Paypal è senza dubbio il metodo del nuovo millennio per effettuare pagamenti veloci, ricariche lampo e scambiarsi soldi in modo semplice e celere.  La Carta Paypal, infatti, funziona con un conto raggiungibile sia attraverso negozi o luoghi fisici anche istantaneamente, tramite app.

Si può ricaricare Paypal anche attraverso cellulare, rendendo le operazioni immediate e sicure? Ma come si effettua una ricarica Paypal sul proprio conto? Quanti modi esistono per ricaricare Carta Paypal e il mio conto Paypal? Una guida molto semplice da seguire mostra i modi migliori per effettuare transazioni, ricariche, pagamenti e molto altro con app, contanti, negozi, ecc.

Come ricaricare conto Paypal: tramite app

Carta Paypal e Conto Paypal hanno due estratti conto diversi: entrambe le opzioni vanno dunque ricaricate indipendentemente l’una dall’altra. Vediamo come funziona questa piccola precisazione, necessaria per poter capire il funzionamento di queste due opzioni.

Paypal ricarica: differenza di utilizzo tra conto e carta, come capirla? Le due operazioni hanno scopi diversi: il conto Paypal serve a pagare online su siti web che accettano questo tipo di pagamento. La Carta, invece, serve a effettuare operazioni online ma anche tramite POS e prelievi al bancomat. Per effettuare una ricarica sul tuo conto Paypal, dovrai effettuare un bonifico o fare in modo che altri possano trasferire dei soldi sul tuo conto.

Collegare il conto bancario al conto Paypal

Il conto bancario dell’utente deve essere necessariamente connesso a quello Paypal, in modo tale da poter effettuare trasferimenti di denaro tramite bonifico da un conto all’altro. Questo è possibile tramite la propria filiale. Il bonifico di attivazione avrà i tempi di quello bancario e così anche quello di ricarica. L’App apposita permette di portare denaro da un saldo all’altro in modo veloce. Non è possibile tuttavia ricaricare il conto via app: le transazioni sono possibili solo da un conto Paypal all’altro. Come fare?  Basta premere l’opzione “Portafoglio” dall’app e selezionare la voce “Trasferisci denaro”.

Da qui, bisogna poi procedere con “Ricarica il tuo saldo” e seguire le istruzioni fornite: sarà creato un IBAN virtuale che servirà per appurare la validità del trasferimento. In banca, infine, sarà possibile effettuare l’operazione definitiva.

Ricaricare Paypal tramite contanti o tabaccai

Una domanda che in molti si chiedono è: come fare per ricaricare Paypal attraverso metodi “analogici”, ovvero recandosi presso un tabaccaio o un negozio fisico con in mano dei contanti? La verità è che questa opzione non è messa in conto dal circuito Paypal. E non è l’unica opzione a non poter essere effettuata.

Bisogna, dunque, ricaricare tramite app soltanto facendosi caricare del denaro da un’altra persona, attraverso un metodo di pagamento digitale che richiede all’utente una quota di trasferimento da inserire. Le transazioni sono immediate e sicure: le notifiche sono attive e avvengono in tempo reale.

La carta Paypal, a differenza del conto, è ricaricabile come qualsiasi prepagata classica: attraverso un trasferimento, un bonifico o i negozi Lottomatica predisposti a questo tipo di operazioni.

Ricarica Postepay con Paypal: è possibile?

Per ricaricare la propria prepagata Postepay con Paypal bisogna assicurarsi, come per tutte le altre prepagate, che il conto online sia connesso alla carta ricaricabile.

Si tratta di una operazione molto semplice, gestibile con le modalità descritte ed elencate nel paragrafo precedente.

Previous articleCome guadagnare soldi su YouTube, ecco i metodi più efficaci
Next articleCome vendere su Amazon: consigli utili