Il sindaco del Settore 1, Clotilde Armand, chiede lo scioglimento del Consiglio comunale 1

Il sindaco del Settore 1, Clotilde Armand, ha dichiarato che presenterà al Tribunale istanza di scioglimento del Consiglio comunale di Settore 1. La dichiarazione si inserisce nel contesto in cui il Municipio non può funzionare per incomprensioni tra consiglieri PSD e PNL nel settore 1.

Clotilde Armand presenta istanza di scioglimento del Consiglio comunale

“Vorrei presentarvi una situazione eccezionale dal Municipio del Settore 1. Due mesi fa ho messo in discussione pubblica la bozza di bilancio. Comprende una lunga lista di investimenti. Tra i più importanti ci sono:

– Riabilitazione termale di 47 blocchi;

– Lavori di ammodernamento di 50 strade del Settore 1;

– Avvio del progetto “Solare riscaldamento”;

– Lavori di segnalamento intorno alle scuole: passaggi pedonali sopraelevati, installazione di limitatori di velocità, segnaletica orizzontale, ecc.;

– Acquisizione del sistema antifurto per tutte le scuole del Settore 1;

– I lavori per l’ampliamento modulare del Ginnasio “Herăstrău”;

– I lavori di ristrutturazione della carrozzeria in via Mareșal Averescu della scuola “Pia Brătianu”;

– Acquisizione dei “Bertholet Workshops”, l’edificio dove esercitano gli studenti del Liceo Scientifico “Nicolae Tonitza”;

– I lavori presso l’asilo nido “Jiului” di via Pajura;

– Acquisizione di diversi edifici storici – Danubio hotel, Miclescu House, Radio House, Ciclop building, ecc. – al fine di realizzare progetti di rigenerazione urbana;

– Riabilitazione e riqualificazione del Parco Regina Maria;

– Realizzazione di 19 parcheggi automatici;

– Ammodernamento ed ampliamento della rete di illuminazione pubblica nel Settore 1.

Durante tutto il dibattito pubblico, i consiglieri PNL e PSD del Settore 1 non hanno avuto obiezioni al progetto di bilancio. Seguì una lunga serie di riunioni del Consiglio Locale, nove riunioni per la votazione del bilancio ei consiglieri del PNL PSD invocarono varie non-ragioni. L’alleanza PSD PNL Settore 1 afferma che il bilancio locale sarebbe illegale. Una falsa supposizione. Il progetto di bilancio contiene i pareri del Dipartimento giuridico ed economico. E i consiglieri comunali non votano per la legalità di alcuni progetti – secondo il Codice amministrativo – l’apparato specializzato del sindaco si occupa degli aspetti di legalità. Supponiamo che sia come PNL e PSD affermano. Perché non escogito un emendamento pubblicamente accettato che metta il bilancio nella cosiddetta legalità?! Perché non hanno il coraggio

Finché non c’è una decisione finale che ci obbliga a pagare questi conti contestati, significa che non abbiamo debiti. È semplice. In questo momento, l’intero Municipio del Settore 1 è bloccato dalla maggioranza formata dall’alleanza PNL PSD. I sofferenti sono i cittadini: non è possibile pagare borse di studio scolastiche, ma anche maggiori prestazioni sociali, come l’assegno per le persone con disabilità, che equivale al salario minimo netto, o il pagamento dei loro accompagnatori. Ho fatto non meno di nove sessioni di CL.

Poiché non abbiamo altra soluzione a questo blocco, abbiamo deciso di sporgere denuncia per abuso d’ufficio da parte dei consiglieri comunali che sistematicamente e senza polemica si rifiutano di votare sul bilancio e parallelamente presenteremo in tribunale la richiesta di scioglimento del Consiglio comunale del Settore 1. Il codice amministrativo ci consente di farlo. Alcuni consiglieri sentono di giocare con le sorti di questo Settore per ragioni trasversali.

# CuNoiNuVăMaiMergeCaÎnainte”, ha scritto su Facebook il sindaco del Settore 1.

x
Previous articleMalessere: cosa mangiare con la febbre
Next articleRamen: cos’è e dove mangiarlo