--Advertisements--

Il professor Marius Balo di Cluj, incarcerato per otto anni in Cina per una truffa da 80 dollari, è stato scarcerato a fine marzo, ma non può ancora venire in Romania, anche se non vede l’ora di tornare dai suoi cari. Il motivo è stato svelato da lui. Dopo tanti anni trascorsi in uno dei penitenziari più duri del mondo, il rumeno non ha più lo stesso aspetto, come ha confessato il suo compagno di cella.

Marius Balo è stato rilasciato dopo otto anni di carcere

Mario Balo fu imprigionato in Cinaper otto anni, dove ha scontato la pena per il reato di truffa contrattuale, il danno è stato di 80 dollari. Secondo il professore rumeno, avrebbe ricevuto i soldi da un cinese, senza sapere di essere un criminale.

Il residente di Cluj è stato rilasciato dal carcere il 29 marzo, dopo essere rimasto dietro le sbarre per otto anni. Marius Balo si è stabilito in Cina nel 2010, dove ha lavorato come esperto straniero nello XinDongFang Technology and Education Group (New Oriental) a Pechino. Essendo anche professore presso la prestigiosa Università Renmin di Pechino, il rumeno sembrava professionalmente e finanziariamente realizzato.

Quali accuse sono state mosse contro il professore di Cluj

Il tutto è crollato il 28 marzo 2014, quando è stato accusato dalle autorità cinesi di frode contrattuale, con un risarcimento di 80 dollari. Dopo otto anni di carcere, Balo è stato rilasciato. È solo che il professore rumeno è ora bloccato a Shanghai, città messa in quarantena a causa del nuovo coronavirus, impossibilitata a partire per la Romania.

Il rumeno non può ancora lasciare la Cina

In un messaggio alla stampa locale, Marius Balo ha dichiarato di essere stato rinchiuso in una stanza d’albergo per 10 giorni.

“Mi chiamo Marius Balo, vengo da Cluj che è stato imprigionato a Shanghai per 8 anni. Sono stato rilasciato il 27 marzo, ma sono ancora a Shanghai perché la città è entrata in pieno lockdown. sbarco a Cluj il 18. Io spero sinceramente che questo volo non venga cancellato.

--Advertisements--

Essendo stato rinchiuso in una stanza d’albergo per quasi 10 giorni, ho avuto abbastanza tempo per esaminare molti degli articoli e dei resoconti stampa che sono stati pubblicati a mio sostegno negli ultimi anni. Lo confesso, avevo un’idea di essere davvero sostenuto da chi è a casa… ma non immaginavo da anni uno sforzo così concertato, di così tante persone, per finire per imprimere una tale causa sulla causa. scopo. (…)

Voglio cogliere questa occasione per ringraziarvi per tutto quello che avete fatto per me, e chiedo al buon Dio di benedirvi e di darmi la forza e la capacità per dimostrarmi la fiducia che avete riposto in me. “, disse il professore, di conseguenza Giornata di Cluj.

Il compagno di cella di Balo ha fatto rivelazioni impressionanti

Nel 2014, Balo è stato arrestato in Cina per un presunto reato di frode contrattuale. I pubblici ministeri cinesi hanno affermato che il rumeno ha ricevuto 80 dollari da alcuni stranieri, senza sapere che l’importo proveniva dalla commissione di un reato.

Secondo Dima Siakatsky, un bielorusso rilasciato la scorsa estate dalla prigione di Qingpu dopo 40 mesi di carcere per presunto abuso di carte di credito, e compagno di cella di Balo, “Marius non è più lo stesso giovane che vedete nelle foto della stampa. una folta barba, è completamente calvo e non ha pesato un grammo”.

--Advertisements--

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here