La Casa Bianca avverte che la Russia potrebbe lanciare un attacco con armi chimiche o biologiche in Ucraina, quindi “dovremmo stare tutti attenti”. Secondo i funzionari occidentali, l’attacco sarebbe “orribile”. Nel frattempo, il segretario stampa Jen Psaki afferma che le affermazioni della Russia sui laboratori di armi biologiche statunitensi e sullo sviluppo di armi chimiche in Ucraina sono assurde. Scopri quando potrebbe essere lanciato l’attacco.

USA: la Russia potrebbe lanciare un attacco chimico a Kiev

L’Occidente ha “serie preoccupazioni” per il cosiddetto piano di Vladimir Putin di usare armi chimiche per conquistare Kiev. Mercoledì 9 marzo, funzionari occidentali hanno avvertito del rischio che il leader di Mosca richieda l’uso di armi chimiche nella capitale ucraina.

Funzionari della Casa Bianca avvertono che la Russia è sempre più “disperata” di ricorrere ad attacchi con armi chimiche contro i civili nei prossimi giorni.

Secondo una valutazione, i funzionari affermano che un “orribile attacco” a Kiev potrebbe essere lanciato mentre le forze russe cercano di superare i problemi logistici che apparentemente hanno colpito le truppe dirette verso la capitale ucraina.

“Penso che abbiamo buone ragioni per essere preoccupati per il possibile uso di armi non convenzionali, in parte a causa di ciò che abbiamo visto accadere in altri teatri di guerra.

Come ho accennato prima, ad esempio, quello che ho visto in Siria, anche perché ho visto un po’ di preparazione per la scena nelle false dichiarazioni che compaiono, oltre ad altri indizi. È una seria preoccupazione per noi”, ha detto ai giornalisti un funzionario occidentale Il guardiano.

Leggi anche: I russi iniziano ad avanzare verso Kiev. I mezzi blindati sono a 60 chilometri dalla città VIDEO

Cosa significa questo?

Il Regno Unito afferma inoltre che il ministro della Difesa russo ha confermato l’uso di armi TOS-1A, che utilizzano missili termobarici, in Ucraina. Per la prima volta, il funzionario russo ha anche riconosciuto che tra i soldati coinvolti nell’invasione dell’Ucraina ci sono delle reclute.

Per quanto riguarda le affermazioni della Russia sui laboratori di armi biologiche statunitensi e lo sviluppo di armi chimiche in Ucraina, l’addetto stampa Jen Psaki afferma che sono “assurde”. Definisce queste false dichiarazioni “un ovvio stratagemma” per cercare (la Russia) di giustificare altri attacchi premeditati e non provocati in Ucraina.

Secondo i funzionari occidentali, il rischio che la Russia utilizzi armi non convenzionali nella guerra in Ucraina è piuttosto alto. Affermano che ciò è in parte dovuto a ciò che hanno visto in altri luoghi in cui la Russia è stata coinvolta, in particolare in Siria (attacco chimico di Khan Shaykhun – 4 aprile 2017), dove le armi chimiche sono state utilizzate dai suoi alleati. , Scrivilo BBC.

“Dovremmo tutti stare attenti se la Russia potrebbe usare armi chimiche o biologiche in Ucraina”, ha detto Psaki.

Va notato che le armi chimiche sono armi di distruzione di massa che contengono sostanze chimiche tossiche che possono causare morte o invalidità permanente o temporanea negli esseri umani o negli animali. Le armi chimiche si riferiscono anche a munizioni e dispositivi o qualsiasi attrezzatura appositamente progettata per essere utilizzata nella diffusione di queste tossine.

A causa dell’effetto che hanno sul corpo umano, gli agenti chimici di combattimento si dividono in: agenti tossici, agenti paralizzanti e agenti psicochimici.

Previous articleC’è chi usa le criptovalute come denaro?-E se fosse il momento di prendere sul serio Bitcoin?
Next articleKiev si è barricata. La gente ha preso le armi e attende l’assalto dell’esercito russo. Cosa è successo nel centro della città