Vendere online è diventato ormai uno dei migliori metodi per promuovere i propri prodotti: farlo su Amazon è sicuramente una delle scelte più proficue. Vediamo perché e come vendere su questa piattaforma in maniera semplice.

Scegliere di vendere su Amazon è molto conveniente per diversi motivi: in primis offre diversi strumenti di marketing riservati a chi possiede brand registrati, e in secondo luogo consente la possibilità di espandere le vendite ad un pubblico vasto e ampio. Amazon è considerato il più grande marketplace del mondo, ed è importante capire  come integrare questa strategia di marketing.

Esistono delle agenzie specializzate nelle strategie di marketing necessarie per fare business su Amazon, che con i giusti strumenti e grazie ad una vasta gamma di servizi all-inclusive ti seguono e ti aiutano ad avere successo nella vendita online. Buttarsi in questo mondo non è facile come sembra, ma bisogna valutare molti aspetti: per questo, affidarsi nelle mani giuste è già un passo avanti per ottenere buoni risultati.

Appurato questo aspetto, vediamo qualche consiglio utile su come iniziare a vendere su Amazon.

Consigli utili per vedere su Amazon

Come abbiamo visto, Amazon consente ad imprese e start-up grandi e piccole di vendere i loro prodotti, offrendo anche la possibilità di usufruire dei suoi servizi di stoccaggio, spedizione e logistica. Ecco i principali consigli per iniziare:

  • Scegliere un piano di vendita: Amazon mette a disposizione due opzioni di pagamento per i venditori, il piano professionale, che consente di vendere un numero illimitato di prodotti, e quello individuale, che permette una quantità limitata di vendite con una commissione che viene addebitata per ogni articolo venduto.
  • Creare un account sul portale: i commercianti dovranno registrarsi sul portale di Amazon. Questo è un passaggio importante, perché qui si catalogheranno e gestiranno gli ordini.
  • Cataloga i prodotti: dopo la registrazione è possibile iniziare a catalogare i propri prodotti in vendita su Amazon. Qui si può aggiungere un articolo nuovo o rivedere un prodotto già elencato.
  • Ottimizza il catalogo: scegli i giusti titoli per l’annuncio dei prodotti in modo tale da renderli facilmente reperibili dagli acquirenti e avvicinare maggior clientela al prodotto.
  • Vendi e spedisci i prodotti: l’ultimo passo, è quello di gestire al meglio le vendite dei prodotti. Sarà possibile vedere l’arrivo delle prime transazioni e Amazon preleverà in automatico la propria quota di vendita, depositando il resto nel conto bancario del venditore. Per quanto riguarda la spedizione, è possibile gestirla da se, oppure usufruire del servizio di logistica di Amazon.

 Tipologie di attività commerciali che vendono su Amazon

Le tipologie di business che solitamente vendono su Amazon si suddividono in: Rivenditori o Brand, ovvero i titolari di marchi.

  • Rivenditore: è un’azienda che acquista un prodotto e lo rivende a un prezzo superiore. Questa categoria può riscontrare qualche difficoltà se i prodotti che propone sono simili a quelli venduti direttamente da Amazon o non ha un accordo unico con i brand che rivende.
  • Brand: ovvero se si è titolari di un marchio, sia se prodotto direttamente o nel caso in cui si gestiscano le vendite, l’importante è fornire ai clienti un’offerta unica.

Amazon è considerato il marketplace più importante del mondo, quindi vuole garantire ai suoi clienti il massimo della sicurezza e professionalità.

Previous articleCome ricaricare Paypal: con contanti, con tabaccaio, da app
Next articleCos’è Pinterest Yahoo? Definizione, come si usa, come funziona