Nokia annuncia l’uscita dalla Russia

Logo Nokia esposto allo stand Nokia durante il Mobile World Congress (MWC) il 3 marzo 2022 in Spagna. La società di telecomunicazioni ha annunciato la sua uscita dalla Russia martedì.

Joan Cros | Nurphoto | Getty Images

Nokia sta uscendo dalla Russia, la società di telecomunicazioni ha annunciato martedì.

“Nelle ultime settimane abbiamo sospeso le consegne, fermato nuovi affari e stiamo spostando le nostre limitate attività di R&S fuori dalla Russia”, ha detto Nokia in un comunicato.

La società ha detto, tuttavia, fornirà il “supporto necessario” per mantenere le reti in Russia per motivi umanitari. Nokia ha citato le preoccupazioni per garantire le infrastrutture critiche di telecomunicazione in Russia e garantire che i russi continuino ad avere accesso a prospettive esterne.

La società ha detto che sta facendo domanda per le licenze pertinenti in conformità con le sanzioni attuali e non si aspetta che la sua uscita abbia un impatto sulle sue prospettive finanziarie del 2022.

– Chelsea Ong

Più di 4.300 civili uccisi o feriti in Ucraina, secondo l’ultimo conteggio delle Nazioni Unite

Una donna piange a Bucha, Ucraina, l’8 aprile 2022. L’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani ha registrato lunedì 4.335 morti e feriti civili dall’invasione russa dell’Ucraina.

Wolfgang Schwan | Anadolu Agency | Getty Images

Ci sono stati 4.335 civili uccisi o feriti in Ucraina dall’invasione della Russia il 24 febbraio.

Un totale di 1.842 civili sono stati uccisi in Ucraina e un totale di 2.493 sono stati feriti, ha detto l’OHCHR, anche se ritiene che le cifre reali siano considerevolmente più alte.

La maggior parte dei morti e dei feriti sono stati causati dall’uso di armi esplosive con un’ampia area di impatto, come i bombardamenti dell’artiglieria pesante e i sistemi di razzi a lancio multiplo, e gli attacchi missilistici e aerei, ha riferito l’OHCHR.

– Chelsea Ong

I combattimenti si intensificheranno nelle prossime 2 o 3 settimane, il ministero britannico prevede

I soldati ucraini prendono la mira dalla loro posizione di prima linea in Ucraina orientale, l’11 aprile 2022. Le autorità della Difesa britannica prevedono che i combattimenti peggioreranno nelle prossime due o tre settimane.

Anadolu Agency | Anadolu Agency | Getty Images

I combattimenti peggioreranno in Ucraina orientale nelle prossime due o tre settimane quando Mosca reindirizzerà i suoi attacchi in quella parte del paese, il Ministero della Difesa britannico ha detto martedì.La Russia sta già concentrando gli attacchi sui difensori ucraini vicino a Donetsk e Luhansk nell’est, ha detto il ministero, con una nuova spinta verso la città di Kramatorsk.

Ulteriori combattimenti si stanno svolgendo intorno a Kherson e Mykolaiv, che si trovano entrambi vicino al Mar Nero a est di Odesa. Le truppe russe hanno cercato di uscire dalla penisola di Crimea per settimane in quella zona, come mostra la mappatura britannica della regione. Questi tentativi di avanzata minacciano l’intera costa meridionale dell’Ucraina e il suo sbocco sul mare.

Il ministero britannico ha detto in un aggiornamento quotidiano dell’intelligence che le forze russe che si erano ritirate in Bielorussia dopo il fallito tentativo di prendere la capitale dell’Ucraina, Kiev, stanno ora ruotando verso est.

Diversi analisti militari hanno osservato che le unità russe sconfitte intorno a Kiev hanno subito pesanti perdite e stanno soffrendo di morale basso.

– Ted Kemp

Il Giappone non ha mai sentito alcuna pressione da parte degli Stati Uniti per ritirarsi dai progetti Sakhalin, dice il ministro

Il ministro dell’Economia, Commercio e Industria del Giappone, Koichi Hagiuda, parla ad una conferenza il 16 settembre 2020. Hagiuda ha detto martedì che il Giappone non ha mai sentito alcuna pressione da parte degli Stati Uniti a ritirarsi dai progetti di petrolio e gas di Sakhalin, secondo Reuters.

Charly Triballeau | Afp | Getty Images

Il ministro dell’industria giapponese ha detto che il paese non ha mai sentito alcuna pressione da parte degli Stati Uniti a ritirarsi dai progetti di petrolio e gas di Sakhalin, secondo Reuters.

“Intendiamo continuare a detenere le concessioni nei progetti Sakhalin 1 e 2 perché sono fonti stabili di energia a lungo termine e poco costose e sono importanti per la vita dei cittadini giapponesi e per le attività commerciali”, ha detto Koichi Hagiuda, ministro dell’industria giapponese, in una conferenza stampa martedì.

