Secondo il Regno Unito, la Russia potrebbe avere intenzione di tenere un referendum nella regione di Kherson, nell’Ucraina meridionale, per “legittimare” l’apparente occupazione del territorio. Qualsiasi voto farebbe eco ai referendum del 2014 nelle “repubbliche separatiste” di Donetsk e Lugansk nell’Ucraina orientale, dichiarate incostituzionali dall’Occidente.

L’esercito russo afferma di aver preso il controllo di Kherson

Nello stesso anno si tenne anche un referendum sull’annessione della Crimea, in cui la Russia rivendicava il 97% dei voti per l’integrazione della regione nella Federazione Russa, con un’affluenza dell’89%. Il ministero della Difesa ha rivelato il possibile voto nel sud dopo che il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov ha affermato di aver preso il pieno controllo lì.

“I rapporti suggeriscono che la Russia potrebbe tentare di tenere un referendum a Kherson nel tentativo di legittimare l’area come una” repubblica separatista “simile a Donetsk, Lugansk e Crimea”, si legge nella nota. indipendente.co.uk.

In un aggiornamento, ha anche affermato che il Cremlino ha insediato un proprio sindaco nella città di Melitpol, dopo il presunto rapimento del suo predecessore venerdì.

L’aggiornamento dice che è stato segnalato Anche le forze russe hanno sparato colpi di avvertimento sui manifestanti, mentre le manifestazioni sono scoppiate nelle zone occupate dell’Ucraina. Un ministro degli Esteri ha affermato che qualsiasi referendum sarebbe “un altro tentativo di conferire uno strato di credibilità a quella che è un’invasione illegale inaccettabile e ingiustificata”.

“Doveva essere una specie di guerra lampo”

“Quello che ho visto è che c’era una lunga campagna di disinformazione proveniente dalla Russia. C’erano tutti i tipi di scuse”.disse James Abilmente.

Il ministro ha anche affermato che la crescente brutalità di L’attacco della Russia all’Ucraina Ha detto che “il piano di attacco di Putin non funziona”.

“Doveva essere una sorta di guerra lampo in cui le truppe russe hanno travolto l’Ucraina. Ma quello che vediamo è che la difesa del popolo ucraino è stata feroce. Questo, ovviamente, è incredibilmente frustrante per Vladimir Putin, e ora lo siamo assistere a un’escalation, prendere di mira i civili e le infrastrutture civili, che è, ovviamente, illegale ai sensi del diritto umanitario internazionale e del diritto sui conflitti armati.

Sfortunatamente, questo è, credo, un sottoprodotto della sua rabbia, della sua frustrazione l’inefficace attacco che ha lanciato contro l’Ucraina. E, naturalmente, continuiamo a sostenere il popolo ucraino con aiuti umanitari, aiuti economici e anche l’equipaggiamento militare difensivo che abbiamo fornito “, ha detto abilmente a BBC Breakfast.

Previous article“Inizierà martedì alle 20:00”
Next article“L’Occidente ha commesso un terribile errore quando ha lasciato fuggire Vladimir Putin dopo aver annesso la Crimea nel 2014”. Chi fa le dichiarazioni