WhatsApp è diventato uno dei modi più popolari per comunicare con amici e familiari nel mondo, il che lo rende un’ottima piattaforma per pubblicizzare la vostra azienda, organizzazione o prodotto al pubblico che volete raggiungere. Con le giuste strategie pubblicitarie su WhatsApp, potete massimizzare l’impatto della vostra campagna e far sì che il maggior numero di persone agisca in base alla vostra offerta, in modo da ottenere più clienti! Ecco alcuni consigli su come costruire oggi una campagna WhatsApp vincente. ( 100+ )

Le entrate dei grandi social network, che oggi si misurano in miliardi di dollari e crescono rapidamente di anno in anno, sono per lo più generate dalla pubblicità online. Nella gestione delle campagne pubblicitarie, è particolarmente importante decidere quali gruppi pubblicitari e quali annunci devono essere attivi e per quali devono essere stanziati più fondi pubblicitari.

La gamma di offerte pubblicitarie è enorme e le aziende decidono quali tipi di annunci devono essere utilizzati e quali strumenti vengono utilizzati per gestire il loro impatto sull’utente. Nella gestione delle campagne pubblicitarie, è particolarmente importante decidere quali gruppi pubblicitari e quali annunci devono essere attivi e per quali devono essere stanziati più fondi pubblicitari.

In questa sfida, prendiamo in esame dati da un’azienda che utilizza Instagram come mezzo principale per la pubblicità online. Il dataset contenuto nel file

Il modello di pubblicità online si muove in base all’offerta e alla domanda.
In primo luogo, bisogna definire l’obiettivo della campagna pubblicitaria.
Per una campagna ben riuscita su whatsapp, spesso è necessario testare diverse varianti.
Oltre ai contenuti, la scelta del target è importante per il successo di un annuncio su Whatsapp.

Il primo passo: la ricerca

Il primo passo è condurre una ricerca approfondita sul vostro pubblico di riferimento. Se avete accesso ai dati aziendali, analizzateli. Altrimenti, conducete dei sondaggi e ponete delle domande che vi permetteranno di individuare le loro esigenze e i loro gusti. Una volta che avete un quadro chiaro dei vostri clienti, usatelo per creare una strategia pubblicitaria che si concentri sugli interessi e le preoccupazioni di ciascun gruppo.

Il marketing non consiste nello spingere i prodotti, ma nel capire cosa vogliono i vostri clienti e nel fornirglielo, quindi iniziate con la ricerca! Il secondo passo è la scelta dei mezzi di comunicazione: Oltre a creare gli annunci, dovete decidere dove collocarli. Ci sono riviste o programmi televisivi particolari che vengono letti o guardati dal vostro mercato di riferimento? Ci sono siti web o blog che potrebbero beneficiare di contenuti sponsorizzati? Ci sono giornali locali che pubblicano regolarmente annunci?

Conoscere il pubblico di riferimento

Prima di tutto, dovete sapere chi è il vostro pubblico di riferimento. Questo determinerà dove fare pubblicità e come. Esistono tre tipi di imprenditori quando si parla di WhatsApp: 1) Conoscete molto bene il vostro pubblico di riferimento, 2) Non siete sicuri di chi sia il vostro pubblico di riferimento o 3) Non avete affatto un pubblico di riferimento. Se non conoscete il vostro pubblico di riferimento, iniziate a definirlo. Sono uomini? Donna? Sposati? Single? In quale fascia d’età si collocano? Dove vivono? Dove lavorano? Quanto guadagnano all’anno (o al mese)? Quanti figli hanno e di che età? Una volta che avrete risposto a queste domande, potrete capire dove fare pubblicità su WhatsApp.

Conoscere gli attori principali del vostro mercato

Una volta avviata l’attività da sei mesi, prendetevi del tempo per identificare alcuni dei vostri concorrenti. Ogni settore è diverso, quindi è impossibile stabilire regole ferree, ma cercate di capire chi sono e perché hanno successo. Assicuratevi di conoscere la loro strategia di marketing e analizzatela: scoprite cosa funziona e cosa non funziona. Potete anche utilizzare strumenti come SpyFu o SEMRush per avere un’idea di quanto spendono in pubblicità.