La Russia e il Giappone sono entrambi proprietari di quote nei progetti di sviluppo integrato di petrolio e gas Sakhalin 1 e Sakhalin 2. Il coinvolgimento del Giappone è caduto sotto esame da quando la Russia ha invaso l’Ucraina e le compagnie petrolifere occidentali sono uscite dalla Russia.

“Pur garantendo un approvvigionamento energetico stabile, il Giappone lavorerà per ridurre la nostra dipendenza dall’energia russa, diversificando le fonti di energia, comprese quelle rinnovabili e nucleari, e diversificando le fonti di approvvigionamento”, ha detto Hagiuda, ha riportato Reuters.

Ha anche detto che il ministero non era a conoscenza di alcuna società giapponese a cui le società statali russe abbiano chiesto di pagare in rubli per le transazioni di gas naturale.

– Chelsea Ong

U.S. e la Gran Bretagna lavorano per verificare i rapporti non confermati di attacco con armi chimiche russe a Mariupol

Il ministro degli esteri britannico Liz Truss a Varsavia, in Polonia, il 5 aprile, 2022

Mateusz Wlodarczyk | Nurphoto | Getty Images

Il ministro degli Esteri britannico Liz Truss dice che il suo governo sta lavorando “con urgenza” per verificare i dettagli di un presunto attacco con armi chimiche lunedì sui residenti della città ucraina assediata di Mariupol.

“I rapporti che le forze russe possono aver usato agenti chimici in un attacco alla popolazione di Mariupol. Stiamo lavorando urgentemente con i partner per verificare i dettagli”, ha twittato Truss.

“Qualsiasi uso di tali armi sarebbe un’escalation insensibile in questo conflitto e chiederemo conto a Putin e al suo regime”, ha aggiunto.

Il rapporto originale era un messaggio Telegram pubblicato dal Reggimento Azov, una parte ultra-nazionalista della Guardia Nazionale ucraina. Il messaggio di Azov ha detto che le forze russe hanno usato “una sostanza velenosa di origine sconosciuta”

Il segretario stampa del Pentagono John Kirby ha detto che gli Stati Uniti erano anche a conoscenza del presunto attacco.

“Non possiamo confermare in questo momento e continueremo a monitorare la situazione da vicino”, ha detto ai giornalisti.

“Questi rapporti, se veri, sono profondamente preoccupanti e riflettono le preoccupazioni che abbiamo avuto circa il potenziale della Russia di utilizzare una varietà di agenti antisommossa, compresi i gas lacrimogeni mescolati con agenti chimici, in Ucraina”, ha detto Kirby.

I funzionari degli Stati Uniti stanno avvertendo da diversi giorni che l’esercito russo continuerà a commettere ciò che chiamano “atrocità” mentre raddoppia gli attacchi nelle regioni orientali dell’Ucraina.

—- Christina Wilkie

Le truppe ucraine si riuniscono in prima linea nel Donbas

I soldati ucraini sono visti in una linea del fronte nella regione del Donbas in Ucraina.

I soldati ucraini parlano tra loro in una linea del fronte ucraino in Donbass, Ucraina l’11 aprile 2022.

Diego Herrera Carcedo | Anadolu Agency | Getty Images

Il personale militare è visto in una linea del fronte ucraino in Donbass, Ucraina l’11 aprile 2022.

Diego Herrera Carcedo | Anadolu Agency | Getty Images

Un razzo nel terreno è visto a Lysychansk, Donbass, Ucraina l’11 aprile 2022.

Anadolu Agency | Anadolu Agency | Getty Images

Soldati ucraini sono visti in una linea del fronte ucraino in Donbass, Ucraina l’11 aprile 2022.

Diego Herrera Carcedo | Anadolu Agency | Getty Images

I soldati ucraini parlano tra loro in una linea del fronte ucraino in Donbass, Ucraina l’11 aprile 2022.

Diego Herrera Carcedo | Anadolu Agency | Getty Images

Un soldato ucraino è visto al fronte ucraino in Donbass, Ucraina l’11 aprile 2022.

Diego Herrera Carcedo | Anadolu Agency | Getty Images

Un manichino con il volto del presidente russo Vladimir Putin su una linea del fronte ucraino in Donbass, Ucraina l’11 aprile 2022.

Diego Herrera Carcedo | Anadolu Agency | Getty Images

– Anadolu Agency/Getty Images

La polizia di Mosca arresta il critico Putin che declamava il “regime di assassini” russo,

Vladimir Kara-Murza, un politico russo e critico del governo del presidente Vladimir Putin, è stato arrestato dalla polizia a Mosca vicino alla sua casa, secondo un altro dissidente russo.

