L’esercito ucraino sta lottando duramente per difendere la capitale, che considera il “cuore dell’Ucraina”, e per tenere l’artiglieria russa fuori Kiev, hanno annunciato due generali responsabili della protezione della città. Allo stesso tempo, hanno spiegato alla BBC quali sono i punti di forza della capitale, che non permetterà alle truppe russe di entrare nel territorio. Maggiori dettagli di seguito.

Perché Kiev non permetterà alle truppe russe di entrare

Kiev sta risentendo delle conseguenze della crescente guerra. Lunedì mattina un edificio di nove piani è stato colpito da un proiettile russo, uccidendo almeno una persona. Se le persone non si fossero nascoste nel rifugio, il bilancio delle vittime sarebbe stato catastrofico. Tuttavia, le munizioni dell’esercito russo non hanno raggiunto il centro della capitale e molti dei suoi sobborghi.

I restanti cittadini di Kiev, perché la metà di loro si è trasferita nell’Ucraina occidentale o sono fuggiti dal paese per paura della guerraaffronta la possibilità che la stessa brutale esperienza li attende.

I funzionari della difesa di Kiev affermano che stanno combattendo duramente per tenere l’artiglieria russa fuori portata, ma riconoscono che la città è vulnerabile a un possibile attacco missilistico. Per quanto riguarda i combattimenti a terra, la topografia di Kiev è dalla loro parte, secondo il generale Andriy Krischenko.

Leggi anche: I russi preparano un attacco di 35 ore alla capitale ucraina: “Inizierà martedì, alle 20:00 locali”

I generali ucraini spiegano i vantaggi della città

Kiev è attraversata dal Dnepr e dai suoi affluenti, e il terreno circostante rende difficile l’avanzata delle truppe inviate da Vladimir Putin.

“Da un lato, è difficile difendere la sua larghezza, ma dall’altro può essere un vantaggio. Ci sono molti piccoli fiumi intorno alla città che sfociano nel Dnepr e ci sono molte zone umide, il che significa che non molte truppe possono essere schierate qui “, ha affermato uno dei due generali responsabili della difesa della capitale ucraina.

Un altro vantaggio è che Kiev è una città industriale, con officine e fabbriche che sono state riorientate per produrre i materiali necessari per la barricata.

L’obiettivo principale della Russia rimane la parte nord-occidentale della città. Tuttavia, al fine di fermare l’avanzata degli invasori, l’esercito ucraino ha distrutto diversi ponti strategici, mentre la gente del posto dava Irpin, una città alla periferia di Kiev, sono stati evacuati attraverso le rovine. I russi con i loro veicoli non potevano seguirli.

“Queste sono zone basse, paludose e non riesco a superarle. Se l’area non fosse stata difesa, avrebbe potuto attraversare il fiume installando un pontone, ma noi ci siamo e le distruggeremo”, secondo l’ucraino generale.

Previous articleI primi ministri di Slovenia, Polonia e Repubblica Ceca stanno andando a Kiev, nonostante i bombardamenti. I funzionari discuteranno con i leader ucraini
Next articleLa Polonia potrebbe essere in pericolo a causa della guerra russa in Ucraina