La guerra in Ucraina non ha solo devastato il territorio dello stato invaso, con numerose vittime tra l’esercito di Putin. Soldati di un reggimento russo d’élite sono stati uccisi nel conflitto. Facevano parte della 331a Guardia di paracadutisti del reggimento d’élite, secondo la BBC.

Nuove perdite dall’esercito russo. Soldati di un reggimento d’élite uccisi in guerra

Decine di soldati russi in un reggimento d’élite sono stati uccisi durante il conflitto in Ucraina. Sebbene il 331 ° reggimento delle guardie paracadutisti avesse tutte le possibilità di distinguersi durante la guerra, fu gradualmente diviso.

Inizialmente, il comandante del reggimento, il colonnello Sergei Sukharev, è stato ucciso in Ucraina il 13 marzo ed è stato decorato postumo con la medaglia dell’Eroe della Federazione Russa. Al funerale, il viceministro della difesa generale Yuri Sadovenko ha affermato che i militari “vivevano per il futuro, per il futuro del nostro popolo, un futuro senza nazismo”.

Sebbene Le vittime delle forze armate russe non vengono denunciate dai funzionari russi, i servizi di intelligence internazionali riescono a scoprire le perdite subite tra i soldati di Putin. Quindi, di recente, giusto BBC, almeno 39 soldati del 331° reggimento furono uccisi in battaglia. Facevano parte di una colonna che avanzava nel territorio ucraino attraverso la Bielorussia, insieme all’aviazione russa. La loro avanzata fu rapida, ma le forze armate furono trascinate in un blocco distruttivo alla periferia della capitale.

Soldati di un reggimento russo d'élite uccisi in Ucraina
Diversi soldati del 331 ° reggimento dell’esercito russo furono uccisi

Soldati del 331° reggimento delle forze armate russe, “il meglio del meglio”

I soldati del 331° reggimento erano considerati giusti dagli ufficiali russi membri delle truppe d’élite. In un video pubblicato un anno fa, un generale ha descritto le forze armate di queste truppe d’élite come “il meglio del meglio”. Questa unità militare ha prestato servizio a lungo nel conflitto nei Balcani, in Cecenia, e ha fatto parte dell’intervento militare russo nella regione del Donbas in Ucraina nel 2014.

Contestualmente, i soldati del 331° Reggimento partecipavano regolarmente alle sfilate nella Piazza Rossa di Mosca, in occasione di vari eventi ufficiali. Inoltre, sono stati uno dei chiari esempi del cambiamento dell’esercito russo, con i soldati del servizio nazionale sostituiti da professionisti a contratto, motivo per cui avrebbero dovuto distinguersi nell’invasione.

Morti del reggimento d’élite sono stati confermati dall’inizio di marzo. I corpi sono stati restituiti a Kostroma, una comunità a 300 km a nord est di Mosca. Diverse immagini e informazioni sono state pubblicate dai familiari e dai parenti dei soldati uccisi in Ucraina su V Kontakte, l’equivalente russo di Facebook, e trasmettono “memoria eterna” alle vittime del conflitto.

x
Previous articlePaesi dove è meglio viaggiare adesso. La destinazione in Europa dove la sicurezza è al massimo
Next articleFrasi e Immagini Buongiorno e Buona Domenica: le più belle del 3 Aprile 2022