Le accuse contro Kara-Murza sono sconosciute, ha detto il politico russo dell’opposizione Ilya Yashin su Twitter. Yashin ha ipotizzato che l’arresto sia legato a “qualche tipo di dichiarazione contro la guerra nella stampa”, secondo una traduzione dei suoi tweet. Kara-Murza, un sopravvissuto a due sospetti tentativi di avvelenamento, ha condannato il Cremlino in un video della CNN che è andato in onda lunedì.

“Questo regime che è al potere nel nostro paese oggi, non è solo corrotto, non è solo cleptocratico, non è solo autoritario. È un regime di assassini, ed è importante dirlo ad alta voce”, ha detto Kara-Murza. Ha chiamato “tragico” il fatto che “c’è voluta una guerra su larga scala in mezzo all’Europa, che Vladimir Putin sta ora conducendo contro l’Ucraina, perché la maggior parte dei leader occidentali aprissero finalmente gli occhi sulla vera natura di questo regime.”

La Fondazione Boris Nemtsov per la Libertà, un gruppo di sostegno in cui Kara-Murza ha servito come presidente, ha detto che considera l’arresto come una “persecuzione dell’opposizione” e ha chiesto il suo rilascio immediato.

L’attivista anti-Putin Bill Browder ha twittato che aveva “pregato” Kara-Murza settimane prima di non tornare a Mosca. Kara-Murza ha risposto, “come poteva chiedere ai russi di resistere a Putin se aveva paura di tornare lui stesso”, secondo il tweet di Browder.

Kevin Breuninger

La banca francese Societe Generale termina le sue attività in Russia

Societe Generale ha annunciato che sta terminando le sue attività in Russia – rendendola la prima grande banca occidentale ad annunciare di lasciare la Russia.

SocGen sta anche vendendo la sua intera partecipazione in Rosbank a una società legata a un oligarca russo, costando alla banca francese circa 3 miliardi di euro (3,3 miliardi di dollari).

Rosbank è un peso massimo nel settore bancario russo, e Societe Generale era l’azionista di maggioranza.

“Dopo diverse settimane di intenso lavoro”, la banca ha detto in un comunicato, ha firmato un accordo con il fondo di investimento russo Interros Capital per vendere tutta la sua partecipazione in Rosbank così come le sue filiali assicurative in Russia.

Interros è uno dei più grandi fondi del paese, che detiene attività nell’industria pesante e nella metallurgia.

– Associated Press

Il sindaco dice che più di 10.000 civili sono morti a Mariupol

Le tombe dei civili uccisi durante il conflitto Ucraina-Russia sono viste accanto ai condomini nella città portuale meridionale di Mariupol, Ucraina 10 aprile 2022.

Alexander Ermochenko | Reuters

Il sindaco della città ucraina di Mariupol dice a The Associated Press che più di 10.000 civili sono morti nella città sud-orientale dall’invasione russa in febbraio.

Il sindaco Vadym Boychenko ha detto a The Associated Press per telefono che i cadaveri erano “tappezzati per le strade della nostra città” e che il bilancio delle vittime potrebbe essere più di 20.000.

Boychenko ha anche detto che le forze russe hanno portato forni crematori mobili in città per smaltire i corpi e ha accusato le forze russe di rifiutare di permettere ai convogli umanitari di entrare in città nel tentativo di nascondere la carneficina.

Il sindaco aveva precedentemente dichiarato 5.000 morti. Ha spiegato che questi dati erano del 21 marzo, ma “altre migliaia di persone giacevano per le strade, era semplicemente impossibile per noi raccoglierle”.

Circa 120.000 civili rimangono a Mariupol in estremo bisogno di cibo, acqua, calore e comunicazioni, ha detto il sindaco.

– Associated Press

Il primo ministro indiano Modi evita di incolpare la Russia per la guerra in Ucraina nell’incontro con Biden

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden tiene un incontro virtuale con la Russia.Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden tiene colloqui virtuali in videoconferenza con il primo ministro indiano Narendra Modi, mentre il segretario di Stato americano Antony Blinken partecipa all’Eisenhower Executive Office Building’s South Court Auditorium alla Casa Bianca a Washington, Stati Uniti, 11 aprile 2022.

Kevin Lamarque | Reuters

Il primo ministro indiano Narendra Modi ha tenuto un incontro virtuale con il presidente Joe Biden questa mattina. Ma le osservazioni di apertura di Modi suggeriscono che non è ancora disposto a ritenere la Russia responsabile per la morte e la distruzione causata dall’invasione non provocata di Mosca in Ucraina.

“I colloqui di oggi si svolgono in un momento in cui la situazione in Ucraina è molto preoccupante”, ha detto Modi all’inizio del suo incontro virtuale con Biden.

