Poche ore dopo il disumano attacco missilistico contro una stazione ferroviaria nella città ucraina di Kramatorsk, che ha ucciso almeno 50 civili, il presidente ucraino Vodolomir Zelensky ha fatto una serie di rivelazioni chiave, alcune scioccanti, sulla guerra della Russia nel suo paese. Il leader di Kiev, tra l’altro, ha confessato di odiare i soldati russi e che un leader a capo dell’Ue gli ha chiesto prove dei crimini di Bucha, città fortemente attaccata dall’esercito russo.

Il primo ministro ungherese avrebbe chiesto a Zelenski prove che il massacro di Bucha non fosse stato inscenato

“Non riesco più a piangere”, ha detto Zelenski Bildalla domanda se il presidente ucraino può piangere dopo il massacro di Bucha, e ora dalla stazione di Kramatorsk.

Nella stessa intervista, il leader di Kiev ha rivelato perché odia la Russia.

“Sì, odio la Russia, odio i soldati russi. Quando vedo queste immagini davanti ai miei occhi. Bambini uccisi senza gambe, senza braccia. È un terribile risentimento”, ha detto.

“Come padre, pensi naturalmente ai tuoi figli in questi momenti. Ci sono momenti, come la laurea o un matrimonio, in cui “pensi ai genitori dei bambini morti. Poi pensi che non vivranno mai questi momenti con i loro figli “, disse Zelenski eccitato.

La cosa peggiore che il presidente dell’Ucraina abbia sentito negli ultimi giorni

Secondo il presidente Volodymyr Zelensky, uno dei leader dell’UE gli ha chiesto prove che il massacro di Bucha non fosse stato inscenato. Sebbene non abbia rivelato il suo nome, era il primo ministro ungherese, Viktor Orban. La decisione di questo capo del governo europeo ha sconvolto il leader ucraino, che l’ha definita la cosa peggiore che abbia sentito in questi giorni.

Direttive del Cremlino per l’Ungheria?

In questo contesto, Zelenski ha affermato che un importante politico dell’Unione Europea voleva vedere le prove che le atrocità a Bucha non erano state inscenate! Una retorica che altrimenti arriva solo direttamente dal Cremlino. Alla domanda del quotidiano tedesco Bild se questo politico dell’UE è un capo di governo europeo, Volodymyr Zelenski ha risposto affermativamente. Ma non ha voluto fornire maggiori dettagli sulla sua identità, ma ha solo voluto sottolineare che ha chiesto “prove che non è stato inscenato”.

Tuttavia, fonti di European Truth e Ukrainian Truth hanno confermato che Zelensky si riferiva al primo ministro ungherese Viktor Orban. Tuttavia, non è chiaro dove il leader di Budapest abbia espresso questa opinione. Dopo i crimini di guerra a Bucha, non c’era alcuna comunicazione ufficiale tra la parte ungherese e quella ucraina.

In effetti, il primo ministro Viktor Orban è stato aspramente criticato dalla Polonia per non essersi affrettato a condannare la Russia per l’uccisione di massa di civili a Bucha. Il ministero degli Esteri ucraino ha anche accusato l’Ungheria di non riconoscere la colpevolezza della Russia per il massacro di Bucha.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here