Martedì, il presidente Klaus Iohannis ha affermato che l’umanità sta attraversando la peggiore crisi dalla seconda guerra mondiale. Questo messaggio è stato veicolato in occasione dell’apertura della Trilaterale Romania – Polonia – Turchia a livello di consiglieri presidenziali per la sicurezza nazionale.

Klaus Iohannis: “La peggiore crisi dalla seconda guerra mondiale”

“Stiamo attraversando la peggiore crisi dalla seconda guerra mondiale. La Romania condanna fermamente Aggressione russa contro l’Ucraina, sostiene fermamente la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina e continuerà ad assistere Kiev in questi tempi difficili per il popolo ucraino. (…) La Romania rafforzerà la propria capacità di difesa”, ha affermato Klaus Iohannis.

Il Presidente ha anche affermato di aver recentemente deciso di istituire un centro di distribuzione per l’assistenza umanitaria internazionale per l’Ucraina in Romania, nonché un hub logistico per consentire la raccolta e il trasporto. donazioni all’Ucraina e ai suoi cittadini.

“Come sapete, la Romania ha insistito negli ultimi anni per consolidare la posizione di deterrenza e difesa della NATO sull’intero fianco orientale, in modo unificato e coerente. L’aggressione russa contro l’Ucraina e la nuova realtà della sicurezza definita dalla massiccia presenza militare della Russia in Ucraina e La Bielorussia conferma in modo molto eloquente la necessità e l’urgenza di questo consolidamento della posizione sul fianco orientale.

Accolgo con favore le misure recentemente adottate a livello NATO, vale a dire l’integrazione delle forze, anche in Romania, l’attivazione di piani di risposta graduale e il dispiegamento, per la prima volta, della Forza di risposta della NATO, come parte della difesa collettiva”, ha aggiunto .

Il Presidente della Romania ha concluso la dichiarazione richiamando l’attenzione su “la necessità di sostenere la Repubblica di Moldova, che sta affrontando crescenti difficoltà nella gestione dell’accresciuto flusso di profughi e di una nuova possibile crisi energetica”.

“L’unità di posizione e di azione della NATO, dell’Unione Europea e degli alleati nel loro insieme ci dà una forza incrollabile. Pertanto, dobbiamo rimanere uniti e uniti, dediti alla difesa dei valori e dei principi che ci legano, ma anche alla difesa collettiva, come previsto dall’articolo 5 del Trattato di Washington”, ha affermato Klaus Iohannis.

Previous articleIl sindaco di Irpin ha ricevuto una proposta scioccante dai russi. Quello che hanno offerto in cambio della città
Next articleI russi stanno attaccando ospedali, ambulanze e strutture mediche in Ucraina