“Recentemente, la notizia delle uccisioni di civili innocenti a Bucha era molto preoccupante”, ha detto. “Condanniamo immediatamente le uccisioni e abbiamo chiesto un’inchiesta indipendente. Speriamo che le discussioni in corso tra la Russia e l’Ucraina portino alla pace”.

Biden ha cercato di sottolineare gli elementi positivi del rapporto tra gli Stati Uniti e l’India, dicendo che i due paesi “continueranno la nostra stretta consultazione su come gestire gli effetti destabilizzanti di questa guerra russa”.

L’India ha finora rifiutato di imporre le sanzioni contro la Russia che Europa, Asia e Nord America hanno. La ragione di questo è che Nuova Delhi dipende da Mosca per l’hardware militare e per il petrolio. Dal punto di vista del governo Modi, la Cina, non la Russia, rappresenta la più grande minaccia geopolitica per l’India.

– Christina Wilkie

Le Nazioni Unite dicono che i rapporti di stupri e violenze sessuali sono in aumento in Ucraina

I rapporti di stupri e abusi sessuali sono in aumento in Ucraina mentre milioni di civili cercano di fuggire dall’aggressione militare della Russia, le Nazioni Unite hanno detto.

“Stiamo sentendo sempre più spesso parlare di stupri e violenze sessuali”, ha detto Sima Bahous, direttore esecutivo di UN Women, durante una riunione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sul conflitto.

“La combinazione dello spostamento di massa con la grande presenza di coscritti e mercenari, e la brutalità mostrata contro i civili ucraini, ha sollevato tutte le bandiere rosse”, ha detto Bahous.

Ha anche notato che le donne comprendono l’80% di tutti gli operatori sanitari e sociali in Ucraina “e molte di loro hanno scelto di non evacuare”.

Il rischio di traffico di esseri umani è anche in aumento, poiché il 90% dei rifugiati dall’Ucraina sono donne e bambini, secondo l’ambasciatore degli Stati Uniti alle Nazioni Unite Linda Thomas-Greenfield.

“Quando uomini come il presidente Putin iniziano le guerre, donne e bambini vengono sfollati, donne e bambini vengono feriti, donne e bambini vengono violentati e abusati, e donne e bambini muoiono”, ha detto Thomas-Greenfield all’UNSC.

Kevin Breuninger

L’altro lato: Le truppe russe seppelliscono un soldato di 20 anni ucciso in Ucraina

I soldati portano la bara del soldato russo Nikita Avrov, 20 anni, durante il suo funerale in una chiesa di Luga a circa 150 km a sud di San Pietroburgo l’11 aprile 2022, dopo la sua morte il 27 marzo, durante l’invasione russa dell’Ucraina.

– | Afp | Getty Images

Dopo settimane di blackout ordinato dal Cremlino sulle notizie relative alle perdite in combattimento della Russia in Ucraina, stanno emergendo nuove immagini delle truppe russe che seppelliscono un soldato ucciso in azione in Ucraina.

Nella foto sopra e in quella sotto, i soldati portano la bara di Nikita Avrov, 20enne militare russo, durante il suo funerale di lunedì. Avrov è stato ucciso in Ucraina il 27 marzo, secondo Getty Images e Agence France-Presse, che ha pubblicato le quattro foto in questa storia.

I soldati russi portano le corone e una foto del ventenne militare russo Nikita Avrov, durante il suo funerale a Luga, circa 150 km a sud di San Pietroburgo l’11 aprile 2022, dopo la sua morte il 27 marzo, durante l’invasione russa in corso in Ucraina.

– | Afp | Getty Images

Venerdì, i funzionari ucraini hanno detto che 18.600 truppe russe sono state uccise durante le sei settimane di invasione del Cremlino.

La stima più recente della NATO è che la Russia ha perso tra 7.000 e 15.000 soldati in battaglia. Ma questa cifra risale a quasi tre settimane fa.

Un portavoce del Ministero della Difesa russo ha detto il 26 marzo che 1.351 truppe sono morte finora nell’assalto mal riuscito all’Ucraina. Mosca non è riuscita finora a catturare Kiev o le principali città del nord.

Familiari e persone in lutto si riuniscono durante il funerale del ventenne militare russo Nikita Avrov, in una chiesa di Luga a circa 150 km a sud di San Pietroburgo l’11 aprile 2022, dopo la sua morte il 27 marzo, durante l’invasione russa dell’Ucraina.

– | Afp | Getty Images

Nella foto sopra, gli amici e la famiglia di Avrov si riuniscono intorno alla sua bara al suo funerale fuori San Pietroburgo. La foto sotto mostra la madre di Avrov, non identificata per nome, che piange sul corpo di suo figlio.

