorare. Si può decidere di aprire uno studio proprio, di operare insieme ad altri professionisti magari all’interno di un poliambulatorio o nelle strutture sanitarie pubbliche o private.

Uno degli ambienti in cui la figura degli osteopati è più richiesta è quella del mondo sportivo. Questo accade perché l’osteopata tratta prevalentemente i disturbi a livello muscolare. I trattamenti eseguiti dagli osteopati risultano essere particolarmente efficaci nel risolvere le problematiche legate agli allenamenti e alle gare sportive. Infatti, non è raro, Anzi è estremamente frequente, soprattutto nel mondo calcistico, che lo staff sia arricchito dalla presenza di uno o più osteopati.

Oltre il settore sportivo, gli osteopati, possono decidere di specializzarsi in determinati ambiti sanitari, proprio come accade per le specializzazioni mediche. Esistono, A tal proposito, più tipologie di osteopati, ve li elenchiamo:

Osteopata in ambito ginecologico: il suo compito è quello di intervenire in problematiche legate al post parto o ha problemi relativi a dolori ginecologici.

Osteopata in ambito pediatrico: una specializzazione che prevede la cura di traumi che il piccolo paziente può subire sia durante il parto, che dopo il parto punto.

Osteopata in ambito geriatrico: ovvero, un esperto di sciatalgie, dolori muscolari, articolari, dolori legati all’artrosi, all’incontinenza urinaria, ai giramenti di testa e così via.

Quanto guadagna un osteopata

Vediamo adesso qual è il guadagno osteopata e lo stipendio medio osteopata. Considerando che, come abbiamo già avuto modo di dirvi, in Italia non esiste una vera e propria normativa che regola la professione, non è semplice capire qual è lo stipendio osteopata.

Rifacendoci ad un calcolo medio nazionale possiamo stimare che l’importo da pagare per un trattamento di circa 40 minuti oscilla tra le 40 e le €60, garantendo all’osteopata un guadagno settimanale di circa 1500 euro punto Ciò vuol dire che un osteopata può arrivare in media a guadagnare anche €6000 al mese.

 

Previous articleNatalia Paragoni, chi è? Età, instagram, uomini e donne, altezza, video
Next articleChi è Alan Palmieri? Età, moglie, Radio 105

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here