La Russia ha negato martedì informazioni su un presunto avvelenamento del miliardario Roman Abramovich, accusandolo di essere una “guerra dell’informazione” contro di lui. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto che Abramovich, che aveva perso la vista per ore dopo aver consumato acqua calda e cioccolato, non faceva ufficialmente parte della delegazione russa a negoziati con l’Ucraina in Turchia. Maggiori dettagli di seguito.

Il Cremlino nega le notizie sull’avvelenamento di Roman Abramovich

Martedì la presidenza russa ha negato la notizia di un presunto avvelenamento del miliardario Roman Abramovich, sostenendo che si trattava di una “guerra dell’informazione” contro di lui, riferisce AFP.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto che Abramovich non faceva ufficialmente parte della delegazione russa ai colloqui di pace con l’Ucraina in Turchia, anche se era a Istanbul.

“Abramovich ha un ruolo nello stabilire contatti tra i partiti russo e ucraino”, ha affermato il portavoce del presidente Vladimir Putin.

Parlando oggi in una conferenza stampa, Peskov ha detto ai giornalisti che entro mercoledì sarebbe stato chiaro se i colloqui russo-ucraini fossero promettenti o meno.

Leggi anche: I negoziatori ucraini hanno avvertito di non mangiare o bere nulla durante i colloqui con i russi

Anche i membri della delegazione ucraina ai negoziati negano la notizia dell’avvelenamento

I membri della delegazione ucraina ai colloqui russo-ucraini volti a porre fine alla guerra hanno anche negato di essere stati vittime di un attacco con armi chimiche.

Il negoziatore ucraino Mihailo Podoliak ha dichiarato lunedì che tutti i membri della delegazione si sentono bene.

“Al momento ci sono molte speculazioni nella sfera dell’informazione, diverse teorie del complotto ed elementi di giochi di informazioni”, ha detto Podoliak.

Secondo fonti citate da The Guardian, Abramovich, insieme ai due negoziatori della squadra ucraina, che all’inizio di marzo erano nei negoziati informali di pace a Kiev, ha iniziato a sentirsi male.

“Era durante il suo primo viaggio a Kiev. Roman ha perso la vista per diverse ore. In Turchia sono stati curati in una clinica insieme a Rustem”, nota la fonte citata.

Bellingcat: Le vittime hanno consumato solo acqua e cioccolato

Ieri, il Wall Street Journal ha osservato che i membri della delegazione ucraina partecipano ai negoziati con la Russia, insieme a l’oligarca Roman Abramovich sarebbero stati presi di mira da un tentativo di avvelenamento. L’informazione è stata confermata da un’indagine del gruppo investigativo Bellingcat.

“Bellingcat può confermare che tre membri della delegazione che ha partecipato ai colloqui di pace tra Ucraina e Russia nella notte tra il 3 e il 4 marzo 2022 hanno mostrato sintomi compatibili con l’avvelenamento chimico. Una delle vittime è stato l’imprenditore russo Roman Abramovich, “il ha scritto il gruppo investigativo su Twitter.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here