La madre del ventenne militare russo Nikita Avrov, piange sulla sua bara durante il suo servizio funebre in una chiesa a Luga circa 150 km a sud di San Pietroburgo l’11 aprile 2022, dopo la sua morte il 27 marzo, durante l’invasione russa dell’Ucraina.

– | Afp | Getty Images

– Christina Wilkie

Donna identifica il corpo del marito ad Andriivka

NOTA DELL’EDITORE: Il seguente post contiene foto di civili morti riesumati da tombe ad Andriivka, Ucraina.

La moglie di un civile identifica il suo corpo mentre viene riesumato da una tomba poco profonda vicino alla loro casa nel villaggio di Andriivka.

La moglie di un civile reagisce dopo che il suo corpo è stato esumato da una tomba poco profonda vicino alla loro casa nel villaggio di Andriivka, regione di Kyiv, l’11 aprile 2022.

Sergei Supinsky | AFP | Getty Images

NOTA DEGLI EDITORI: Contenuto grafico / Un operaio comunale riesuma il corpo di un uomo sepolto vicino alla sua casa nel villaggio di Andriivka, regione di Kyiv, l’11 aprile 2022.

Sergei Supinsky | AFP | Getty Images

NOTA DEGLI EDITORI: Contenuto grafico / TOPSHOT – La moglie di un civile reagisce dopo che il suo corpo è stato esumato da una tomba poco profonda vicino alla loro casa nel villaggio di Andriivka, regione di Kyiv, il 11 aprile 2022.

Sergei Supinsky | Afp | Getty Images

NOTA DEGLI EDITORI: Contenuto grafico / Un poliziotto si occupa del corpo di un civile sepolto nel cortile della sua casa dopo che il suo è stato riesumato nel villaggio di Andriivka, regione di Kyiv, l’11 aprile 2022.

Sergei Supinsky | AFP | Getty Images

– Getty Images

Le Nazioni Unite trovano almeno 148 bambini uccisi e 233 feriti in Ucraina

Un uomo depone fiori mentre i volontari cercano tracce per aiutare a identificare i corpi alla stazione ferroviaria di Kramatorsk dopo l’attacco missilistico a Kramatorsk, Ucraina il 09 aprile 2022.

Andrea Carrubba | Anadolu Agency | Getty Images

Gli attacchi della Russia in Ucraina hanno lasciato almeno 148 bambini morti e 233 feriti dalla fine di febbraio, secondo le Nazioni Unite.

Queste cifre sono quasi il doppio di quello che l’ufficio dei diritti umani delle Nazioni Unite, o OHCHR, ha riportato meno di tre settimane prima. Il vero bilancio delle vittime tra i bambini è “probabilmente molto più alto” delle cifre verificate dall’ONU, ha aggiunto il direttore delle emergenze dell’UNICEF Manuel Fontaine durante una riunione del Consiglio di Sicurezza dell’ONU.

Molti dei morti e dei feriti riportati tra i bambini sono stati “causati dal fuoco incrociato, o dall’uso di armi esplosive in aree popolate”, ha detto Fontaine.

La minaccia ai bambini in Ucraina si estende ben oltre la morte e il ferimento, ha notato Fontaine. Quasi la metà dei 3,2 milioni di bambini stimati che sono rimasti nelle loro case durante l’invasione russa “possono essere a rischio di non avere abbastanza cibo”, ha detto.

“Un’intera generazione di bambini ha già visto le loro vite e la loro educazione abbandonate durante gli ultimi otto anni di conflitto”, ha detto.

Kevin Breuninger

Il Consiglio di Sicurezza dell’ONU si riunisce per discutere della guerra in Ucraina

Il Consiglio di Sicurezza dell’ONU si riunirà alle 10 a. m. ET a New York City per discutere della guerra.m. ET a New York City per discutere della guerra e del “mantenimento della pace e della sicurezza” in Ucraina, secondo il programma dell’organizzazione.

Il leader austriaco incontra Putin nel viaggio a Mosca

Il cancelliere austriaco Karl Nehammer partecipa a una conferenza stampa con il cancelliere tedesco Olaf Scholz alla Cancelleria di Berlino, Germania, 31 marzo 2022.

Steffi Loos | Pool | Reuters

Il cancelliere austriaco Karl Nehammer ha avuto colloqui “diretti, aperti e duri” con il presidente russo Vladimir Putin a Mosca lunedì, in una visita che ha attirato reazioni europee miste tra sorpresa, scetticismo e condanna.

Nehammer è il primo leader dell’Unione europea ad incontrare Putin da quando ha ordinato alle sue truppe di invadere l’Ucraina il 24 febbraio.

Mentre l’Austria generalmente mantiene legami più stretti con Mosca rispetto a gran parte dell’Unione Europea, questo non è stato il caso recentemente.

