Protagonista delle tensioni nel conflitto russo-ucraino che in queste ultime settimane sta tenendo banco a livello mondiale, l’attore americano Sean Penn ha lasciato l’Ucraina dove si trovava proprio in questi giorni per girare un documentario dedicato alla guerra in corso ed alla fuga di uomini, donne e bambini, costretti a lasciare la terra natia per evitare la morte.
Intervistato da Anderson Cooper per CNN, l’attore ha parlato del suo documentario prodotto per Vice Films, dal probabile titolo “Una vita in fuga”. Abbandonata l’auto sul ciglio della strada, il premio Oscar Sean Penn e due suoi colleghi hanno camminato per decine e decine di chilometri per raggiungere sani e salvi il confine con la Polonia. Proprio in questo cammino della speranza, Sean Penn ha avuto modo di vedere tantissime auto piene di donne e bambini alla ricerca della salvezza, spesso senza neanche uno zaino, intenti a raggiungere il prima possibile il confine della nazione per evitare la morte.

Quando uscirà il film “Una vita in fuga”?

Visto l’evolversi della situazione e la necessità di abbandonare Kiev per l’intensificarsi del conflitto, ad oggi non c’è ancora una data ufficiale per l’uscita del docu-film di Sean Penn. Questo lavoro, iniziato ben un anno fa con le prime riprese per spiegare le tensioni tra Russia ed Ucraina, era stato poi già interrotto e ripreso poche settimane fa prima che la situazione degenerasse.

Anticipazioni e cast

Trattandosi di un film documentario, il lavoro di Sean Penn parlerà attraverso la viva voce di veri militari e gente comune, costretta ad una incredibile fuga per sopravvivere al nemico. Già a novembre l’attore ha iniziato a filmare ed intervistare l’esercito ucraino, in vista dell’intensificarsi delle problematiche con Mosca e Putin. Tra i protagonisti potrebbe esservi lo stesso presidente ucraino Zelenskiy che si è detto estremamente grato per il grande lavoro di denuncia di Sean Penn.

x