cucina crudista

Negli ultimi tempi sta emergendo una nuova cucina, che è quasi una filosofia: la cucina crudista. Soprattutto tra chi segue un’alimentazione di tipo vegetariano o vegano, si è diffusa questa  alimentazione che porta in tavola direttamente i cibi senza alcun passaggio di cottura.

Non si tratta solo dell’ultima moda importata dagli Stati Uniti, ma di un vero e proprio modo di concepire l’alimentazione. Il raw food, oltre a non cuocere gli ingredienti, utilizza solo oli estratti a freddo e garantisce il mantenimento di un alto livello enzimatico. La cucina raw si compone principalmente di semi, frutta, ortaggi e frutta secca, ma in generale fanno parte del raw food tutti i cibi che non vengono riscaldati oltre i 47°; questa è condizione necessaria per definire i piatti crudisti. Quindi le ricette crudiste possono essere gradite anche agli onnivori.

È abbastanza semplice introdurre in modo naturale delle ricette raw all’interno di una dieta tradizionale, in più, certi piatti si presentano in modo davvero artistico e invitante. Ma mentre un crudista mangia un po’ di tutto, lo stesso non vale per un crudista vegano. Le ricette crudiste vegane, infatti, escludono ovviamente tutti i tipi di derivati animale, prediligendo il consumo di frutta e verdura fresche.

Va da sé che la stagione calda è il momento più propizio per inserire nella nostra dieta determinati alimenti, perché ricchi di acqua e facili da digerire.

Dieta crudista ricette

Ci sono ricette crudiste veloci davvero deliziose, come ad esempio le polpette crudiste di piselli e noci o la torta crudista con carote e frutta secca. Anche se il crudismo vegano è leggermente più limitante in tal senso, di sicuro stimola la fantasia per trovare nuove soluzioni gradevoli per il palato, inventando ricette raw vegan deliziose.

Se siete interessati a passare a una alimentazione crudista ricette più semplici sno ovviamente quelle a base di frutta, dalla macedonia ai frullati, ai dolci come il glato di banana.

Cucina crudista: cosa mangia un vegano crudista?

Chi è vegano crudista opterà  per raw food ricette basate su frutta, verdura, semi e germogli. L’apporto dei carboidrati verrà dato dalla frutta, mentre sali minerali, proteine e amminoacidi verranno forniti per lo più dalle verdure. La colazione crudista è sicuramente l’appuntamento principale per consumare frutta e cereali, perché permette di dare una bella spinta energetica a tutta la giornata.

Ci sono alcune ricette crudiste vegane molto comode. Pratici da portare in giro come snack da consumare in una pausa di lavoro suggeriamo i crackers di chia e quinoa oppure il pane crudista con arancia e banana mentre per i più golosi la cheescake di kiwi e lime. Sono i segreti di coloro che sono crudisti da qualche tempo.

Cucina crudista: tutti i vantaggi

Il rawfood, come si è capito, è più una scelta di vita che una moda, basta imparare a educare il palato a nuovi sapori. I grossi vantaggi dati da un’alimentazione crudista? Ricette semplici da preparare e facili da digerire (un pasto crudista si digerisce in poco più di un’ora in media).

Da mettere come altro punto a favore del crudismo ricette coloratissime e super sane. Attenzione solo al consumo eccessivo di melanzane, perché contengono solanina, un glicoalcaloide a bassa tossicità. Ma sapete cosa ci piace davvero tanto del raw food? Ricette che favoriscono la filiera bio. La natura, con la sua rotazione naturale, ci aiuta a scegliere sempre il meglio!

 

 

 

 

 

 

x