Gli Stati Uniti stanno vietando le importazioni di petrolio e diverse grandi società stanno interrompendo le operazioni in Russia, mentre l’Occidente sta intensificando le sanzioni economiche per la guerra in Ucraina. La seconda settimana di guerra in Ucraina ha portato sanzioni più pesanti alla Russia.

Gli Stati Uniti si rifiutano di inviare aerei in Ucraina

Gli Stati Uniti hanno smesso di importare petrolio russo, l’Unione Europea ha stabilito piani per ridurre drasticamente le importazioni russe di petrolio e gas e diverse società si sono ritirate dal mercato russo. L’effetto delle sanzioni si è fatto sentire sui mercati globali, poiché i prezzi del petrolio sono saliti ben oltre i 120 dollari al barile.

Sul terreno, le forze russe hanno continuato ad avanzare nell’Ucraina meridionale, ma hanno fatto progressi lenti altrove in mezzo alla feroce resistenza ucraina. Le truppe russe hanno catturato la strategica città di Kherson sul Mar Nero, ma non hanno ancora preso nessun altro centro urbano, assediando e bombardando le città e portando il numero dei profughi a oltre due milioni.

I legami commerciali della Russia con l’Occidente, iniziati con sanzioni finanziarie e tecnologiche nella prima settimana di guerra, si sono approfonditi nella seconda settimana.

C’è stata una disconnessione delle informazioni perché la Russia ha bloccato l’accesso a Facebook, Twitter, Voice of America, Deutsche Welle e la BBC, tra gli altri, finanziata dagli Stati Uniti, come vendetta per il divieto ai media statali Sputnik e Russia Today in Europa. I marchi americani McDonald’s, Starbucks, Pepsi e Coca Cola hanno interrotto le transazioni in Russia.

Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, ha affermato che l’obiettivo finale è diventare indipendente dal carbone, dal petrolio e dal gas russi, punire la Russia e accelerare contemporaneamente la transizione verso l’energia verde. “Più velocemente passiamo alle fonti rinnovabili e all’idrogeno, combinate con una maggiore efficienza energetica, prima saremo veramente indipendenti e avremo il controllo del nostro sistema energetico”, ha affermato.

La commissione afferma di aver già pianificato di ridurre il consumo di gas di 100 miliardi di metri cubi entro il 2030 per motivi ambientali. Il nuovo piano REPowerEU dimezzerebbe questo valore, equivalente al volume importato dall’UE dalla Russia lo scorso anno.

“È assolutamente chiaro che un rifiuto del petrolio russo avrebbe conseguenze catastrofiche per il mercato globale. L’aumento dei prezzi sarebbe imprevedibile. Sarebbe 300 dollari al barile, se non di più”, ha detto alla televisione di stato il vice primo ministro russo Alexander Novak. Al Jazeera.

Gli annunci di Stati Uniti e UE hanno contribuito ad aumentare il prezzo del greggio Brent a $ 126 al barile entro l’8 marzo.

La notte del 2 marzo, le forze russe conquistarono la città strategica di Kherson sul Mar Nero, la prima grande città caduta durante la guerra. Altrove, le truppe russe assediarono i centri urbani e ne sottoposero alcuni a bombardamenti implacabili, poiché la resistenza ucraina sembrava rimanere forte.

Un convoglio russo lungo 65 km (40 miglia) è stato bloccato nelle città a nord-ovest di Kiev, incapace di entrare nella capitale. La città orientale di Kharkov ha resistito a feroci tentativi di prenderlo. Un consigliere di Zelensky ha descritto Kharkiv come la “Stalingrado del 21° secolo”, un riferimento alla città in cui l’eroica resistenza russa ha cambiato le sorti della seconda guerra mondiale.

Mariupol, circondato dai russi dal 2 marzo, è stato anche emblema della resistenza ucraina. Sei giorni dopo, un portavoce della Croce Rossa ha descritto la situazione come “apocalittica”, dicendo che i residenti sono rimasti senza cibo, acqua, riscaldamento ed elettricità.

Il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, Ha detto che anche se le forze russe “verranno in tutte le nostre città”, dovranno affrontare un’insurrezione. “Il problema è che per un soldato ucraino abbiamo 10 soldati russi e per un carro armato ucraino abbiamo 50 carri armati russi”.

Previous articleCome l’Ucraina sta combattendo la crisi alimentare durante la guerra. Che decisione hanno preso le autorità
Next articleImmagini satellitari. Come appare la città portuale di Mariupol dopo i devastanti bombardamenti