Hai mai pensato di trasferirti a Malta e cambiare per sempre la tua vita? Devi sapere che un piccolo paese come Malta applica una tassazione agevolata per attirare ogni anno un numero sempre maggiore di persone da tutta l’Unione Europea.

In particolare, negli ultimi tempi, si è diffuso il cosiddetto programma di residenza a Malta che ha lo scopo di attirare le persone più facoltose proveniente da tutta Europa, dalla Svizzera e dallo spazio economico europeo. Queste regole sono state introdotte a partire dal 2014.

Come accedere al Malta Residence Program?

Per accedere a questo regime fiscale piuttosto agevolato, queste domande devono essere inoltrate all’Unità fiscale internazionale del Commisioner for Revenue of Malta. Il richiedente e la sua famiglia devono essere rappresentati da un mandatario registrato autorizzato che aiuterà il cliente dall’inizio alla fine della domanda.

Ovviamente, i candidati devono avere una nazionalità che rientri nell’Unione Europea, SEE oppure Svizzera. È importante sottolineare che i cittadini al di fuori dell’Unione Europa non saranno in grado di presentare la domanda per il programma di residenza e potranno fare domanda per un altro tipo di programma.

Un altro requisito fondamentale da rispettare per rientrare in questo programma è quello che prevede di avere una proprietà di almeno 275.000 € a Malta oppure 220.000 a Gozo. È prevista anche una condizione che riguarda l’affitto di proprietà per un minimo di 8750 a Gozo oppure 9600 a Malta.

Inoltre, chi ha intenzione di accedere al Malta Residence Program deve superare un test di due diligence, avere un’assicurazione sanitaria e presentare tutta la documentazione pertinente.

Quali sono i vantaggi fiscali di Malta?

Detto questo, ci sono una serie di vantaggi e di caratteristiche che rendono Malta un paese molto apprezzato dal punto di vista della tassazione. Ad esempio, un residente a Malta paga fino al 35% di imposta sul reddito e ha diritto a numerose detrazioni fiscali anche se queste dipendono dallo stato civile del residente. Ad esempio, un uomo sposato ma senza figli che abbia un reddito superiore a 60.000 €, ha diritto ad una detrazione pari a 9905 €.

Un’altra buona notizia è che Malta non prevede tasse su donazioni, eredità e sulla proprietà. Inoltre, a Malta puoi essere considerato residente fiscale anche se trascorri meno di 183 giorni nel paese.

Malta è uno dei pochi paesi dell’Unione Europea la cui IVA è inferiore al 20%. Considera che in Unione Europea la media del valore dell’IVA è del 23,1%.

Inoltre, solo a Malta è possibile ottenere un permesso di soggiorno in due settimane e, dopo altri 14 mesi, la cittadinanza per servizi eccezionali. Infatti, dovrai superare un rigoroso controllo di Due Diligence e investire in Malta circa 690.000 €.

Vantaggi fiscali per le imprese

Malta ha anche una tassazione favorevole per il mondo delle imprese. Infatti, ha una grande quota di tasse che può essere rimborsata. Infatti, è previsto un rimborso dell’imposto al 100% se la società maltese è una holding e possiede partecipazioni in società straniere.

La procedura di rimborso è molto semplice da applicare. In primo luogo, l’azienda è tenuta al pagamento delle tasse e scrive una richiesta di rimborso all’Agenzia delle Entrate maltese. L’ente esamina la domanda ed entro 14 giorni viene effettuato il rimborso nella stessa valuta in cui vengono pagate le tasse.

Come diventare cittadino maltese?

Come anticipato, per diventare un residente fiscale a Malta, devi essere nel paese per più di 183 giorni e percepire un reddito nel territorio maltese. Invece, se una persona vive e guadagna in un altro paese ma ha il passaporto di Malta, non è considerata residente e non paga le tasse a Malta.

Lo stato di domicilio può essere ottenuto a Malta se trascorrono meno di 183 giorni all’anno nel paese, ma considera il suo paese principale come luogo di residenza e potrebbe avere intenzione di tornare per trascorrervi tutta la vita. In ogni caso, ci sono tre condizioni obbligatorie da dimostrare per ottenere lo status di domicilio a Malta:

  • Avere più di 18 anni
  • Vivere regolarmente a Malta e non negli altri paesi
  • Fornire prove convincenti dell’intenzione di vivere a Malta in modo permanente e anche nel futuro

In ogni caso, è importante sottolineare che le aliquote fiscali a Malta sono inferiori rispetto alla maggior parte degli altri paesi UE. Ad esempio, non ci sono tasse per le imprese riguardanti royalties, interessi e dividendi. Mentre le persone non devono pagare tasse su eredità, donazioni, proprietà e capitale.

x
Previous articleChi è Remo Nicolini? Ex marito di Guendalina Tavassi, Età, Instagram, Lavoro
Next articleRistrutturazioni e giardino: qualche consiglio utile