Giappone, un gesto senza precedenti nel contesto guerra in Ucraina. Il paese ha violato la sua costituzione per aiutare il vicino filo-europeo della Russia e ha deciso di sostenere l’Ucraina con materiali di difesa. Così, martedì le forze di autodifesa giapponesi hanno inviato giubbotti antiproiettile per l’esercito guidato da Zelenski. Di seguito il messaggio inviato dal ministro della Difesa giapponese.

Il gesto storico del Giappone per l’Ucraina

Il Giappone ha deciso di rispondere all’appello disperato dell’Ucraina nel contesto dell’invasione russa e di sostenerla con materiali di difesa. Martedì le forze di difesa giapponesi hanno inviato giubbotti antiproiettile in Ucraina, un gesto storico del Paese, che ha mantenuto la sua costituzione pacifista dalla seconda guerra mondiale.

In altre parole, questa è la prima volta che il Giappone invia giubbotti antiproiettile all’estero. I giapponesi hanno aggiornato le loro rigide disposizioni della Costituzione, che vietano il trasporto di equipaggiamenti per la difesa nei paesi in guerra.

“Le rigide disposizioni che vietano il trasferimento di attrezzature e altri elementi di difesa dal Giappone alle parti in conflitto sono state aggiornate martedì per consentire l’invio di attrezzature di difesa in Ucraina dopo l’invasione della Russia”, ha affermato il ministero della Difesa giapponese. CNN.

I giubbotti antiproiettile sono stati inviati da un aereo delle forze di difesa giapponesi, che, secondo un tweet del ministero della Difesa, parte dalla base aerea di Komaki nella prefettura di Aichi.

Leggi anche: Volodymyr Zelensky chiama in Ucraina tutti i soldati che prendono parte alle operazioni in altri paesi

Questa è la prima volta che il Paese fa una cosa del genere

La mossa del Giappone arriva dopo che il ministro della Difesa ucraino ha presentato una richiesta venerdì scorso.

Va notato che i giapponesi non solo invieranno giubbotti antiproiettile in Ucraina, ma forniranno anche altre forniture, come prodotti per l’igiene, macchine fotografiche, generatori di corrente, tende, vestiti invernali e cibo, secondo il Ministero della Difesa giapponese.

Parlando in una conferenza stampa martedì, il segretario generale di gabinetto Hirokazu Matsuno ha affermato che il Giappone stava cercando di rispondere con fermezza, insieme ad altre nazioni, e di offrire sostegno all’Ucraina, affermando che “non intende inviare armi letali”. L’esercito di Zelensky.

Matsuno ha anche affermato che è “fondamentale” che il Giappone e la sua sicurezza nazionale rispondano prontamente alle richieste dell’Ucraina.

Previous articleImportante incontro tra il ministro degli Esteri russo e il suo omologo ucraino. Chi media le discussioni
Next articleI russi iniziano ad avanzare verso Kiev. I mezzi blindati sono a 60 chilometri dalla città VIDEO