Vladimiro Tuselli è il quarto marito di Catherine Spaak, più giovane dell’attrice di 18 anni: lei oggi, 17 aprile 2022 ci ha lasciato all’età di 77 anni.

Spaak ha sposato il suo attuale ed ultimo marito, Vladimiro Tuselli, nel 2013; è stata sposata quattro volte, prima di Vladimiro con Fabrizio Chiapucci, Johnny Dorelli, Daniel Rey.

Catherine Spaak andò in prime nozze con Fabrizio Cappucci, che conobbe sul set di “La voglia matta”. I due sono stati sposati dal 1963 al 1971 e dalla loro unione è nata la loro unica figlia Sabrina, oggi anche lei un’ attrice ma di teatro.

Dal 1972 al 1979 Catherine Spaak ha avuto un’importante relazione con Johnny Dorelli, anche lui conosciuto su di un set e da questo matrimonio è nato Gabriele Guidi.

Dal 1993 sino al 2010 l’attrice è stata sposata con l’architetto Daniel Rey.

E infine dal 2014 con Vladimiro Tuselli, ex comandante di navi che ha 18 anni meno dell’attrice. Una differenza d’età che non ha fermato lo sbocciare di una storia d’amore che ha fatto ritornare alla giovinezza la bella attrice belga, una storia tenera e passionale, così tanto da portarli ad unirsi in matrimonio ad Erice, in Sicilia.

Chi è Vladimiro Tuselli, marito di Catherine Spaak? Età, Lavoro, Figli

Riguardo la differenza d’età la Spaak aveva spiegato: “È un argomento che ci fa molto sorridere anche se all’inizio ero un po’ sconcertata quando l’ho scoperto: lui non me l’aveva detto, io non glielo avevo chiesto. Per fortuna”.

Nell’ultima intervista, nell’ottobre 2020, ha confessato: “Ho avuto un’emorragia ancerebrale, ho perso la vista e non riuscivo a camminare. Ora ci rido sopra, bisogna prendere le cose alla leggera”.
E ancora: “La malattia, il dolore non sono una vergogna”.

Nata a Boulogne Billancourt in Belgio il 3 aprile 1945, figlia del famoso sceneggiatore Charles Spaak e di Claudie Clves, attrice come la sorella Agnesgrandson di un primo ministro, Catherine era la vera diva ma anche la pecora nera di una famiglia borghese le cui certezze aveva minato trasferendosi con tutta la sua irrequietezza in Italia.

Il primo a notarla, a soli 14 anni, è stato Jacques Becker che ha debuttato nel Il buco ma sarà Lattuada a incasellarla nella parte dell’adolescente senza scrupoli tormentata dalla prima esperienza sessuale in quel film, il tutto al ritmo del freddo jazz, che esplode come una bomba all’interno della società italiana in divenire, con Marquand e Sorel.

Previous articleBistecca di manzo marinata alla griglia-FLANK STEAK, LA BISTECCA PERFETTA PER LE TUE GRIGLIATE
Next articleFrau Knam chi è: età, biografia. Apre la pasticceria a Milano, Ernest Kham