Nehammer ha espresso solidarietà con l’Ucraina sull’invasione russa e ha denunciato gli apparenti crimini di guerra russi lì, mentre il suo governo si è unito ad altri paesi dell’UE nell’espellere i diplomatici russi, anche se solo una frazione della grande presenza diplomatica russa lì.

In una dichiarazione dopo l’incontro, Nehammer ha detto che la discussione con Putin era “molto diretta, aperta e dura.” Ha aggiunto che il suo messaggio più importante a Putin era che la guerra in Ucraina deve finire perché “in una guerra ci sono solo perdenti da entrambe le parti”.

Un portavoce di Nehammer ha detto lunedì pomeriggio che l’incontro è andato avanti nella residenza ufficiale di Putin a Novo-Ogaryovo fuori Mosca.

– Reuters

Medici Senza Frontiere evacuano pazienti sul treno per Lviv

NOTA DELL’EDITORE: Il seguente post contiene foto di civili feriti.

Medici Senza Frontiere (MSF), in collaborazione con le ferrovie ucraine e il Ministero della Salute, ha appena completato un nuovo rinvio in treno di 48 pazienti, provenienti da ospedali vicini alla linea del fronte nell’est del paese colpito dalla guerra. Includono alcuni pazienti anziani provenienti da strutture di assistenza a lungo termine, ma anche una maggioranza di pazienti feriti.

Un team di MSF cura i pazienti su un treno di evacuazione medica in viaggio verso la città ucraina occidentale di Lviv il 10 aprile 2022.

Genya Savilov | AFP | Getty Images

Un’infermiera di MSF cura Evhen Perepelytsia (R), un paziente su un treno di evacuazione medica in viaggio verso la città ucraina occidentale di Lviv il 10 aprile, 2022

Genya Savilov | AFP | Getty Images

Praskovya, 77 anni, guarda da una finestra di un treno di evacuazione medica in viaggio verso la città ucraina occidentale di Lviv il 10 aprile 2022.

Genya Savilov | AFP | Getty Images

I medici di MSF Stig Walravens (2° R), 33, e Yaroslav (L), 39, si prendono cura di Oleh, 58, un paziente su un treno di evacuazione medica in viaggio verso la città ucraina occidentale di Lviv il 10 aprile 2022.

Genya Savilov | AFP | Getty Images

Nina, 90, un paziente su un treno di evacuazione medica è visto sulla sua strada verso la città ucraina occidentale di Lviv il 10 aprile 2022.

Genya Savilov | AFP | Getty Images

Medici Senza Frontiere (MSF), in collaborazione con le ferrovie ucraine e il Ministero della Salute, ha appena completato un nuovo treno di evacuazione medica di 48 pazienti, provenienti da ospedali vicini alla linea del fronte nell’est del paese colpito dalla guerra.

Genya Savilov | AFP | Getty Images

Operatori di ambulanza e medici di MSF trasferiscono un paziente su un’ambulanza nella città ucraina occidentale di Lviv il 10 aprile, 2022

Genya Savilov | AFP | Getty Images

– Getty Images

Lavrov dice che la Russia non metterà in pausa la sua operazione militare in Ucraina prima dei colloqui di pace

Il ministro degli esteri russo Sergei Lavrov a Mosca l’8 aprile 2022.

Alexander Zemlianichenko | Afp | Getty Images

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha detto che il Cremlino non metterà in pausa la sua operazione militare in Ucraina prima del prossimo round di colloqui di pace, ha riferito Reuters.

I suoi commenti arrivano il giorno 47 dell’assalto non provocato della Russia in Ucraina.

L’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani ha riportato 4.232 vittime civili in Ucraina questa cifra, aggiornata al 10 aprile, comprende 1.793 morti e 2.439 feriti.

– Sam Meredith

Le immagini delle ultime 24 ore mostrano le tracce della guerra della Russia contro l’Ucraina

Elena, 33 anni, membro del team di Medici Senza Frontiere, cura i pazienti su un treno di evacuazione medica in viaggio verso la città ucraina occidentale di Lviv il 10 aprile 2022.

Genya Savilov | Afp | Getty Images

Una strada danneggiata dalle forze russe nella regione di Makariv vicino a Kyiv il 10 aprile 2022.

Dia Images | Getty Images News | Getty Images

I lutti rendono omaggio al soldato ucraino Andriy Zagornyakon durante il suo funerale il 10 aprile 2022, a Kamianka-Buzka, Ucraina.

Joe Raedle | Getty Images News | Getty Images

Un lanciarazzi multiplo ucraino BM-21 “Grad” bombarda la posizione delle truppe russe, vicino a Lugansk, nella regione del Donbas, il 10 aprile 2022.

Anatolii Stepanov | AFP | Getty Images

Una madre ucraina drappeggiata nella bandiera nazionale abbraccia suo figlio durante una protesta pacifica contro l’uccisione di bambini da parte dell’esercito russo durante l’invasione dell’Ucraina il 10 aprile 2022, a Cracovia, Polonia.