Potreste rimanere sorpresi dall’entità della spesa pubblicitaria di queste aziende e dai tipi di annunci che scelgono. Ad esempio, se scoprite che un’azienda spende 2 dollari per clic su Facebook, mentre un’altra spende 1 dollaro per clic su Google AdWords, potrebbe esserci qualcosa da imparare. Tenete inoltre presente che le aziende locali possono avere una serie di concorrenti completamente diversi da quelli nazionali. Se avete un ristorante a milano Springs, per esempio, Yelp avrà probabilmente un ruolo più importante di TripAdvisor quando si tratta di recensioni online.

Sviluppare la strategia pubblicitaria

Prima di avviare una campagna, è importante sviluppare una strategia pubblicitaria. Per farlo, elencate innanzitutto il vostro pubblico di riferimento e scrivete tutti i modi in cui potrebbe incontrare il vostro marchio. Ad esempio, se possedete una gelateria, pensate a come i clienti vedranno o interagiranno con i vostri annunci: stampa? Televisione? Cartelloni pubblicitari? Internet? Quindi elencate i vostri principali obiettivi di marketing e come intendete raggiungerli. Questo vi aiuterà a indirizzare i vostri sforzi e a prendere decisioni efficaci nel corso della campagna.

Quando arriva il momento di creare effettivamente i contenuti, non dimenticate di sottoporli ad alcune persone prima di pubblicarli: volete un feedback sincero! E ricordate che una volta che iniziate a pubblicare gli annunci, è importante monitorare i risultati. Non abbiate paura di modificare il vostro approccio in base a ciò che funziona e a ciò che non funziona. Non esiste un approccio unico alla pubblicità sui social media; ci sono molte strategie diverse a disposizione, a seconda degli obiettivi e delle risorse aziendali. Se si tengono a mente questi elementi, si dovrebbe essere in grado di sviluppare una campagna vincente!

Creare una trama efficace

Prima di mettere insieme una campagna, sviluppate una trama accattivante. Non è sufficiente scrivere ciò che fa la vostra azienda: dovete spiegare perché è migliore dei vostri concorrenti. Potete utilizzare i social media come Twitter e Facebook per rafforzare questo messaggio con i follower prima del lancio della campagna, e poi mantenerlo per tutta la durata della stessa. Dedicate un po’ di tempo a pensare a come far risaltare la vostra storia rispetto a tutto il rumore che c’è nei feed degli altri (ad esempio collaborando con copywriter professionisti), in modo che le persone siano più propense a prestarle attenzione e a coinvolgerle.

 

Modificatelo e inviatelo!

Dopo aver creato il vostro annuncio, è il momento di sfruttare alcune funzioni di WhatsApp che vi permettono di testare diverse versioni del vostro annuncio e di vedere quale funziona meglio. Modificate e inviate più varianti dei vostri annunci il primo giorno per vedere quale funziona meglio, poi mantenete l’annuncio in funzione. Potreste voler creare nuovi annunci con nuove offerte se il vostro primo annuncio non è redditizio o semplicemente confuso!

Altri suggerimenti…
Mantenete i vostri annunci brevi e dolci. Ricordate che le persone usano i loro telefoni per fare progetti in fretta (ecco perché molte campagne pubblicitarie si riferiscono a questo momento), quindi dovete andare dritti al punto: avete solo pochi secondi per catturare la loro attenzione. Assicuratevi che in quei pochi secondi preziosi facciate tutto il possibile per mantenere vivo il loro interesse. Se utilizzate immagini o video, assicuratevi che siano di alta qualità; se si tratta di testi, rendeteli divertenti e coinvolgenti. E ricordate: Non abbiate paura di essere creativi! Se c’è qualcosa che rende unica la vostra azienda o il vostro prodotto, non abbiate paura di metterlo in evidenza nella vostra campagna pubblicitaria.

x
Previous articleAmazon consentirà presto effettuare acquisti su Amazon utilizzando Bitcoin
Next articleChi è la moglie di Richard Gere, Alejandra Silva? Età, Altezza, Positano