Molte persone iniziano la loro giornata con un bicchiere di acqua tiepida al limone e studi scientifici hanno dimostrato che bere acqua al limone ha diversi vantaggi per la salute.

Si dice che l’idroterapia mattutina sia una pratica ben consolidata nelle culture antiche. In questo post, spiegherò la cura dell’acqua giapponese e una tradizione simile nella medicina ayurvedica, così come se la scienza medica supporta queste pratiche.

Che cos’è la terapia dell’acqua giapponese?

Secondo diversi siti web, la terapia dell’acqua giapponese è ben consolidata nella regione di Levante. Affermano che i Giapponesi conoscono da tempo questa semplice pratica e l’hanno usata per curare vari disturbi, dal mal di testa al cancro.

Secondo la tradizione giapponese, l’idroterapia può essere usata come trattamento naturale per una varietà di condizioni di salute, tra cui diabete, gastrite, malattie renali, asma, bronchite, artrite, epilessia, problemi cardiaci, malattie renali, diarrea, vomito, costipazione, emorroidi, malattie degli occhi, malattie degli occhi, nefropatia, nefropatia, nefropatia,

Come viene eseguita la terapia dell’acqua giapponese?

La pratica dovrebbe essere fatta al mattino presto e, secondo varie fonti, dovrebbe includere quanto segue:

  1. Prima di lavarsi i denti, bere 640 ml (4 bicchieri da 160 ml) di acqua. Idealmente, l’acqua non dovrebbe contenere fluoro.
  2. Spazzola e pulisci la bocca, ma non mangiare o bere nulla per altri 45 minuti.
  3. Fai colazione come al solito.
  4. Dopo colazione, non mangiare nulla per 2 ore.

Secondo la tradizione originaria giapponese, l’acqua dovrebbe essere leggermente tiepida e non fredda oa temperatura ambiente. In Estremo Oriente, le persone di solito non bevono acqua fredda durante i pasti. Invece, viene offerto il tè caldo.

Quanto spesso dovresti fare la terapia?beveva a stomaco vuoto?

Secondo la tradizione giapponese, la pratica di bere acqua a stomaco vuoto dovrebbe essere praticata regolarmente e sono previsti diversi intervalli di tempo per curare, migliorare o controllare vari disturbi:

  1. Alta pressione sanguigna – 30 giorni
  2. Diabete – 30 giorni
  3. Gastrite – 10 giorni
  4. Costipazione – 10 giorni
  5. Tubercolosi – 90 giorni
  6. Cancro – 180 giorni
  7. Le persone che soffrono di artrite dovrebbero fare la terapia solo per tre giorni nella prima settimana, quindi passare al trattamento quotidiano.

Si suggerisce che se inizialmente fai fatica a bere una quantità così grande di liquidi all’inizio al mattino, inizia con una quantità minore e poi aumenta gradualmente fino a 4 bicchieri.

C’è qualche ricerca a supporto? bere acqua a stomaco vuotoAcquaterapia giapponese?

Non esiste una ricerca scientifica a sostegno delle numerose affermazioni sulla salute della terapia dell’acqua giapponese, e questo ha portato molte persone a credere che si tratti di una bufala.

Alcune delle malattie che bere acqua a stomaco vuoto Afferma che curarli è grave e non può essere curato facilmente nemmeno con la medicina convenzionale avanzata, quindi dire che l’acqua da sola può curare tutte queste malattie è un inganno totale e può dare false speranze ai malati di cancro, ad esempio, chi è già in una situazione difficile.

Tradizione simile in India

Altri siti web menzionano una tradizione simile che è ben nota in India. In sanscrito, la pratica è chiamata Usha Paana Chikitsa , che si traduce approssimativamente in “trattamento dell’acqua al mattino presto”. La differenza è che la versione indiana (ayurvedica) consiglia di bere 1,5 litri di acqua a stomaco vuoto!

Come con la terapia dell’acqua giapponese, non ci sono prove scientifiche per i vantaggi o gli svantaggi di questa terapia.

Perché bere troppa acqua può essere dannoso?

Alcune persone mettono in guardia contro il rapido consumo di una così grande quantità di acqua come nella terapia dell’acqua in India. Affermano che i nostri reni possono elaborare solo da 800 a 1.000 ml di acqua all’ora, quindi bere troppa acqua può essere pericoloso.

Potresti anche sviluppare una condizione nota come iponatriemia (avvelenamento da acqua). Ciò accade quando il livello di sodio nel sangue è troppo basso. Secondo i medici della Mayo Clinic, l’iponatriemia può essere dovuta a una condizione medica personale, ma questo porta anche a un consumo eccessivo di acqua. ( 2 )

A bassi livelli, la condizione è innocua. Se i tuoi reni non riescono a tenere il passo con l’acqua in eccesso, l’acqua in eccesso diluirà la concentrazione di sodio. Nell’iponatriemia acuta, i livelli di sodio diminuiscono rapidamente, portando a effetti pericolosi come coma, convulsioni o persino la morte. ( 2. 3 )

Bere troppa acqua può essere pericoloso quanto non bere abbastanza. Uno studio del 2003 sull’intossicazione da acqua letale afferma che la condizione non è ben riconosciuta nella letteratura medica. Questo perché le prime fasi di questa condizione possono non essere riconosciute quando il paziente può manifestare sintomi di confusione, nausea e vomito e cambiamenti nello stato mentale, quindi una diagnosi precoce è essenziale per prevenire una grave iponatriemia. ( 4 )

Mentre il consumo eccessivo di acqua è una causa insolita di morte e, nei casi più lievi, può solo causare mal di testa, confusione, nausea e vomito, il consumo eccessivo di acqua non ha un effetto così magico e solo l’acqua potabile no. è la soluzione per artrite, diabete e cancro.

Tuttavia, l’acqua potabile ha sicuramente molti vantaggi, come tutti sappiamo. Abbiamo tutti sentito il consiglio di bere 8 bicchieri al giorno, tuttavia il fabbisogno individuale di acqua dipende da molti fattori, come la salute, il livello di attività e l’ambiente. ( 5 )

x