Mariupol, una città portuale nel sud dell’Ucraina, è rimasta senza acqua, riscaldamento, elettricità e persino cibo, secondo le autorità locali e il presidente Volodymyr Zelensky, che ha affermato che “un bambino è morto per disidratazione”. Il sindaco di Mariupol descrive anche un quadro cupo della vita nella città occupata dai russi. Maggiori dettagli di seguito.

La città di Mariupol è rimasta senza acqua, cibo ed elettricità

Un cessate il fuoco e una possibilità per civili per fuggire dalla guerra sono stati annunciati sabato mattina nella città portuale ucraina di Mariupol, dove circa 200.000 persone sono intrappolate sotto il pesante bombardamento dell’esercito russo.

Allo stesso tempo, nel centro della città sono stati allestiti 50 autobus per gli ucraini che intendevano lasciare il Paese, ma nel giro di due ore le truppe russe hanno ricominciato a bombardare le aree residenziali, intrappolando i civili che cercavano di scappare. rapporti BBC.

La città ha esaurito l’acqua calda, l’elettricità e le fognature e il cibo e l’acqua stanno finendo.

“(I russi) stanno ostacolando l’approvvigionamento alimentare, hanno bloccato Leningrado”, si legge in una dichiarazione del Consiglio locale di Mariupol. Reuters.

“Da sette giorni distruggo intenzionalmente le infrastrutture critiche della città. Non abbiamo acqua, luce o riscaldamento”.

A causa degli attacchi, non è possibile portare rifornimenti in città e nessuna persona può essere evacuata.

“Allora ci è semplicemente venuto in mente. Questo è un genocidio contro il popolo ucraino. Distruggono le nostre scorte di cibo, ci catturano in un blocco, come nella vecchia Leningrado. Intenzionalmente, per sette giorni, hanno distrutto le infrastrutture vitali della città Non abbiamo elettricità, acqua o riscaldamento”, hanno trasmesso le autorità di Mariupol.

Tuttavia, i funzionari della città hanno affermato che stavano cercando di creare un corridoio umanitario per Mariupol, ma anche di ricostruire le infrastrutture.

Leggi anche: La situazione in Ucraina sta peggiorando. Gli ospedali stanno finendo le medicine e il cibo nei supermercati inizia a scomparire

Zelenski: “Un bambino è morto per disidratazione”

Nel frattempo, a Mariupol è morto un bambino per disidratazione, ha annunciato lo stesso presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Un bambino è morto di disidratazione a causa di un’interruzione dell’acqua a Mariupol“Dice il leader di Kiev.

Attualmente, il tempoIl porto assediato di Mariupol, situato nel sud-est dell’Ucraina, soffre della carenza di acqua, cibo ed elettricità.

Anche gli ospedali della città stanno affrontando una grave carenza di antibiotici e antidolorifici: i medici sono costretti a eseguire alcune procedure di emergenza senza di essi.

Le forze russe si stanno concentrando sulla città di Mariupol, poiché la sua conquista creerebbe un corridoio di terra tra la Crimea annessa e le regioni del Donbas controllate dai separatisti filo-russi.

“La situazione è molto complicata”, ha detto sabato Vadym Boichenko, sindaco di Mariupol. “L’esercito russo ha già bloccato il corridoio umanitario. Abbiamo molti problemi sociali, che hanno creato anche i russi”, ha aggiunto.

Previous articleVolevo fare la Rockstar 2, quando esce? Data ufficiale, cast, Trailer
Next articleRussia e Ucraina stanno riorganizzando il mondo