Il vicepresidente degli Stati Uniti visiterà la Romania e la Polonia a partire da giovedì per discutere le future risposte dell’Occidente all’invasione russa dell’Ucraina. La missione di Kamala Harris è proteggere il nostro paese dallo spionaggio di Washington. Si concentrerà quindi sui mezzi attraverso i quali gli Stati membri della NATO possono attuare sanzioni economiche e andare avanti insieme. Maggiori dettagli nei paragrafi seguenti.

Il vicepresidente degli Stati Uniti viene in Romania nel contesto della guerra

Il vicepresidente degli Stati Uniti d’America, Kamala Harris, sarà in visita ufficiale in Romania venerdì per discutere le future risposte dell’Occidente all’invasione russa in Ucraina. Secondo un annuncio dell’amministrazione presidenziale, sarà ricevuta da Presidente Klaus Iohannis.

Kamala Harris discuterà con i leader di Bucarest le misure alleate per rafforzare la posizione della NATO sulla deterrenza e la difesa sul fianco orientale, con la missione del vicepresidente degli Stati Uniti per garantire sia il nostro Paese che la Polonia (dove arriverà giovedì) con il sostegno di Washington. contesto dell’invasione dell’Ucraina.

“La presenza del vicepresidente Kamala Harris in Romania riafferma la forza del partenariato strategico bilaterale e il forte impegno degli Stati Uniti a sostenere la sicurezza della Romania e degli alleati della NATO sul fianco orientale, riflettendo nel contempo l’apprezzamento dell’amministrazione statunitense per la responsabilità del nostro Paese e coinvolto nell’approccio alle minacce, alle misure di sicurezza generate dall’aggressione illegale della Federazione Russa, nonché nella gestione dei flussi di profughi dalle frontiere e nella fornitura di assistenza umanitaria”, si legge in un comunicato dell’Amministrazione presidenziale.

Alti funzionari statunitensi affermano che i colloqui si concentreranno sui modi in cui i membri della NATO possono attuare sanzioni economiche adottate e possono andare avanti insieme.

Leggi anche: LIVE Guerra in Ucraina. Il 14° giorno. Migliaia di persone sono state evacuate attraverso i corridoi umanitari. Kiev resta in piedi

Kamala Harris parlerà con i rifugiati ucraini

Come ho detto, il vicepresidente degli Stati Uniti viene in Romania per inviare un messaggio di solidarietà con gli alleati sul fianco orientale, perché “gli Stati Uniti vogliono che gli alleati sappiano che sono con loro e noi siamo, ma per noi, essere fisicamente presenti e Visitiamo regioni che mostrano davvero il nostro scopo e la nostra determinazione.

Quindi, quando si sente parlare di questo tipo di visite e si vede cosa succede, servono a mostrare ai nostri alleati che siamo presenti”, ha affermato qualche giorno fa David Muniz, capo della missione diplomatica statunitense in Romania.

Da parte sua, la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki ha detto che Harris “andrà lì per dimostrare il sostegno degli Stati Uniti al lavoro dei nostri alleati e partner”. Parlerà dell’aiuto che diamo al popolo ucraino.

Il fatto che sarà lì, credo, manda un messaggio forte. Il Vice Presidente degli Stati Uniti incontrerà molti dei nostri partner sul fianco orientale, alleati della NATO, e trasmetterà il nostro impegno a lavorare in perfetta sincronia con loro e a continuare a sostenere i loro sforzi nella regione. “

Kamala Harris, il primo vicepresidente nero degli Stati Uniti, incontrerà anche i rifugiati ucraini e discuterà dei continui aiuti umanitari e assistenza alla sicurezza per l’Ucraina e la regione.

Ricordiamo che il numero di rifugiati ucraini in fuga dal sanguinoso conflitto nel loro Paese ha già superato i due milioni, sia donne che bambini e anziani. Va notato che gli uomini fino all’età di 60 anni non sono più autorizzati a lasciare il Paese.

Previous articleQuando esce Demon Slayer 3 in Italia su Netflix? Dove vederlo, Trailer
Next articleMy Policeman (film): data di uscita, trama, trailer e cast