Omar Marques | Getty Images News | Getty Images

— Getty Images

La Russia dice di aver distrutto i sistemi missilistici S-300 dati all’Ucraina dallo stato europeo

Il fumo si alza dall’aeroporto di Dnipro, il 10 aprile 2022.

Ronaldo Schemidt | Afp | Getty Images

La Russia ha detto lunedì che ha usato missili da crociera per distruggere i sistemi missilistici antiaerei S-300 che erano stati forniti all’Ucraina da un paese europeo non identificato.

La Russia ha lanciato missili da crociera Kalibr domenica contro quattro lanciatori S-300 che erano nascosti in un hangar alla periferia della città ucraina di Dnipro, ha detto il ministero della difesa.

La Russia ha detto che 25 truppe ucraine sono state colpite nell’attacco.

— Reuters

L’Ucraina dice che nove corridoi umanitari sono stati concordati per lunedì

Il vice primo ministro dell’Ucraina Iryna Vereshchuk dice che nove corridoi umanitari per evacuare le persone dalle aree orientali assediate del paese sono stati concordati per lunedì.

I corridoi previsti includono cinque nella regione di Luhansk, tre nella regione di Zaporizhzhia e uno nella regione di Donetsk, ha detto Vereshchuk.

— Sam Meredith

Zelenskyy dice che decine di migliaia di persone sono state uccise a Mariupol; quasi 300 ospedali distrutti

Zelenskyy dice ai legislatori sudcoreani che quasi 300 ospedali sono stati distrutti in Ucraina.

Chung Sung-jun | AFP | Getty Images

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy si è rivolto ai legislatori sudcoreani, dicendo al Parlamento del paese che decine di migliaia di persone sono state probabilmente uccise nell’offensiva della Russia sulla città portuale assediata di Mariupol.

“Anche se i russi non hanno fermato l’attacco, vogliono fare in modo che Mariupol sia un esempio”, ha detto Zelenskyy, secondo una traduzione.

Ha accusato la Russia di prendere di mira e distruggere le infrastrutture dell’Ucraina, compresi quasi 300 ospedali, e ha avvertito che decine di migliaia di forze russe sono state preparate per la prossima offensiva.

“Non c’è speranza che il pensiero razionale russo prevalga e la Russia si fermi. La Russia può essere costretta a farlo”, ha detto Zelenskyy.

— Sam Meredith

Germany sees ‘massive indications’ of Russian war crimes in Ukraine

German Foreign Minister Annalena Baerbock says Germany sees “massive indications” of war crimes in Ukraine.

Thomas Trutschel | Photothek | Getty Images

Il ministro degli Esteri tedesco Annalena Baerbock dice che ci sono “massicce indicazioni” di crimini di guerra russi in Ucraina, aggiungendo che è essenziale per garantire tutte le prove, secondo Reuters.

“Abbiamo massicce indicazioni di crimini di guerra”, ha detto Baerbock prima di una riunione con i ministri europei in Lussemburgo, ha riferito Reuters. “Alla fine, i tribunali dovranno decidere, ma per noi è fondamentale assicurare tutte le prove”.

“Come governo federale tedesco, abbiamo già chiarito che ci sarà una completa eliminazione dei combustibili fossili, a partire dal carbone, poi il petrolio e il gas, e affinché questo possa essere attuato congiuntamente nell’Unione Europea, abbiamo bisogno di un piano comune e coordinato per eliminare completamente i combustibili fossili per poterci ritirare come Unione Europea”, ha detto Baerbock.

— Sam Meredith

La città nord-est dell’Ucraina di Kharkiv vede 66 colpi nelle ultime 24 ore, dice il governatore

Questa fotografia mostra un edificio residenziale di cinque piani parzialmente distrutto nella città ucraina di Kharkiv, il 10 aprile 2022, nel mezzo dell’invasione russa dell’Ucraina.

Sergey Bobok | Afp | Getty Images

Il capo dell’amministrazione regionale di Kharkiv, Oleh Sinegubov, ha detto che le forze russe hanno lanciato circa 66 attacchi nella città nord-orientale e nei punti vicini in 24 ore.

Sinegubov ha detto che 11 civili sono stati uccisi negli attacchi, compreso un bambino di 7 anni, mentre 14 persone sono state ferite. Le aree colpite includono Saltivka, Pyatihatky, Kholodna Hora, Pisochyn, Zolochiv, Balakliya e Derhachi.

CNBC non è stata in grado di verificare indipendentemente questo rapporto.

“Stiamo vedendo l’attività di aerei da ricognizione nemici nella regione”, ha detto Sinegubov via Telegram, secondo una traduzione.

