Il cambiamento principale dal 1 giugno per tutti i rumeni, poiché il loro valore aumenterebbe 1

I rumeni potrebbero beneficiare di un importante cambiamento annunciato dai funzionari, per quanto riguarda i benefici mensili extra salariali. Secondo una proposta lanciata dal Partito socialdemocratico, il valore dei buoni pasto nel 2022 potrebbe essere aumentato dal 1 giugno. Pertanto, ogni dipendente potrebbe beneficiare di 216 lei in più al mese.

Progetto per aumentare il valore dei buoni pasto 2022

La PSD ha annunciato un’importante proposta, che potrebbe portare buone notizie per i dipendenti che riceveranno i buoni pasto anche nel 2022. Dal 1 giugno il loro valore potrebbe aumentare, secondo un progetto annunciato dai socialdemocratici. Attualmente, un buono pasto ha un valore di 20,17 lei e verrebbe aumentato a partire dai mesi successivi.

Il Partito socialdemocratico sostiene a aumento del valore dei buoni pasto, da quello attuale all’importo di 30 lei. Questa misura viene presa in considerazione per compensare i recenti aumenti dei prezzi dei prodotti alimentari. Per il momento, per 22 giorni lavorativi, i buoni pasto rappresentano l’equivalente di 443,74 lei. A seguito dell’aumento annunciato per giugno, l’aumento ammonterebbe a 216,26 lei, in modo che ogni dipendente possa ricevere un totale di 660 lei al mese.

Insediamento prezzo carburante, altro progetto proposto da PSD

Allo stesso tempo, i socialdemocratici propongono un altro regime di aiuti di Stato per coloro che sono stati colpiti dagli aumenti alla pompa. Liquidazione finale del prezzo del carburante per gli operatori economici che effettuano il trasporto su strada, potrebbe essere una misura gradita per chi sente il pieno aumento dei supplementi carburante. All’interno del pacchetto di sostegno ai rumeni, che sarà presentato nella coalizione di governo, c’è una proposta per la definizione del prezzo finale dei carburanti, a condizione che gli operatori economici facciano rifornimento in Romania.

Pertanto, 1.500 imprese potrebbero beneficiare di questa misura di aiuto. L’impatto di bilancio ammonterebbe a 50 milioni di lei, con possibilità di integrazione, per la liquidazione di 50 soldi/litro di carburante. Beneficiari della presente proposta sono i vettori di merci per conto proprio, di merci per conto terzi o nel caso di trasporto passeggeri regolare o occasionale (compreso il trasporto pubblico locale di passeggeri).

Buoni per i rumeni a basso reddito

Inoltre, all’interno del pacchetto per sostenere il tenore di vita dei rumeni a basso reddito, c’è anche un proposta di concessione di buoni, del valore di 50 euro ogni 2 mesi, per sei alimenti base. Inoltre, gli studenti delle famiglie povere riceverebbero buoni di 30 euro al mese, per 7 mesi, per l’acquisto di cibo, provviste e vestiti.

x
Previous articleZelenski conferma il ritiro delle truppe russe, lasciandosi alle spalle un campo minato. “Ci sono molte insidie”
Next articleFlorin Cîțu ha annunciato le sue dimissioni dal PNL. Che dire della carica di presidente del Senato