Il Dow Jones, il cui nome completo è Dow Jones Industrial Average, è l’indice della borsa di New York più conosciuto ed è appunto stato creato da Charles Dow (fondatore del The Wall Street Journal e pioniere dell’analisi tecnica) e da Edward Jones, statistico finanziario statunitense.

Da quando è stato fondato, è stato in grado di riflettere in modo fedele tutti gli avvenimenti dell’economia globale mediante i movimenti illustrati dall’apposito Dow Jones grafico.

Dow Jones quotazioni

Per conoscere le quotazioni Dow Jones in tempo reale occorre consultare i siti azionari più famosi come Yahoo Finanza, Money, quelli dei quotidiani nazionali e molti altri ancora.

Essi vengono aggiornati costantemente per permettere a investitori e professionisti di monitorare i vari andamenti e costi dei singoli pacchetti.

Down Jones come si calcola

Per calcolare l’indice Dow Jones, è necessario dividere la somma di tutti gli importi delle trenta azioni più importanti del mercato azionario di Wall Street per il divisore Dow.

Esso è adeguato ai costanti cambi di azioni, incrementi di capitale, fusioni, scissioni e via discorrendo, in modo da non far verificare alterazioni dello stesso indice.

Inoltre, a differenza degli altri indici, non cataloga il suo paniere in base alle capitalizzazioni delle imprese che li va a costituire.

Indice Dow Jones oggi

Il Dow Jones indice ha sempre ricoperto e ricopre tutt’oggi un posto significativo nell’importante tecnica e analisi della Big Board.

Esso non è altro che il soprannome della borsa di Wall Street, poiché la sua storia è pressoché presente all’interno del suo famoso grafico, tanto che molti utenti lo associano proprio a quest’ultimo.

Dai suoi dodici titoli da cui è partito, è arrivato a essere così importante per investitori e operatori dell’ambito economico, fungendo da ottimo trampolino di lancio per chi intendeva approcciarsi a questo mondo.

Dow Jones indice di sostenibilità

L’indice di sostenibilità Dow Jones, abbreviato con l’acronimo DJSI, non è altro che una raccolta di differenti indici di sostenibilità volte a integrare le società con alte performance in vari ambiti come quello ambientale, sociale ed economico.
Per far parte dell’indice di sostenibilità Down Jones, occorre soddisfare i seguenti requisiti:

– raggiungere un punteggio minimo pari a 10% del proprio settore di appartenenza ed essere dunque inclusi all’interno di un sotto indice;

– possedere un capitale di mercato fluttuante quotato in borsa.

Si possono negoziare gli ETF sull’indice Dow Jones

Gli investitori che intendono avvalersi dell’indice Dow Jones senza comprare i singoli titoli, possono valutare l’idea di investire in un ETF, ovvero un fondo negoziato in borsa.

I fondi ETF detengono dei panieri di azioni in grado di assicurare la diversificazione e l’efficienza del portafoglio, un elemento chiave per la riduzione del rischio.

Questi prodotti sono indicati anche ai principianti oppure a coloro che desiderano investire delle somme di denaro senza provare l’ansia di perdere il proprio capitale nell’arco di poco tempo.

In caso di dubbio, si consiglia di rivolgersi a un broker accreditato, il quale sarà in grado di rispondere a tutti i dubbi che possono sorgere, specie se non si conosce bene il mercato.

Previous articleShort trading: significato, esempi, come funziona
Next articleTitolo Generali: andamento, storico, prezzo