Il Chief Emergency Officer dell’Oms per l’Europa, Catherine Smallwood, ha dichiarato in una conferenza stampa che il numero includeva incidenti in cui sono state ordinate ambulanze per scopi diversi dall’assistenza medica di emergenza.

L’OMS avverte: i russi stanno attaccando gli ospedali in Ucraina

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato martedì che gli attacchi a ospedali, ambulanze e altre strutture sanitarie in Ucraina sono aumentati rapidamente negli ultimi giorni e ha avvertito che il paese non disponeva di forniture mediche vitali.

L’agenzia delle Nazioni Unite ha confermato lunedì che almeno nove persone sono state uccise in 16 attacchi a strutture sanitarie da allora l’inizio dell’invasione russa il 24 febbraio. Non ha detto chi fosse il responsabile.

Il Chief Emergency Officer dell’Oms per l’Europa, Catherine Smallwood, ha dichiarato in una conferenza stampa che il numero includeva incidenti in cui sono state ordinate ambulanze per scopi diversi dall’assistenza medica di emergenza.

“Continueremo ad aggiornare queste cifre. Sono cresciute abbastanza velocemente negli ultimi giorni”, ha detto Smallwood.

L’agenzia sta lavorando per fornire rapidamente forniture mediche all’Ucraina, dove ossigeno, insulina, dispositivi di protezione individuale, forniture chirurgiche ed emoderivati ​​sono esauriti, ha affermato il direttore regionale europeo Hans Kluge in un briefing.

Fornire ossigeno, vaccini ai bambini e competenze in materia di salute mentale sono tra le principali priorità dell’OMS per la regione, ha affermato.

Kluge ha anche sottolineato la necessità di dare priorità ai bisogni sanitari delle donne, compresa la salute materna e l’assistenza ostetrica di emergenza, e di rispondere alla violenza sessuale e di genere.

“I conflitti passati ci hanno mostrato che gli adolescenti, le donne con disabilità e le donne anziane si trovano nella situazione più vulnerabile. Corrono un rischio maggiore di essere attaccati da estranei e gruppi armati, così come la violenza del partner intimo e l’abuso e lo sfruttamento sessuale”, ha affermato Kluge.

L’Ucraina afferma che la Russia sta interrompendo l’evacuazione in diverse regioni

Ecco cosa succede evacuazioni dalle città ucraine oggi:

Mariupol

Sia il portavoce del ministero degli Esteri ucraino Oleg Nikolenko che il ministero della Difesa ucraino hanno accusato le forze russe di aver bombardato il corridoio umanitario nella città chiave del sud. Otto camion e 30 autobus sono in viaggio per fornire aiuti umanitari alla città ed evacuare i civili a Zaporizhzhya, ha detto Nikolenko, ma non sappiamo se questi camion potranno entrare. Non è chiaro se qualcuno sia riuscito ad andarsene.

Sumi

Una colonna di evacuazione dalla città assediata di Sumi ha raggiunto la regione di Poltava, lontano dal confine russo, afferma l’amministrazione regionale di Poltava. Il corridoio dovrebbe essere aperto oggi fino alle 19:00 GMT.

Bucha

Le forze russe stanno sabotando uno sforzo di evacuazione nel distretto di Bukha nella regione di Kiev, ha affermato il capo dell’amministrazione regionale di Kiev, Oleksiy Kuleba.

“Il distretto si sta preparando evacuazione di massa delle persone e la fornitura di aiuti umanitari. Ciò richiede un cessate il fuoco “, ha detto Kuleba BBC.

Ha detto che le persone sono riuscite a lasciare la vicina città di Irpin nelle ultime 24 ore.

Previous article“Stiamo attraversando la peggiore crisi dalla seconda guerra mondiale”. Cosa farà la Romania nel contesto della guerra
Next articleI russi che non supportano la guerra vengono espulsi dal loro lavoro. Come vedi la guerra da loro