Un ex comandante delle forze di terra statunitensi in Europa sta smantellando la strategia militare di Vladimir Putin, spiegando dove il leader del Cremlino ha sbagliato. Il generale americano Ben Hodges crede che l’esercito russo “soffocherà” presto in Ucraina, soprattutto se l’Occidente sarà pesantemente coinvolto nel sostegno al paese invaso il 24 febbraio. Qual è la mossa che costerà tutto a Putin?

“La Russia non è pronta per quello che l’aspetta in Ucraina”

Il generale statunitense Ben Hodges, ex comandante delle forze di terra statunitensi in Europa, afferma che la Russia non sarà in grado di sostenere a lungo la guerra in Ucrainaanche “soffocherà” se l’Occidente sarà fortemente coinvolto nel sostegno al Paese invaso per volere di Vladimir Putin, riferisce news.com.au.

Inoltre, l’ex comandante delle forze di terra statunitensi in Europa ha pubblicato una teoria secondo cui alla Russia mancano tre cose per continuare l’invasione dell’Ucraina.

“Gli mancano tre cose: non hanno tempo, non hanno truppe e non credo abbiano abbastanza munizioni. Tra circa 10 giorni, secondo i miei calcoli, la Russia soffocherà, il che significa che non lo faranno essere in grado di continuare i loro attacchi “, ha scritto Hodges.

Il generale americano ha voluto sottolineare che, a tal fine, le forze occidentali non solo devono continuare, ma anche accelerare la consegna di equipaggiamento militare in Ucrainaaffinché il Paese guidato da Volodymyr Zelensky possa resistere ai bombardamenti lanciati dalla Russia.

Leggi anche: “L’Occidente ha commesso un terribile errore quando ha lasciato fuggire Vladimir Putin dopo aver annesso la Crimea nel 2014”. Chi fa le dichiarazioni

Un generale spiega dove Vladimir Putin ha sbagliato

L’ex comandante ha anche affermato che se nel prossimo periodo non accadrà qualcosa di drammaticamente diverso, la Russia soffocherà in Ucraina “in circa 10 giorni”.

“Quindi tra circa 10 giorni, dopo la mia valutazione – e questo presuppone che noi, l’Occidente, non solo continueremo, ma accelereremo anche la fornitura delle capacità di cui gli ucraini hanno bisogno per distruggere l’artiglieria russa a lungo raggio e i lanciamissili – supponendo che stanno facendo questo, quindi penso che nei prossimi 10 giorni la Russia fermerà le ostilità”, ha aggiunto Ben Hodges.

“Allora ci è semplicemente venuto in mente. Quindi è una specie di gara, in realtà. Se diamo agli ucraini abbastanza tempo per affrontare la Russia fino al suo culmine, allora, secondo me, a meno che non accada qualcosa di drammaticamente diverso, la guerra finirà in 10 giorni”, ha concluso.

Ben Hodges ha servito in una varietà di posizioni del personale, tra cui istruttore di tattica, la sua ultima missione militare è stata quella di comandante in capo dell’esercito americano in Europa (Wiesbaden, Germania) dal 2014 al 2017.

Previous articleRaoul Bova su Don Matteo, ecco le ultime dichirazioni dell’attore
Next articleL’economia tedesca, minacciata dalla guerra in Ucraina. Cosa ha chiesto il cancelliere tedesco a Vladimir Putin