Negli ultimi anni, specialmente a partire dal 2020, si è sentito spesso e volentieri parlare di un programma chiamato Pinterest. Durante i lunghi mesi della pandemia, in cui si è stati costretti in casa per diversi mesi, è diventato una valvola di sfogo creativo e una risorsa di immensa ispirazione per molti utenti.

Trovare un luogo in cui sentirsi accompagnati, capiti e liberi di creare è molto importante quando si ha tempo per pensare, riflettere e (perché no) pensare di esprimere se stessi con un linguaggio nuovo, magari legato alle immagini e all’arte. Lo scopo ed il successo dietro Pinterest è proprio questo: raccogliere la fantasia ed i sentimenti degli internauti e dar loro un luogo in cui raccontare se stessi. Ma andiamo a scoprire ancora meglio Pinterest come funziona, Pinterest cos’è e come si usa.

Cos’è Pinterest? Tutto ciò che bisogna sapere

Il servizio di Pinterest riguarda una vera e propria rete sociale sulla quale è possibile condividere fotografie, video ed immagini in generale. Il nome del servizio viene da due parole inglesi unite, ovvero pin (che significa spillo o puntina) e interest (che significa, come suggerisce stesso il termine, interesse). Gli utenti possono, dunque, catalogare in bacheche immagini trovate sul web in base a criteri scelti da loro.

Dunque, si tratta di una specie di libro contenente le immagini ed i video più interessanti che gli utenti hanno trovato sul web, condivisi con altri utenti in forma creativa, per comunicare e condividere emozioni. Ma come funziona? Capirne i meccanismi è, in realtà, molto semplice, in particolare per le nuove generazioni.

Come funziona Pinterest?

Una domanda che viene spontanea, soprattutto ai neofiti del web, è: come si usa Pinterest? Si tratta, fortunatamente, di un processo molto semplice da mettere in pratica e applicare al servizio. Una volta su Pinterest, per cui occorre prima registrarsi velocemente creando un account con dati base, navigare è facile.

Basta, infatti, premere il pulsante “Salva” che appare sui contenuti scelti da una pagina multimediale, “pinnandoli” (ovvero appuntandoli) sulla bacheca interessata, ovvero la sua categoria prescelta. Si può facilmente integrare Pinterest con l’uso dei social come Facebook, Instagram e Twitter. La logica dietro l’utilizzo del servizio è, infatti, molto simile. Ecco come funziona la navigazione sul web.

Navigare su Pinterest Immagini

Come navigare su Pinterest gratis? Trattandosi di un social network, per navigare basta registrarsi oltre che condividere contenuti con i propri follower o con gli utenti seguiti. L’azione di vedere i contenuti altrui si chiama “scrolling” e viene dall’inglese “to scroll”, con il significato di scorrere.

Scorrendo le bacheche, ovvero le categorie in cui sono divisi i contenuti, si naviga sul social, cercando il materiale più adatto a gusti personali. Immagine Pinterest: come si salva? Come già illustrato sopra, basta cliccare sul tasto “Salva” e l’immagine risulterà in una delle bacheche.

Pinterest App Gratis Italiano: come scaricarla?

Scaricare Pinterest per chi ha Google Play è davvero molto semplice e veloce. Basta aprire Apple Store o il Play Store a disposizione, digitare “Pinterest”, cliccare sull’icona giusta e il download parte in automatico.

 

 

Previous articleCome vendere su Amazon: consigli utili
Next articleConcorsi pubblici non scaduti: dove controllarli?