metabolismo lento

Mettersi a dieta, ridurre le porzioni e contare le calorie, e non vedere risultati sulla bilancia. Come è possibile? La causa potrebbe essere un metabolismo lento.

Prima di tutto una buona notizia: chiunque può perdere peso. Se si assumono meno calorie di quelle che si consumano, l’organismo perde peso; è una legge fisica e matematica. Alcune persoone però fanno più fatica di altre a raggiungere questo obiettivo, e il motivo potrebbe essere il metabolismo bloccato.

Quindi se si ha un metabolismo lento cosa fare? Basta seguire qualche consiglio così da riattivare il metabolismo per dimagrire.

Metabolismo lento sintomi

Per prima cosa è necessario capire di cosa stiamo parlando e come si fa a sbloccare il metabolismo. Questo parola indica il complesso dei processi biologici e chimici attraverso i quali l’organismo trasforma il cibo, utilizzandolo poi come energia. E’ un meccanismo correlato al dispendio energetico quotidiano.

Il punto della questione è che normalmente non ci sarebbe bisogno di ricorrere a una dieta per riattivare il metabolismo lento; in realtà il connubbio metabolismo lento sovrappeso nasce proprio dal fatto di aver messo su chili in eccesso, e non il contrario.

Fra i sintomi più comuni c’è proprio la tendenza a veder aumentare il peso in poco tempo insieme alla difficoltà a dimagrire, oltre a pressione bassa, sensazione cronica di stanchezza e gonfiore addominale.

Metabolismo lento rimedi

La prima cosa da fare potrebbe stupire, perché non si tratta di mettersi a dieta, ma mangiare nel modo corretto, e magari anche di più del solito. Una drastica dieta per riattivare il metabolismo lento serve a poco, anzi sarebbe addirittura controproducente, perché il corpo continuerebbe a rallentare il processo di assimilazione per preservare il poco cibo che gli arriva.

Cominciate quindi a prendere l’abitudine di mangiare 5 volte al giorno con porzioni corrette per il vostro fabbisogno di base e rispettando un equilibrio fra i diversi tipi di nutrienti.

Cosa mangiare

Come velocizzare il metabolismo? La dieta metabolismo lento non prevede alimenti particolari o uno schema preciso da seguire; e in tal caso, sempre meglio rivolgersi a un nutrizionista. Ci sono però alcuni accorgimenti da poter mettere in atto anche in autonomia che possono aiutare a riattivare metabolismo.

Per esempio aiutano le spezie e i cibi leggermente piccanti, dallo zenzero al peperoncino, dato che stimolano la digestione. In alternativa, se non amate il piccante o se vi procura bruciori di stomaco, un effetto simili lo si ottiene con la caffeina (in quantità moderate), il tè verde o il tè blu, il cui nome specifico è oolong.

La composizione del piatto

Una dieta per accelerare il metabolismo e dimagrire non deve prevedere l’eliminazione di categorie di alimenti. Cancellare i carboidrati a favore delle proteine, per esempio, non è una soluzione; anche perché tornando poi a una alimentazione tradizionale i chili persi con fatica tornerebbe presto a farsi vedere.

Certo una riduzione dei carboidrati è consigliata, aumentando il consumo di proteine comprese quelle vegetali: quindi anche i legumi devono rientrare nei pasti settimanali. In generale, bisognerebbe aumentare il consumo di proteine di circa il 30 per cento, a discapito di zucchero e carboidrati.

Altri elementi cui fare attenzione sono i cibi fritti, difficili da digerire e da assimilare; ma onestamente, questi piatti dovrebbe rappresentare un’eccezione in ogni sana alimentazione, e non soltando quando si segue una dieta per metabolismo lento.

Come sbloccare il metabolismo

In conclusione, cosa bisogna fare per sbloccare la situazione e dimagrire a lungo termine? Mangiare in modo sano e – fondamentale – fare attività fisica. Per il metabolismo lento cause sono da ricercare principalmente nello stile di vista; e la sedentarietà è probabilmente la causa principale all’orgine di questa situazione.

Sembrano consigli scontati, eppure chi si trova a fare i conti con un metabolismo lento quasi certamente (a eccezione di patologie) non li ha seguiti.

Camminare tutti i giorni almeno mezz’ora, fare qualche moderato esercio fisico anche a casa 2 volte a settimana, e mangiare prozioni corrette più volte al giorno: sono questi i consigli di base per riattivare il vostro organismo e spingerlo e funzionare nel modo più giusto.

Infine, va segnalato che esistono anche farmaci per accelerare il metabolismo, ma vanno assunti solo dopo aver parlato con il proprio medico e seguendo le sue indicazioni. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here