La Russia nomina un generale con una storia crudele per supervisionare l’offensiva in Ucraina

La nomina da parte della Russia del gen. Alexander Dvornikov per assumere il controllo delle operazioni in Ucraina segna ciò che alcuni analisti militari vedono come un’indicazione che la guerra potrebbe essere impostata per entrare in una nuova fase brutale come Mosca prepara una grande offensiva nel suo vicino orientale.

Dvornikov, che più recentemente ha supervisionato le truppe russe in Siria e ha una storia di bersagli civili, è stato scelto come nuovo comandante di terra in Ucraina, un funzionario degli Stati Uniti e un funzionario occidentale hanno confermato.

La sua nomina significa un apparente snellimento della catena di comando della Russia, sostituendo i tre comandanti precedentemente a capo della guerra con una figura centrale in vista di un previsto nuovo assalto nella regione orientale del Donbas in Ucraina.

La decisione di portare in Dvornikov potrebbe anche essere un riconoscimento di ciò che i funzionari dell’intelligence degli Stati Uniti hanno descritto come un fallimento nel raggiungere la rapida acquisizione del presidente russo Vladimir Putin previsto, l’ammiraglio in pensione James Stavridis ha detto domenica su “NBC Nightly News.”

“La nomina di questo nuovo generale indica l’intenzione di Vladimir Putin di continuare questo conflitto per mesi, se non anni”, ha detto Stavridis.

Dvornikov è conosciuto come il “macellaio della Siria”, ha notato Stavridis.

La Russia nomina un generale con una storia crudele per supervisionare l'offensiva in Ucraina 1

I funzionari dell’intelligence hanno detto che Putin si aspettava che l’invasione di febbraio fosse una vittoria rapida e facile per il Cremlino, ma che è stata accolta da una resistenza implacabile. Portare Dvornikov, un uomo noto per la sua crudeltà verso i civili, è un tentativo di rompere lo spirito del popolo ucraino, ha avvertito Stavridis.

“È il sicario chiamato da Vladimir Putin per spianare città come Aleppo in Siria”, ha detto Stavridis. “Ha usato strumenti del terrorismo per tutto quel periodo, compresa la collaborazione con le forze siriane, centri di tortura, stupri sistematici, agenti nervini. È il peggio del peggio”

Dvornikov ha supervisionato una campagna aerea russa in Siria che ha volato più di 9.000 sortite di bombardamento, il giornale russo Vedomosti ha citato il ministro della Difesa Sergei Shoigu come detto nel 2016. Questi aerei da guerra russi hanno bombardato città in mano ai ribelli come Aleppo e Homs, uccidendo decine di civili e cambiando il corso della guerra a favore del presidente siriano Bashar al-Assad.

Nell’ottobre 2016, l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Zeid Ra’ad Al Hussein, ha descritto Aleppo come “un mattatoio” e “un macabro luogo di dolore e paura, dove i corpi senza vita di bambini piccoli sono intrappolati sotto strade di macerie e donne incinte deliberatamente bombardate.”

Una strategia “più sensata”?

Ma non è solo chi sia Dvornikov ad essere significativo, ma anche ciò che la sua nomina dice sulla mutevole struttura di comando della Russia.

Fino ad ora, l’invasione russa dell’Ucraina ha avuto “essenzialmente tre comandanti sul campo in competizione”, ha detto Mark Galeotti, un senior associate fellow al Royal United Services Institute, un think tank con sede a Londra.

Quella gerarchia frammentata “riflette il fatto che in realtà questa guerra non è stata iniziata dai generali, ma dalle spie; Putin e una manciata di suoi stretti ex alleati del KGB hanno microgestito il processo”, ha detto. “C’è il riconoscimento che questo non ha funzionato, e ora è il momento di lasciare che l’esercito russo combatta nel modo in cui è stato addestrato e preparato a combattere”.

In Dvornikov i russi hanno nominato un “alto funzionario” che ha servito come comandante del distretto militare meridionale dal 2016 ed è stato indicato per succedere a Valery Gerasimov come capo dello stato maggiore russo, ha aggiunto Galeotti.

Col. Gen. Alexander Dvornikov attends a tactical exercise on March 17, 2017, at the Molkino base in Russia.
Col. Gen. Alexander Dvornikov assiste a un’esercitazione tattica il 17 marzo 2017 nella base di Molkino in Russia.Nikolay Hiznyak / Sputnik via AP file

Promuoverlo fa parte di una revisione più ampia in cui la Russia smetterà di cercare di combattere su tre fronti e si concentrerà invece su “un’altra offensiva per cercare di prendere il resto del Donbas”, che Galeotti ha definito “un obiettivo più sensato e raggiungibile.”

Resta da vedere se la struttura di comando “rotta” della Russia troverà il successo in Ucraina, ha detto sabato a MSNBC il generale in pensione dell’esercito Barry McCaffrey. L’esercito di Putin non è riuscito a prendere il controllo all’inizio e ora ha apparentemente cambiato tattica, ha detto McCaffrey.

“Ora sono andati a terrorizzare i civili è il nostro strumento principale”, ha detto. “E Dvornikov è stato il primo comandante russo in Siria, premiato con il riconoscimento di Eroe della Federazione Russa per aver principalmente sganciato barili di bombe su civili indifesi e usato gas velenoso contro di loro”

I potenziali orrori che gli ucraini devono affrontare sotto l’occupazione russa sono stati messi a fuoco la scorsa settimana dopo che le forze ucraine hanno ripreso la città di Bucha vicino alla capitale, Kiev. I residenti hanno descritto uccisioni arbitrarie, intimidazioni e saccheggi da parte dei soldati russi nelle cinque settimane sotto il loro controllo.

I funzionari ucraini stimano che centinaia di civili siano stati uccisi a Bucha, e accusano Mosca di commettere crimini di guerra lì. La Russia ha negato di aver preso di mira obiettivi non militari e ha accusato l’Ucraina di inscenare atrocità per screditarla.

Interrogato sia dalla CNN che dalla MSNBC su Dvornikov domenica, il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan non ha confermato o negato la nomina. Ha detto su “Meet the Press” che gli Stati Uniti “faranno tutto il possibile per aiutare l’Ucraina ad avere successo”.

Ha detto alla CNN che “nessuna nomina di qualsiasi generale può cancellare il fatto che la Russia ha già affrontato un fallimento strategico in Ucraina”, aggiungendo che “questo generale sarà solo un altro autore di crimini e brutalità contro i civili ucraini”.

x
Previous articleFrasi e Immagini Buongiorno e Buon Martedi: le più belle del 12 Aprile 2022
Next articleProcesso a Johnny Depp