La struttura dell'anno scolastico potrebbe essere modificata. Le tesi scompaiono e verranno introdotti cinque moduli 1

La struttura dell’anno scolastico potrebbe cambiare radicalmente, tra le proposte analizzate c’è la sostituzione dei semestri con cinque moduli di apprendimento, tra i quali dovrebbero essere intervallate cinque ferie. Nell’anno scolastico 2022-2023 sparirebbero anche le tesi, ma non esiste ancora una soluzione concreta riguardo al modo di valutare gli studenti in una tale struttura dell’anno scolastico. Maggiori dettagli di seguito.

La struttura dell’anno scolastico potrebbe essere completamente modificata

Struttura dell’anno scolastico potrebbe cambiare radicalmente, secondo le fonti edupedu.ro. Pertanto, l’anno scolastico 2022-2023 inizierebbe il 5 settembre e terminerebbe il 16 giugno e la sua struttura dovrebbe avere cinque moduli, separati da ferie, alcuni più brevi, altri più lunghi.

I moduli potrebbero essere distribuiti su un periodo da sei a otto settimane, secondo fonti del Ministero dell’Istruzione.

“Avremo 5 moduli didattici che si alterneranno con le vacanze. Fondamentalmente si rinuncia a semestri e trimestri. Adesso stiamo lavorando alla valutazione, vediamo come si può fare”, affermano le fonti di Edupedu.ro.

Inoltre, si prevede che sparirebbero anche le tesianche se non c’è ancora una soluzione concreta su come valutare gli studenti in una tale struttura dell’anno scolastico.

“Andremo in vacanza a ottobre e febbraio, saranno strutturati su moduli secondo le proposte del CNPEE”, hanno affermato le fonti dopo le discussioni della riunione del Consiglio per il dialogo sociale del ministero dell’Istruzione, avvenuta questo mattina.

Leggi anche: Istruzione in Romania, in statistiche preoccupanti: i dati dell’anno scolastico 2020-2021

Come sarà il calendario del nuovo anno scolastico

È anche importante notare che il prossimo anno scolastico 2022-2023 sarebbe più lungo. Dato che l’anno scolastico potrebbe iniziare il 5 settembre e terminare il 16 giugno, ciò significa che avrebbe 36 settimane e non 34, come siamo abituati.

Quale potrebbe essere la nuova struttura dell’anno scolastico:

  • 5 settembre – 21 ottobre – modulo;
  • 22-30 ottobre – vacanze autunnali;
  • 31 ottobre – 21 dicembre – modulo;
  • 22 dicembre – 6 gennaio 2023 – vacanze invernali;
  • 9 gennaio – 3 febbraio – modulo;
  • 6 febbraio – 10 febbraio – ferie intersemestrali;
  • 13 febbraio – 6 aprile – modulo;
  • 7 aprile – 18 aprile – vacanze di primavera;
  • 19 aprile – 16 giugno – modulo;
  • 17 giugno – 4 settembre – vacanze estive.

Cosa dice il Presidente della Federazione dei Genitori

“La novità è che, in teoria, in pratica questo non ci è stato detto, ma di conseguenza ne consegue che non avremo tesi o semestri. Poiché i moduli sono cinque, non possiamo avere cinque tesi, perché sarebbe molto, molto, ecco perché parte della discussione trimestrale è caduta, perché avrebbe significato avere 3 tesi cercando di bilanciare i moduli di apprendimento. . Così, l’idea dei quarti è stata abbandonata “, – Iulian Cristache, presidente della Federazione nazionale di Associazioni dei genitori.

x
Previous articleSushi, come capire se il pesce è davvero fresco
Next articleDrink da aperitivo, quali sono i più conosciuti e apprezzati