— Sam Meredith

‘Non cascarci’: l’Ucraina avverte che la disinformazione russa può prendere di mira i legislatori occidentali

Il ministro degli esteri ucraino Dmytro Kuleba ha invitato i legislatori e i media occidentali a non farsi ingannare dalla disinformazione russa.

Francois Walschaerts | Afp | Getty Images

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha messo in guardia i legislatori occidentali sulla prospettiva di una “massiccia” campagna di disinformazione russa sull’imposizione delle sanzioni e la fornitura di armi all’Ucraina.

“La Russia sa che le forniture di armi sono essenziali per l’Ucraina e mobilita tutti gli sforzi per minarle”, ha detto Kuleba via Twitter.

“Mosca ha preparato una massiccia campagna informativa rivolta a media e politici stranieri. La loro fabbrica di troll può spammare email e inondare i commenti con [disinformation] sull’Ucraina. Non ci cascate”, ha detto Kuleba.

— Sam Meredith

La francese Societe Generale si ritira dalla Russia con la vendita della quota di Rosbank; le azioni saltano del 5%

La banca francese Societe Generale ha annunciato piani per uscire dalla Russia.

Bloomberg | Bloomberg | Getty Images

La banca francese Societe Generale ha accettato di vendere la sua partecipazione in Rosbank e le filiali assicurative del prestatore russo a Interros Capital, una società di investimento fondata dal miliardario russo Vladimir Potanin.

L’uscita della banca dalla Russia arriva dopo una crescente pressione a seguire le orme di altre aziende occidentali sulla scia dell’invasione del Cremlino in Ucraina.

SocGen ha detto in un comunicato che avrebbe avuto un write-off di 2 miliardi di euro (2,1 miliardi di dollari) del valore netto contabile delle attività cedute e una voce eccezionale non-cash senza impatto sul rapporto di capitale del gruppo di 1,1 miliardi di euro.

Le azioni di SocGen sono salite di quasi il 5% durante il commercio mattutino a Londra.

— Sam Meredith

Il Regno Unito teme che la Russia possa usare munizioni al fosforo nella città assediata dell’Ucraina di Mariupol

Un membro del servizio delle truppe filorusse sta vicino a un edificio bruciato durante il conflitto Ucraina-Russia nella città portuale meridionale di Mariupol, Ucraina 10 aprile 2022.

Alexander Ermochenko | Reuters

Il Ministero della Difesa del Regno Unito dice che il bombardamento russo continua nelle regioni ucraine di Donetsk e Luhansk, con le forze ucraine viste “respingere diversi assalti con conseguente distruzione di carri armati russi, veicoli e attrezzature di artiglieria.”

Il ministero ha avvertito le forze russe che l’uso precedente di munizioni al fosforo nell’Oblast di Donetsk “solleva la possibilità del loro futuro impiego a Mariupol quando i combattimenti per la città si intensificano.”

Ha anche detto che la Russia “continua a fare affidamento sulle bombe non guidate diminuisce la loro capacità di discriminare quando prendono di mira e conducono gli attacchi mentre aumenta notevolmente il rischio di ulteriori vittime civili.”

— Sam Meredith

La guerra per tagliare la produzione del PIL dell’Ucraina di oltre il 45%, le previsioni della Banca Mondiale

Orecchie di grano sono viste in un campo vicino al villaggio di Hrebeni nella regione di Kyiv, Ucraina 17 luglio 2020.

Valentyn Ogirenko | Reuters

La produzione economica dell’Ucraina si contrarrà probabilmente di un impressionante 45,1% quest’anno, dato che l’invasione della Russia ha chiuso le imprese, tagliato le esportazioni e distrutto la capacità produttiva, ha detto domenica la Banca Mondiale in una nuova valutazione degli impatti economici della guerra.2% a causa delle sanzioni finanziarie punitive imposte dagli Stati Uniti e dai suoi alleati occidentali alle banche, alle imprese statali e ad altre istituzioni russe.

La regione dell’Europa orientale della Banca Mondiale, che comprende Ucraina, Bielorussia e Moldavia, dovrebbe mostrare una contrazione del PIL del 30,7% quest’anno, a causa degli shock della guerra e dell’interruzione del commercio.

Per l’Ucraina, il rapporto della Banca Mondiale stima che più della metà delle imprese del paese sono chiuse, mentre le altre ancora aperte operano ben al di sotto della capacità normale. La chiusura della navigazione sul Mar Nero dall’Ucraina ha tagliato circa il 90% delle esportazioni di grano del paese e la metà delle sue esportazioni totali.

Reuters

Leggi la precedente copertura live della CNBC qui:

x
Previous articleRamen naruto, la zuppa giapponese più fantasiosa
Next articleIvanka Trump ha fornito una testimonianza “utile” alla commissione 1/6 che indaga su suo padre