Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
AttualitàDal mondo

Guerra in Ucraina. La Russia ha spostato un treno blindato pieno di armi in Ucraina. Pentagono: una nuova colonna russa avanza verso Kiev

L’annuncio è stato fatto sul sito web del governo polacco, che ha anche annunciato che stanno chiedendo agli Stati Uniti aerei usati in cambio, ma con le stesse capacità degli aerei ceduti.

La Polonia ha anche chiesto ad altri alleati della NATO che possiedono MIG-29 di fare lo stesso.

Joe Biden: l’Ucraina non sarà mai una vittoria per Putin

AGGIORNAMENTO 8 MARZO ORE 20:00Putin sembra determinato a continuare sul suo percorso omicida a qualunque costo”, ha detto Biden alla Casa Bianca, come citato dalla CNN.

“Ha già reso due milioni di ucraini rifugiati. La Russia potrebbe continuare a macinare avanti ad un costo orribile, ma questo è già chiaro: L’Ucraina non sarà mai una vittoria per Putin.

Putin potrebbe essere in grado di prendere una città, ma non potrà mai possedere il paese. E se non rispondiamo all’assalto di Putin alla pace e alla stabilità globale oggi, il costo per la libertà e per il popolo americano sarà ancora maggiore domani”, ha detto.

Biden si è compiaciuto con il popolo ucraino per la sua resilienza di fronte alla guerra.

“Hanno ispirato il mondo con il loro coraggio, il loro patriottismo e la loro determinazione provocatoria a vivere liberi. La guerra di Putin ha causato enormi sofferenze e inutili perdite di vite umane tra donne, bambini, tutti gli ucraini – sia ucraini che, potrei dire, russi”, ha aggiunto il presidente statunitense.

Le osservazioni del leader della Casa Bianca sono arrivate in un discorso in cui ha annunciato un embargo sulle importazioni statunitensi di petrolio e gas russo per ”dare un altro forte colpo” al presidente Vladimir Putin.

Ha anche chiesto al Congresso di approvare un piano di aiuti umanitari e militari da 12 miliardi di dollari per l’Ucraina.

“Continueremo a sostenere il coraggioso popolo ucraino che sta combattendo per il suo paese”, ha detto.

Gli Stati Uniti vietano le importazioni di petrolio, gas e carbone dalla Russia. E la Gran Bretagna annuncia che rinuncerà alle risorse russe

Il presidente statunitense Joe Biden martedì ha annunciato un divieto sulle importazioni russe di petrolio, gas e carbone negli Stati Uniti. La mossa dell’amministrazione statunitense avrà un effetto solo sul petrolio, che gli USA importano dalla Russia per l’8% del totale. Gli Stati Uniti non importano gas naturale dalla Russia.

“Stiamo vietando tutte le importazioni di petrolio e gas russo. Questo significa che il petrolio russo non sarà più accettato nei porti americani e il popolo americano darà un altro potente colpo alla macchina da guerra del presidente russo Vladimir Putin”, ha detto Biden ai giornalisti alla Casa Bianca.

Il governo britannico prevede di eliminare gradualmente le importazioni di petrolio e gas entro la fine dell’anno. L’annuncio è stato fatto dal segretario agli affari britannico.

Il periodo di transizione fino alla fine del 2022 darà “tempo più che sufficiente” al mercato, alle aziende e alle catene di approvvigionamento per sostituire le importazioni russe, che rappresentano l’8% della domanda britannica, secondo il segretario Kwasi Kwarteng.

“Il governo lavorerà con le aziende attraverso una nuova taskforce sul petrolio per sostenerle nell’usare questo tempo per trovare fonti alternative.

Pagina precedente 1 2 3 4 5Pagina successiva
Mostra di più

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.