pulire i carciofi

Se vogliamo preparare una pietanza a base di carciofo, che si tratti di mammole, carciofo romano o carciofo violetto, la cosa importante è scegliere un ortaggio fresco e di stagione. Prima di decidere in che modo intendiamo cucinarlo, bisogna informarsi su pulire i carciofi.

Per mondare i carciofi ci sono alcuni trucchi che rendono più facile l’operazione. Tra i consigli per come si puliscono i carciofi, è consigliato di non toccare i carciofi se, precedentemente, non abbiamo strofinato del limone sulle mani, in quanto il carciofo rilascia una sostanza che a contatto con l’aria si ossida, annerendo la pelle. In alternativa, possiamo indossare dei guanti. Dopodiché pulite i carciofi, in particolare lo sporco che si accumula tra le foglie, direttamente sotto l’acqua corrente.

Potremmo anche immergerli in una ciotola colma d’acqua e tenerli in ammollo per un tot di tempo, per poi risciacquarli sotto l’acqua fredda. Che si tratti di carciofi con le spine o carciofi senza spine, l’operazione di pulizia segue quasi sempre lo stesso procedimento.

Carciofi crudi come pulirli

Come pulire i carciofi quindi? Partendo dai gambi. Il gambo è la parte lunga e dura del carciofo che deve essere spelacchiata con un pelapatate in modo da privarlo della parte fibrosa. In questa zona ci posso essere anche delle spine che vanno pulite se vogliamo ottenere un gambo tenero e ottimo da cucinare.

Prcedete a pulire carciofi tagliando 2/3 centimetri di punta, anche qui bisogna stare attenti a eliminare eventuali spine. Si va avanti strappando al carciofo i petali esterni, (brattee) buttando quelli duri e coriacei e conservandone quelli più teneri, fino ad arrivare alla parte centrale del carciofo.

Pulire i carciofi all’interno

Adesso dobbiamo procedere alla pulizia della barba del carciofo, una specie di peluria che si trova all’interno dell’ortaggio che rappresenta la parte più gustosa: il cosiddetto cuore di carciofo. In questa fase dobbiamo controllare se la nostra ricetta prevede di utilizzare i carciofi interi o ridotti a pezzi. Quindi se è necessario che i carciofi restino integri, per esempio da fare ripieni, bisogna pulire i carciofi allargando delicatamente le foglie nella parte centrale. Utilizzando poi uno scavino, o semplicemente un cucchiaio, procediamo a eliminare la peluria. Se la ricetta richiede un carciofo crudo e tagliato a julienne per un gustosa insalata di carciofi crudi in pinzimonio, invece, con un coltellino dividiamo a metà il carciofo e, sempre aiutandoci con il coltello, incidiamo la parte inferiore del carciofo fino a che appare perfettamente pulita. Successivamente si divide ulteriormente il carciofo in quarti e si tagliuzza.

Come pulire carciofi in acqua e limone

Per sapere come si pulisce il carciofo, bisogna ricordare che la parte interna, a contatto con l’aria, si ossida. Così come annerisce le dita delle nostre mani, nella stessa identica maniera agisce sull’ortaggio. Anche in questo caso, le massaie ci insegnano che il trucco per evitare di macchiare di nero i petali e il gambo del nostro carciofo, già pulito e pronto all’uso, è preparare una ciotola di acqua acidulata. Non lasciamoci spaventare dalla parola che sembra provenire, direttamente, da un laboratorio di chimica. In realtà si tratta di un composto semplice da preparare in pochi minuti con pochi ingredienti presenti in tutte le cucine. Quindi una volta che abbiamo messo in pratica tutti i trucchi per pulire i carciofi, non ci resta altro che tuffare i carciofi in acqua e limone dove resteranno fino a quando non procediamo con la preparazione della ricetta. Altri rimedi per evitare l’annerimento del carciofo è una miscela di acqua e farina in cui immergere i carciofi, stando attenti, però, a girarla spesso per evitare la formazione di grumi. Oppure un’altra opzione è mettere i carciofi in acqua frizzante con alcuni gambi di prezzemolo schiacciato.

Quindi per tutti gli amanti dei carciofi come pulirli è un passaggio fondamentale da conoscere. Forse ci vuole un po’ di impegno, ma il risultto finale vale la fatica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here