Letizia Battaglia chi è? Marito, figlie, Premi, Malattia, Fiction
Letizia Battaglia, rivoluzionaria fotoreporter donna che ha documentato senza paura la campagna di terrore della mafia nella sua nativa Sicilia, è morta a 87 anni a Palermo.
Il sindaco Leoluca Orlando ha dichiarato mercoledì che Letizia Battaglia ha svolto “un ruolo emblematico nel processo di liberazione di Palermo dal controllo della mafia”.
Su un’isola dove l’omertà, il codice del silenzio, era tutto tranne che legge, Battaglia ha usato la sua fotocamera Leica per parlare prima di diventare un politico locale con il Partito dei Verdi, che lavorava con i giudici inquirenti per portare condanne contro 474 membri di clan mafiosi nel 1986.
Come prima fotoreporter donna italiana in un quotidiano, Battaglia ha usato le sue immagini come armi per reagire, testimoniando l’implacabile campagna di terrore della mafia durante gli anni 1970 e ’80.
Lavorando per il quotidiano siciliano L’Ora, Battaglia è diventata una voce per le vittime di omicidio e le loro famiglie, mettendo in gioco la sua vita per creare oltre 600.000 immagini che rivelano la morte e la distruzione della criminalità organizzata. “Improvvisamente, avevo un archivio di sangue“, disse una volta Battagia.
Mettendo brutali omicidi in prima pagina, Battaglia ha affrontato e sfidato direttamente i clan mafiosi, dipingendo le loro azioni come vigliacche per aver ucciso sindacalisti, donne, bambini e magistrati che si rifiutavano di essere soggiogati.
Per i suoi sforzi, Battaglia ha ricevuto minacce di morte, lettere anonime, ha avuto la sua macchina fotografica distrutta ed è stata sputata. “Ero sicuro che mi avrebbero ucciso. Mi ha dato coraggio”, ha detto nel film documentario del 2019, Shooting the Mafia.
letizia battaglia	1.900	€ 0,12	 73 letizia battaglia maxxi	480	€ 0,15	 56 letizia battaglia foto	210	€ 0,01	 66 letizia battaglia sito ufficiale	140	€ 0,04	 39 letizia battaglia mostra	50	n/a	 41 letizia battaglia libri	50	€ 0,11	 63 letizia battaglia fotografa	40	€ 0,18	 56 letizia battaglia anthologia	40	€ 0,13	 50 letizia battaglia biografia	40	n/a	 60 letizia battaglia palermo Keyword	Vol	CPC	Stagionalità	KD	Trend	  letizia battaglia per pura passione	30	€ 0,02	 48 letizia battaglia contatti	20	n/a	 44 letizia battaglia al maxxi	20	€ 0,16	 59 letizia battaglia diario	10	n/a	 66 letizia battaglia gli invincibili fotografa palermo	880	€ 0,89	 49 letizia battaglia foto	210	€ 0,01	 66 letizia battaglia sito ufficiale	140	€ 0,04	 39 fotografa siciliana	90	€ 0,89	 48 foto di mafia	50	n/a	 68 battaglia fotografa	50	n/a	 51 letizia battaglia biografia	40	n/a	 60 letizia battaglia palermo	40	n/a	 62 foto di mafiosi	40	n/a	 58 fotografa famosa italiana letizia battaglia fotografa	40	€ 0,18	 56 foto letizia battaglia	30	n/a	 60 foto di letizia battaglia	30	n/a	 61 letizia battaglia al maxxi	20	€ 0,16	 59 letizia battaglia contatti	20	n/a	 44 battaglia letizia	20	n/a	 68 letizia battaglia diario	10	n/a	 66 diario letizia battaglia

Letizia Battaglia: la creazione di un rinnegato

“Non ero una persona reale”, ha detto Letizia Battaglia in Shooting the Mafia, descrivendo i primi 40 anni della sua vita prima di scoprire la fotografia come strumento di liberazione.

Diventata maggiorenne nella Palermo del dopoguerra, Battaglia ricorda di aver visto un uomo masturbarsi di fronte a lei in una strada del posto quando aveva solo 10 anni. In risposta, suo padre la chiuse in casa, incolpandola di incitare i desideri degli uomini.

Dopo essere stato mandato via alla scuola cattolica, Battaglia divenne ateo e giurò di fuggire.
Sposò un ricco uomo anziano all’età di 16 anni, partorì 3 figlie e si ritrovò intrappolata ancora una volta.

“Ci si aspettava che le donne fossero sottomesse alle regole degli uomini”, ha detto nel film. “Abbiamo sognato la nostra libertà.”

Incapace di sopportare l’oppressione, Battaglia ebbe un crollo mentale e fu ricoverato in Svizzera per due anni. Dopo il suo rilascio, tornò in Italia e si rese conto che aveva bisogno di colpire da sola.

Dopo il divorzio nel 1971, Battaglia, allora 40enne, si dedicò al fotogiornalismo. Tre giorni dopo essersi unita a L’Ora, ha visto la sua prima vittima di omicidio.

“Non ti lascia mai”, ha detto Battaglia nel film. Allineandosi con coloro le cui vite sono state schiacciate e distrutte, Battaglia ha iniziato la sua ricerca di giustizia. Ha fotografato sia le vittime che la mafia stessa, negando loro la protezione del silenzio e dell’invisibilità.

“Letizia ha tutti gli attributi di ciò che associamo agli uomini”, ha detto Kim Longinotto, direttore di Shooting the Mafia. “Come donna, dovevi essere casta e centrata sulla famiglia, e gli uomini escono e lavorano. Adoro quando Leitizia dice: ‘Metto il mio lavoro al primo posto, e se non ti piace, puoi scopare'”.

x
Previous articleIsabella Ragonese chi è? Vita privata, Marito, Film e Fiction, Età
Next article5 Nuovi Giochi di Casino Online da Provare a Rabona